Interessante

Come incastrare il legno in un giunto obliquo piatto, metà legno all'estremità?

Il giunto piatto falso tenone mitra è una variante del giunto a tenone e mortasa. È adatto per assemblare due pezzi di legno simili ad angolo e con un taglio obliquo. La sua forza deve essere rafforzata dall'incollaggio interno del falso tenone. È invisibile.

Montare il legno nel giunto obliquo piatto, metà legno all'estremità

Materiale necessario

  • Matita
  • Trusquin
  • Sega a mano
  • Maglio
  • Piazza mitra
  • Bedane
  • Pennello per colla
  • Morsetto

Giunto obliquo piatto con falso tenone

Giunto obliquo piatto con falso tenone 1. La disposizione è simile per i due pezzi di legno. Fallo su uno e portalo sull'altro. Per farlo, usa una squadra per segnare l'angolo di 45 ° adatto per questo assemblaggio. Fai schiudere gli scarti. 2. Per contrassegnare la mortasa, utilizzare il calibro. Segna il tracciato del segno convenzionale che indica le mortase cieche. Questa mortasa deve avvenire esattamente al centro della faccia da montare. Controlla la somiglianza delle trame. 3. Scavare le due mortase con uno scalpello. Lavorare fissando il pezzo in lavorazione al banco da lavoro con un morsetto. Queste mortase aventi solo due lati presentano meno difficoltà di realizzazione rispetto alle comuni mortase cieche. 4. Un piccolo quadrato di legno funge da tenone. Tagliarlo con attenzione alle dimensioni delle mortase. È sempre meglio tagliare questo quadrato un po 'più grande e poi aggiustarlo levigandolo. Incolla i due lati del quadrato, mettilo in una mortasa. Assembla i due pezzi di legno.

Fine a graticcio

Fine a graticcio 1. Dopo aver tracciato l'assieme a metà dell'estremità sui due pezzi di legno e aver tratteggiato i ritagli con gesso industriale, tagliare utilizzando una sega a mano a denti fini (o una sega a dorso). Prendi in considerazione lo spessore del taglio. 2. Utilizzando un pennello, applicare la colla per legno sulle facce da assemblare. L'incollaggio è essenziale per questo assemblaggio. 3. Dopo aver assemblato i due pezzi, piantare punte senza testa per consolidare il tutto e trattenere i pezzi mentre la colla si asciuga. Dai un leggero colpo sulla punta del chiodo prima di infilarlo: leggermente smussato, è meno probabile che spacchi il pezzo di legno. Per ottenere una chiodatura più forte, guidare i chiodi ad angolo. Fai sparire le unghie nel legno con l'aiuto di un set per unghie. Questa precauzione consente quindi di piallare e limare senza danneggiare gli strumenti. Inoltre, è essenziale per l'estetica per la costruzione di un mobile. 4. Utilizzando una sega, livellare i due pezzi di legno per completare l'assemblaggio. È preferibile lasciare qualche centimetro di margine in fase di trafilatura e livellamento a fine lavoro, piuttosto che tagliare dall'inizio alle esatte dimensioni: anzi, un taglio troppo corto (a causa di lievi errori nel disegno o nel taglio) richiede di ricominciare a tagliare. Finisci con una pialla per uniformare le superfici.

Nidificazione

Nidificazione 1. L'assemblaggio a graticcio qui realizzato, una variante del precedente, è riservato ai collegamenti di riunione. Disegna la linea all'estremità del pezzo da tagliare e trasferiscila sull'altro pezzo; tratteggia gli scarti in rosso. Lasciare un margine di qualche millimetro all'estremità per il livellamento finale. 2. Tagliare il fondo della tacca con uno scalpello da legno e un mazzuolo dopo aver segato su entrambi i lati con una sega a dorso. La parte maschio viene tagliata con una sega, come nell'assemblaggio precedente. Devi tener conto, ovviamente, dello spessore della linea di taglio: sega sempre leggermente oltre il taglio. Quindi correggere, se necessario, con una grattugia o carta vetrata. 3. Con una mazzuola, incastrate i due pezzi di legno: infatti, l'assemblaggio terrà meglio se fatto con la forza. È possibile rinforzarlo incollando e inchiodando. Guida un chiodo senza testa in modo che passi attraverso la parte maschile e affondi nella parte inferiore della tacca. Alcune forme di realizzazione consentono l'installazione di staffe di rinforzo negli angoli. 4. Passare la pialla sul rivestimento e sul bordo della parte femmina per uniformare le superfici. Allo stato attuale, questo assemblaggio viene utilizzato solo se la parte in cui è realizzata la parte maschio deve subire una pressione perpendicolare a quella ricevuta dall'altra parte. Riservare l'annidamento per le partizioni di libreria, ad esempio.