Interessante

Quali soluzioni per avere una TV connessa?

La Smart TV dispone nativamente di diverse tecnologie che le offrono la possibilità di connettersi ad Internet. La televisione convenzionale non ha questa capacità, ma non è nemmeno obsoleta. In effetti, può anche accedere ai contenuti online attraverso vari accessori. Tutto ciò che devi sapere per goderti la smart TV.

Avere una smart tv

Usa una Apple TV

Apple TV è un gateway multimediale progettato da Apple che ti consente di avere una TV connessa, aggiungendo l'interattività. Consente la trasmissione di contenuti multimediali in televisione attraverso varie fonti come:

  • Un computer con Windows, Mac OS o Linux;
  • Uno smartphone o un tablet con iOS o Android;
  • Internet per ascoltare podcast o guardare video su YouTube, Netflix o Amazon Prime Video.

Quindi, lo streaming dei contenuti viene effettuato collegando il dispositivo mobile alla TV tramite Wi-Fi. Se il flusso multimediale proviene da Internet, Apple TV può utilizzare la connessione Wi-Fi o RJ45. A parte le 5 diverse generazioni che si sono succedute dal 2007, Apple TV è disponibile in 2 versioni sul sito ufficiale del marchio Apple:

  • Apple TV HD a 159 euro compatibile con televisori HD;
  • Apple TV 4K da 199 euro, compatibile con televisori 4K con tecnologia HDR.

Per beneficiare dei servizi e dei vantaggi forniti da questo gateway multimediale, è necessario:

Installa Apple TV

Apple TV è alimentata da una presa elettrica. È collegato al televisore tramite una connessione HDMI. Pertanto, dovrebbe idealmente essere installato vicino alla TV.

Per evitare il surriscaldamento, nessun oggetto deve essere posizionato su Apple TV. Allo stesso modo, sarebbe necessario evitare di posizionarlo su un altro dispositivo elettronico per evitare interferenze con il segnale wireless.

Collega il cavo HDMI

Apple TV è dotata di una porta HDMI da collegare a quella del televisore. Opzionalmente, è possibile utilizzare un trasmettitore HDMI wireless per collegare i 2 dispositivi.

Collegare i connettori opzionali

La seconda e la terza generazione di Apple TV sono dotate di uscita audio ottica TOSLink. È possibile collegarli ad un impianto audio esterno oppure a quello del televisore se presente.

Apple TV ha anche una porta Ethernet in modo che possa essere collegata a Internet con un file Cavo di tipo RJ45.

Naviga con il telecomando

Apple TV viene fornita con un telecomando. La comunicazione viene stabilita tramite Bluetooth 4.0. Sei pulsanti consentono:

  • Aumentare e diminuire il volume;
  • Accedi al menu;
  • Per tornare indietro nel menu;
  • Per riprodurre o mettere in pausa la riproduzione multimediale;
  • Attiva il microfono per interagire con l'assistente vocale integrato Siri.

Per facilitare la navigazione nel menu, il telecomando è dotato di un touchpad che funge anche da pulsante OK. Contiene un accelerometro, una bussola e un giroscopio a 3 assi che possono essere utilizzati per giocare online. Con un'autonomia di diversi mesi, può essere ricaricato con un cavo lampo da collegare a una presa USB.

Collega un Chromecast alla TV

Proprio come Apple TV, Chromecast è un file gateway multimediale sviluppato da Google. Permettendoti di avere una TV collegata, è attualmente alla sua terza versione. Tuttavia, risulta essere più compatto rispetto al sistema proposto dal brand Apple.

Per effettuare il collegamento con il televisore, è sufficiente collegarlo a Porta HDMI. Chromecast è alimentato da un file cavo micro USB a condizione che possa connettersi:

  • O su una porta USB del televisore;
  • O su un adattatore di alimentazione fornito con il dispositivo.

La porta USB della TV è più pratica poiché l'alimentazione del Chromecast viene interrotta non appena la TV viene spenta. Con l'adattatore CA, il dispositivo continuerà a funzionare se non viene scollegato manualmente. Dal suo lancio, Chromecast è stato disponibile in 3 versioni, tra cui:

  • Chromecast prima del nome;
  • Chromecast 2 che è più efficiente e costa 39 euro;
  • Chromecast Ultra supporta la definizione UHD di 3.840 x 2.160 pixel e la tecnologia HDR per un prezzo di 79 euro.

Non appena il Chromecast viene acceso, qualsiasi dispositivo con l'app Home page di Google è in grado di rilevarlo. Su uno smartphone o tablet, viene visualizzata una notifica e tutto ciò che devi fare è:

  1. Scegli la rete Wi-Fi se necessario;
  2. Indica il nome del dispositivo a cui è connesso Chromecast;
  3. Designare il nome della stanza in cui si trova in modo che possa essere utilizzato in seguito con il controllo vocale;
  4. Segui il tutorial per capire come funziona il dispositivo e il pulsante "Trasmetti" presente su tutte le applicazioni compatibili.

L'interfaccia è facile da usare e offre un'ampia scelta di contenuti multimediali, tra cui:

  • Streaming video su YouTube, Netflix o Amazon Prime Video;
  • Streaming audio su Deezer e Spotify;
  • Stazioni radio;
  • Lettura di contenuti sui social network.

Oltre all'accesso al Play Store che offre una moltitudine di applicazioni compatibili, Chromecast può essere controllato con un dispositivo Apple, aprendo la possibilità di usufruire dei servizi e delle applicazioni offerti su App Store.

Optare per Xiaomi Mi Box 3

Lo Xiaomi Mi Box 3 compete direttamente con Chromecast Ultra e Apple TV. Questo gateway multimediale funziona come gli altri e viene fornito con un telecomando Bluetooth.

Venduto tra i 60 euro e gli 80 euro a seconda delle promozioni, questo dispositivo ha il minimo indispensabile per avere una televisione connessa:

  • Un'uscita HDMI 2.0 a per fornire un segnale video Full HD o 4K compatibile con la tecnologia HDR10;
  • Un'uscita audio SPDIF stereo;
  • Una porta USB 2.0 di tipo A per collegare un'unità flash USB o un disco rigido esterno formattato in FAT32.

Gli utenti possono quindi trarne vantaggio tutti i vantaggi offerti da Android TV 6.0 che lo accompagna. Xiaomi Mi Box 3 apre l'accesso a popolari applicazioni di streaming come YouTube o Netflix.

Il telecomando accetta comandi vocali. Tuttavia, è importante chiarire che questo non è l'Assistente Google. In tal modo, Le istruzioni "Ok Google" non funzioneranno. Inoltre, la connessione Wi-Fi rimane più o meno soddisfacente. Infatti, contenuti di altissima qualità non sono esenti da alcuni bug grafici, anche con video locali in 4K.