Interessante

Come e quando lavare il tuo cane: 6 consigli

Dare al tuo cane un bagno sicuro implica seguire un ritmo che soddisfi gli standard. Se il cane non è abituato, il bagno potrebbe non essere così faticoso come sembra con lo shampoo giusto e alcuni gesti cauti. Ecco alcuni suggerimenti per lavare correttamente il tuo cane.

Fare il bagno al tuo cane

La frequenza del lavaggio per i cani

Naturalmente, gli animali si occupano da soli della toelettatura, il che ovviamente non è sufficiente per mantenerli puliti. Per un igiene impeccabile, un cane ha bisogno di uno shampoo ogni tanto. Il bagno riduce anche il prurito rimuovendo parassiti e sporco. Aiuta anche a rimuovere la pelle morta e i capelli morti. D'altra parte, fare il bagno troppo regolarmente, o anche una volta alla settimana, può causare alcuni problemi, in particolare rimuovendo lo strato di sebo che li protegge e favorendo irritazione e prurito. L'ideale quindi sarebbe lavarlo solo quando ne ha veramente bisogno:

  • Quando il cane si è sporco e graffiato;
  • Quando inizia a sentire a odore forte ;
  • Nei casi in cui è ferito ed è a rischio di infezione.

Tuttavia, i ritmi di lavaggio devono essere conformi agli standard, vale a dire 4 volte all'anno o una volta ogni due mesi in media e una volta al mese al massimo. La frequenza dipende, in particolare, dal livello di sporco, dallo stile di vita e dalla razza (soprattutto dal pelo). Alcuni con i capelli lisci e corti si accontenteranno di una pennellata regolare, mentre altri saranno costretti a fare la doccia più frequentemente.

Adotta buone abitudini

Il tempo del bagno non è sempre felice per i boli di pelo. Questo compito è spesso estenuante se al cane non piace affatto governare. Tuttavia, è necessario abituarsi al bagno per rendere l'esperienza più piacevole. Nella maggior parte dei casi, il cane è spaventato solo al pensiero di entrare in contatto con l'acqua. Per fare questo, la pazienza e la gentilezza sono fortemente raccomandate. Tutto dovrebbe essere fatto per rassicurarlo delicatamente: parlagli e fagli dei complimenti quando è saggio durante il bagno o lui offrire dolcetti e lodalo quando riesce a stare il più calmo possibile nella vasca o in giardino. Più è abituato a fare il bagno, meno noioso è il compito.

Preparati bene per evitare rischi

I cani hanno sempre la tendenza a farlo sciocco quando si fa il bagno. A loro piace avere acqua ovunque o, peggio, agitarsi troppo per scivolare e farsi male in seguito. È quindi meglio avere gli articoli necessari per la toelettatura prima di iniziare:

  • Asciugamani se necessario,
  • Shampoo,
  • Tappi per le orecchie,
  • Tappeto antiscivolo,
  • Acqua temperata,
  • Asciugamano per asciugare.

L'obiettivo è evitare anche un piccolo momento di assenza durante il quale il cane ne approfitterà per giocare in modo intelligente. Inoltre è fondamentale scegliere il luogo, quindi prendere adeguate precauzioni. Se l'animale è piccolo, a lavandino del bagno potrebbe fare il trucco. In caso contrario, si consiglia uno spazio ristretto, nella doccia o nella vasca da bagno. Questo evita di dover correre in giardino per raggiungerlo se decide di scappare. D'altra parte, a buon bagno in giardino nella calura estiva gli farebbe anche bene. Un esterno recintato è comunque l'ideale. Se sta facendo la doccia in bagno, è sempre una buona idea chiudere bene la porta. Inoltre, la superficie di una vasca da bagno o di un lavandino è scivolosa e può farla scivolare con il minimo movimento. Si consiglia quindi di appoggiare sul pavimento un asciugamano o un tappetino antiscivolo. Inoltre, ricevere aiuto da un'altra persona rende anche più facile la toelettatura.

Scegliere lo shampoo giusto per il tuo cane

L'uso di prodotti per l'uomo è severamente vietato. Nota che la pelle dei cani lo è più sensibile e più spesso di quella dell'Uomo. Pertanto, questi prodotti causano irritazione, batteri, infezioni e tutte le altre malattie della pelle. È quindi essenziale scegli solo shampoo per cani. Anche in questo caso si applicano determinati criteri. Uno shampoo a pH neutro è sicuramente sicuro per la pelle. La scelta verrebbe quindi fatta in base a:

  • età: cucciolo o adulto, il che significa che un cucciolo non si lava fino all'età di tre mesi;
  • colore del mantello: nero, bianco o albicocca;
  • i capelli: lunghi o corti;
  • le esigenze: ad esempio un prodotto per combattere le pulci;
  • la natura della pelle: nel caso in cui presenti sintomi di malattie della pelle, il veterinario prescriverà uno shampoo specifico.

Rispetta l'ordine delle fasi di balneazione

Un bagno buono, efficace e sicuro prevede di seguire questi passaggi uno per uno:

  1. Spazzola le setole del cane, soprattutto se denso e spesso, per eliminare i peli morti e sciogliere i nodi. Se c'è una sostanza appiccicosa nelle setole, non dovrebbe essere ferita insistendo sulla spazzolatura. La vaselina o l'olio vegetale devono essere applicati sulla pelliccia 24 ore prima di lavare l'animale;
  2. Indossare i tappi per le orecchie per impedire l'ingresso di acqua e per prevenire lo sviluppo di un'infezione all'orecchio;
  3. Verificare che l'acqua sia alla temperatura corretta. Un cane è molto sensibile all'acqua calda. L'acqua troppo fredda è particolarmente pericolosa per i cuccioli;
  4. Bagnare il corpo versando delicatamente dell'acqua sulla nuca per dargli il tempo di abituarsi alla temperatura. Tuttavia, si consiglia di non lavarsi la testa. Potrebbe soffrire di possibili infiammazioni se lo shampoo viene a contatto con i suoi occhi. Inoltre, la pressione dell'acqua del tubo da giardino o del soffione della doccia deve essere bassa;
  5. Quindi applica lo shampoo massaggiare energicamente tutte le parti del suo corpo tranne la testa per spalmare lo shampoo;
  6. Risciacquare le setole più volte per rimuovere i prodotti chimici.

Asciuga bene il cane

Due possibili modi per asciugare un cane:

  • Avvolgi un grande asciugamano intorno al corpo e tampona per rimuovere tutta l'umidità. L'attrito potrebbe creare nodi;
  • Asciugare con un asciugacapelli a temperatura ambiente senza dirigere l'apparecchio verso la testa.