Interessante

Mantieni i tubi con l'aceto

Le acque reflue della casa passano attraverso gli scarichi che sono spesso trascurati. Le conseguenze di un sistema di drenaggio bloccato sono difficili da riparare e il lavoro può essere costoso. Per mantenere le tubazioni in buone condizioni è essenziale una regolare manutenzione. Per fare questo, si consiglia di optare per prodotti economici ed ecologici come l'aceto.

Mantieni i tubi con l'aceto

Perché mantenere i tubi?

Molti trascurano la manutenzione di condutture. Eppure questo è della massima importanza. Questa manutenzione è richiesta anche dal diritto francese. In effetti, un articolo stabilisce che la manutenzione delle strutture interne è responsabilità degli abitanti di una casa. Questo obbligo di verifica riguarda i dispositivi di evacuazione dell'acqua, comprese le tubazioni. La manutenzione richiesta dalla legge deve essere effettuata almeno una volta all'anno.

I blocchi sono spesso il risultato di condutture mal mantenute. Impediscono il normale flusso dell'acqua. Ciò causa il ristagno delle acque reflue sul fondo del lavandino o del lavandino. In effetti, la loro evacuazione non verrà eseguita correttamente. Di solito, i tappi sono causati da detriti alimentari o altri rifiuti che si raccolgono nell'impianto idraulico. Gli ingorghi possono presentarsi a qualsiasi livello e non sono sempre facili da individuare. Lo sblocco può quindi richiedere tempo.

In particolare, la manutenzione e la pulizia dei tubi lo rendono possibileevitare cattivi odori. Se un odore fuoriesce in casa, è molto probabile che provenga dalle fognature. Per essere sicuri, è comunque consigliabile controllare le pareti per eventuali muffe. Si noti che questi inconvenienti possono essere di origine tecnica come un difetto di progettazione che è comunque raro. Nella maggior parte dei casi, i cattivi odori provengono dai rifiuti accumulati nei tubi.

La manutenzione dei tubi è il modo migliore per farlo evitare possibili danni causati dall'acqua. Questi possono essere causati da una rottura nel sistema di drenaggio. L'idrogeno solforato contenuto nell'acqua, infatti, provoca la corrosione di alcune tubazioni, soprattutto di quelle in ghisa. Prendersi cura dei tubi evita così il rischio di depositi di solfuri nei tubi.

Quando non viene eseguita alcuna manutenzione per un lungo periodo sul sistema di tubazioni, il problemi di evacuazione può peggiorare. Dopo un po ', il danno diventa irreparabile. A questo punto è necessario chiamare i professionisti. I lavori di riparazione possono essere costosi e richiedere diverse settimane. Per evitare un tale intervento è fondamentale mantenere le tubazioni in buono stato.

Mantieni regolarmente le pipe con l'aceto

Ci sono molti vantaggi di una pipa ben tenuta. Ci sono una serie di suggerimenti che possono essere utilizzati per la manutenzione, compreso l'uso dell'aceto. A buon mercato, questo prodotto mantiene i tubi in buone condizioni per lungo tempo. Per usufruire di questi vantaggi, ecco come procedere:

  1. Fornisci un litro di aceto bianco. È del tutto possibile utilizzare l'8% di aceto commestibile. Tuttavia, un prodotto con un'alta concentrazione di acido acetico è molto più adatto per le faccende domestiche.
  2. Versare l'aceto in una bacinella per cubetti di ghiaccio. Per conservare tutte le sue proprietà, si consiglia di coprire la teglia con pellicola trasparente.
  3. Posizionare la vaschetta per i cubetti di ghiaccio nel congelatore. È possibile conservarlo per diverse settimane.
  4. Metti un cubetto di ghiaccio di aceto nel lavandino due volte a settimana. È meglio farlo di notte in modo che l'aceto possa funzionare efficacemente. Il giorno successivo, prima di utilizzare il lavello, si consiglia di far scorrere l'acqua del rubinetto per alcuni secondi per ottimizzare l'azione dell'aceto.

Sbarazzati dell'odore dei sifoni con l'aceto

A volte un cattivo odore fuoriesce in cucina o in bagno. Si sente spesso vicino al lavandino o alla doccia. Il più delle volte, i suggerimenti vengono da sifoni. Componente fondamentale di qualsiasi sistema di drenaggio, il sifone funziona per prevenire l'accumulo di rifiuti. Assicura così il buon funzionamento dei tubi. Tuttavia, per vari motivi, questo elemento può deteriorarsi. Il malfunzionamento può essere manifestato in particolare da odori sgradevoli. Per rimediare, scommetti sull'aceto. Potente deodorante, questo ingrediente da cucina aiuta ad eliminare i cattivi fumi. Grazie alle sue proprietà disinfettanti, combatte allo stesso tempo la formazione di germi cattivi.

Il modo migliore per evitare che gli odori si ripresentino è regolare manutenzione del sifone. Ogni tre mesi è consigliabile smontarlo e pulirlo. Una volta svitato il sifone, dovrebbe essere pulito con un filo. Per disinfettarlo si consiglia di immergerlo in una soluzione di aceto, prima di rimetterlo a posto. È anche possibile far passare un filo attraverso il lavandino per rimuovere i rifiuti nel sifone. Una volta rimosse le briciole e gli altri residui, basta versare una soluzione calda di aceto per eliminare i cattivi odori.

Sgrassare le pipe con l'aceto

Lo scarso drenaggio può anche essere causato da tappi di grasso. Questo perché, nel tempo, è probabile che il grasso si accumuli nelle tubazioni formando depositi che bloccano il flusso delle acque reflue. Il primo segno che rileva un blocco è il deflusso tardivo dell'acqua. Le bolle possono anche fuoriuscire durante l'evacuazione. Per rimediare a questo, è necessario eseguire una soluzione di aceto nei canali. L'aceto, infatti, è noto per le sue proprietà sgrassanti. Per ottimizzarne l'efficacia, è consigliabile riscaldare la soluzione. È meglio portare a ebollizione la miscela, poiché il grasso si dissolverà facilmente sotto il calore. Per sbloccare completamente i tubi, fornire almeno 2 litri di acqua di aceto. Il dosaggio dei due componenti deve essere equivalente.

Sblocca i tubi con l'aceto

È facile rilevare la presenza di tappi nei tubi. I primi segni appaiono come acqua stagnante o flusso anormale. In questi casi, è del tutto possibile sbloccare il sistema da soli. Per fare questo basta portare una buona quantità di aceto. Per iniziare, devi svuotare l'acqua che è bloccata nel lavandino. Per la massima efficacia, l'aceto può essere miscelato con lievito o bicarbonato di sodio. Se si utilizza il lievito, è sufficiente mescolare gli ingredienti insieme in quantità uguali per ottenere una soluzione detergente. Prima di versare la miscela, è meglio sbloccare il tubo utilizzando una ventosa.

Alcuni consigli per mantenere le tubazioni in buone condizioni

Alcune azioni preventive prevenire intasamenti nelle tubazioni:

  • Rimuovere regolarmente i peli che cadono sotto la doccia;
  • Rimuovere completamente i residui di cibo da piatti e pentole prima di lavare i piatti;
  • Evita di versare il grasso nel lavandino;
  • Non gettare rifiuti non idonei nel water;
  • Installare un filtro nel foro del lavello per impedire il passaggio di eventuali detriti.