Interessante

Vecchia installazione elettrica

Uno studio recente rileva che il 25% delle case ha una struttura fatiscente che è la fonte di 80.000 incendi all'anno. La norma NF C 15-100, che definisce le regole per gli impianti elettrici, è in continua evoluzione verso una sempre maggiore sicurezza e comfort di utilizzo. Si può ritenere che qualsiasi abitazione la cui installazione abbia più di 20 anni deve essere sottoposta ad una completa ristrutturazione elettrica, in particolare il quadro elettrico. La diagnosi tecnica, obbligatoria in caso di vendita o locazione di un'abitazione, può essere richiesta volontariamente per essere determinata sul livello di sicurezza dell'impianto e sugli adempimenti da eseguire.

Il quadro elettrico Il quadro elettrico è la stazione di manovra (infatti si parla spesso di quadro di "distribuzione") e il centro di controllo automatizzato per la vostra installazione. Consente un'organizzazione dei circuiti nei vari ambienti della casa in funzione dell'equipaggiamento elettrico di questi, e garantisce la protezione dei beni e delle persone mediante un certo numero di interruttori e un collegamento a terra. Riceve inoltre apparecchiature specializzate che garantiscono la gestione di materiali specifici: timer, interruttore di comando a distanza, programmatore orario e giornaliero, contattore di fascia bassa, ecc. Progettato per una determinata installazione, sarà integrato da un centralino secondario in caso di ampliamento o allestimento di un ulteriore spazio abitativo (ad esempio in caso di disposizione sottotetto).