Interessante

Come combattere l'annerimento del legno?

Terrazza in legno esotico, rivestimento delle pareti in cedro rosso. Salve, fino ad ora ho utilizzato prodotti tipo "Rubio Monocoat" basati sull'associazione molecolare con la cellulosa. In linea di principio efficace per almeno 5 anni. In realtà è qualcos'altro! Le superfici soggette a traffico intenso si degradano e anneriscono già dopo 2 anni sulle superfici verticali. Non voglio macchie, e le macchie non sono, a quanto pare, la panacea a lungo termine per i legni esterni. Quindi che si fa? Che dire del nuovo (?) Prodotto Bondex citato nel vostro sito, ovvero delle soluzioni +/- eco-compatibili percarbonato e Lasural, sia in termini di efficienza che di semplicità di utilizzo (ho diverse decine di mq!), Senza dimenticare il costo , anche se non è fondamentale per me (ma comunque… ^^) Non vedo l'ora di sentirti.

L'aspetto del legno è attraente quando è "nuovo" e molto meno quando invecchia e si scurisce, il che è comunque un fenomeno naturale. La patina del legno sotto l'effetto dei raggi UV e delle intemperie ... è un fenomeno naturale contro il quale non si può fare molto.

Sono tuttavia possibili diverse soluzioni per ritardare il fenomeno:

- Lasciare che il tutto assuma una patina, in modo che l'ingrigimento e l'annerimento diventino più o meno omogenei. Questa è la soluzione che non richiede manutenzione, ma devi accettare questo aspetto

Pulisci regolarmente il legno utilizzando una macchina ad alta pressione, senza avvicinarsi troppo al legno per non sollevare le fibre. Sapendo che questo ingrigimento è un'ossidazione superficiale, il legno riacquisterà temporaneamente il suo colore originale, ma l'operazione dovrà essere ripetuta quasi ogni anno o ogni due anni.

- Dopo la pulizia, per sperare di mantenere più a lungo l'aspetto biondo del legno, ilapplicazione della macchia sembra più facile per le parti verticali. Possiamo oppure si può applicare olio protettivo adatto per la benzina utilizzata.