Interessante

Come risparmiare all'inizio dell'anno scolastico?

Come ogni anno, arriva il ritorno a scuola con la sua quota di spesa. Tra il costo di libri, forniture e varie tasse scolastiche, il conto può salire rapidamente. Per ridurre le spese, ecco suggerimenti e consigli da adottare in questo periodo. Riciclaggio, acquisti in comune o confronto dei prezzi, sono possibili diverse opzioni.

Risparmia all'inizio dell'anno scolastico

Prepararsi in anticipo per l'inizio dell'anno scolastico

È possibile raccogli mentre procedi forniture a discrezione di promozioni e i saldi. Fogli, penne, raccoglitori o matite, è utile riporli poco a poco ridurre il budget necessario. In questo modo si eviteranno anche spese aggiuntive e non necessarie. Per fare ciò, stabilire un elenco di ciò che è necessario per una migliore visibilità e minori spese.

Ordina le scorte

Alcuni rifornimenti dell'anno scorso può ancora essere utilizzato.

  • Prova penne, matite, gomme o pennarelli. Metti da parte quelli che funzionano ancora.
  • Controllare il fondo dei cassetti nel caso in cui siano presenti vasetti di colla o fogli forati con quadratini.
  • Redigere un file inventario di quanto è ancora in buono stato e confrontarli con l'elenco richiesto per l'inizio dell'anno scolastico. Per i taccuini incompiuti, è sufficiente rimuovere le pagine utilizzate per poterle riutilizzare. In questo modo sarà possibile ridurre una buona parte degli acquisti.

Effettua un confronto dei prezzi nei negozi

Per essere sicuro di risparmiare, inizia con un confronto dei prezzi tra i diversi negozi nelle vicinanze. Di solito, gli ipermercati hanno prezzi inferiori rispetto alle cartiere indipendenti. Tuttavia, quest'ultimo potrebbe lanciare promozioni su determinati articoli.

Fai acquisti in comune

Questa tecnica consiste in raccogliere gli acquisti con altri genitori della stessa classe o famiglie vicine per usufruire di sconti quantitativi.

  • Inoltre, alcune scuole stanno lanciando giornate dedicate alle forniture durante le quali i prezzi vengono rivisti al ribasso.
  • Alcune piattaforme online offrono anche la consegna di materiale scolastico per i bambini iscritti negli istituti partner.
  • Oltre a risparmiare denaro, questa tecnica offre anche a che fa risparmiare tempo considerevole trovando ciò di cui hai bisogno in un unico posto.

Optare per un acquisto online

L'acquisto online ti consente di acquistare più economico e solo il necessario. Gli scaffali dei negozi, infatti, offrono generalmente articoli “trendy”, una grande tentazione per i bambini, ma anche per i genitori. Questa pratica evita anche le code e la fretta con l'avvicinarsi dell'inizio dell'anno scolastico. Non esitare a esaminare il file comparatori online per trovare i migliori prezzi per articolo.

Scegli oggetti classici

Borse per scarpe, cartelle per la scuola e contenitori per il pranzo sono spesso costosi. Per risparmiare è meglio scommettere oggetti classici, di colore neutro.

Fai la spesa da solo

La cosa migliore è fare shopping senza i bambini per meglio controllare la spesa.

Negozia sconti

Prima di procedere con le trattative, effettuare prima un confronto dei prezzi. Stabilire elenco di siti che offrono articoli a prezzi accessibili e quelli che offrono coupon o promozioni.

Informarsi sui possibili aiuti finanziari per l'inizio dell'anno scolastico

Numerosi aiuti finanziari sono concessi alle famiglie a basso reddito, in particolare l'ARS o l'Allocation R Entrée Scolaire. È dedicato ai bambini in età scolare dai 6 ai 18 anni. L'importo dipende dal reddito dei genitori e dall'età dei figli. Può raggiungere 402 euro.

Riduci il costo della cartella

La cartella spesso occupa gran parte delle spese.

  • Cerca marchi che offrono buoni in cambiovecchi zaini.
  • Non esitate a recuperare lo zainetto del fratello maggiore o della sorella maggiore, o di investire in buoni cartelle di seconda mano.

Limita l'acquisto di nuovi libri

Oggi, diversi stabilimenti stanno avviando la vendita di libri scolastici di seconda mano. Cogli l'occasione per ridurre il budget dei "libri".

Aggiornamento sui vestiti di ritorno a scuola

All'inizio dell'anno scolastico, i bambini cercano nuove scarpe, cappotti, maglioni, persino un intero guardaroba. Per accontentarli senza spendere una fortuna, scommetti su:

  • Il saldi estivi : perfetto per vestire la tribù a basso prezzo;
  • Il negozi dell'usato : il must per ottenere grandi risparmi;
  • Il rivendita di abbigliamento : consiste nello svuotare gli armadi per ottenere nuovi vestiti per i bambini. Possono essere offerti su piattaforme collaborative specializzate. L'importo raccolto sarà utilizzato per rinnovare il camerino dei più piccoli.

Lo stesso principio può essere applicato per quanto riguarda gli zaini o le cartelle.

Scegli marchi privati

Per un risparmio sostanziale:

  • Evita i marchi costosi;
  • Dai la priorità marchi di distributori beneficiando di importanti vantaggi, in particolare in termini di prezzo. Infatti, un'agenda personalizzata da 35 euro vale solo 5 presso i distributori.

Favorire gli acquisti di grandi quantità

Il costo di quaderni, matite, quaderni e altri materiali di consumo viene notevolmente ridotto quando vengono venduti in lotti o in grandi quantità. Per risparmiare per il prossimo anno scolastico, fai già scorta.

Concentrati sugli acquisti di seconda mano

Acquista solo forniture che devono essere assolutamente rinnovate. Ad esempio, per i libri di testo, vai su siti di seconda mano.

Posticipare gli acquisti

Non devi comprare tutto il primo giorno di scuola. Anzi, una volta la cotta del passato torna a scuola, articoli costosi come compresse dove il computer può deprezzarsi.

Distribuisci le spese per il rientro a scuola nel tuo budget

Per evitare lacune nel budget all'inizio dell'anno scolastico, è consigliabile distribuire questo importo nel corso dei mesi. Così, ad agosto, saranno state accantonate le spese destinate alle forniture.

Assicurazione in soccorso

I genitori vogliono offrire la migliore protezione ai propri figli, soprattutto contro possibili incidenti durante il viaggio verso la scuola, nei locali o nel tempo libero.

Il contratti casa multirischio hanno una garanzia di "responsabilità civile familiare", che copre i figli degli assicurati durante il periodo scolastico. Tuttavia, il suo livello di copertura può essere ridotto dalle esclusioni di garanzia. Infatti, non copre un bambino ferito da solo o vittima di una richiesta di risarcimento causata da una terza parte non identificata. Pertanto, è importante leggere attentamente il contratto. È possibile anche un'assicurazione scolastica o extracurriculare. Offre a protezione adattato alle esigenze dei genitori, per pochi euro al mese.