Interessante

Come pulire adeguatamente le piastrelle con prodotti naturali?

Per pulire le piastrelle bisogna evitare i prodotti chimici e privilegiare i consigli della nonna che uniscono le tre grandi "E": Efficienza, Economia, Ecologica. È del tutto possibile preparare ricette fatte in casa per pulire a fondo le piastrelle con prodotti naturali. Poche superfici sono in grado di resistere a questi pochi trucchi.

Pulisci le piastrelle con prodotti sani

Pulisci le piastrelle con la crusca di frumento

Ecco l'elenco degli ingredienti necessari per realizzare questo prodotto sgrassante fatto in casa:

  • 1 busta da 1 kg di crusca venduto in media € 3,20 al chilo.
  • 1 litro di ammoniaca che costa circa 1,50 €.

È possibile trovare questi due prodotti in una farmacia o in un supermercato.

Per quanto riguarda la preparazione, non è necessario saper cucinare per questa ricetta:

  1. Versare il sacchetto da 1 kg di crusca di frumento in una casseruola capiente;
  2. Aggiungere l'acqua e portare a ebollizione per 25 minuti;
  3. Lasciate raffreddare ;
  4. Quindi filtrare usando uno scolapasta o un cinese;
  5. Aggiungi qualche goccia di ammoniaca.

Il prodotto è ora completamente pronto. Non resta che affrontare la piastrellatura o il piano piastrellato con una spugna o tampone microfibra precedentemente imbevuta di questa preparazione. Se la superficie ha tracce di muffa, dovrebbe essere spruzzato concandeggiare iniziare. Dopo una breve pausa, strofina con un vecchio spazzolino da denti. Affinché le piastrelle siano più luminose, a risciacquo è necessario.

Usa l'acidità dell'aceto bianco o del limone per lavare le piastrelle

Come risultato del lavoro o quando ci si trasferisce in una nuova casa, le piastrelle possono essere così sporche che un normale detergente non funziona più. Si consiglia quindi di ripristinarne la lucentezza utilizzando questa semplice soluzione:

  1. Prendi un grande secchio di acqua calda;
  2. Versare l'aceto bianco e il bicarbonato di sodio, al ritmo di due cucchiai di ciascuno.

Una volta che l'impasto è perfettamente omogeneo, non resta che applicarlo sulle piastrelle. Se l'odore di aceto è troppo forte, usa acqua pulita per pulire le piastrelle una seconda volta con una scopa in microfibra. Per un profumo più gradevole, è possibile sostituire l'aceto bianco di succo di quattro limoni spremuti.

Patate per una piastrella pulita

Se il purè di patate è nel menù del giorno, è bene risparmiare l'acqua di cottura! Usalo mentre è caldo per strofinare le piastrelle. L'amido in questo amido è noto per assorbire grasso e sporco.

  1. Applicare ilacqua di cottura delle patate sul pavimento piastrellato;
  2. Strofina con una spazzola rigida;
  3. Lasciar riposare 10 minuti;
  4. Risciacquare con una scopa in microfibra.

Pulisci le piastrelle con pietra argillosa

Sotto forma di crema, il pietra argillosa è un potente sgrassante principalmente a base di sapone e argilla bianca. Oltre ad essere un prodotto naturale al 100%, è versatile, può essere applicato su legno, metallo, pietra, elettrodomestici oltre che su piastrelle.

  1. Immergere leggermente una spugna in acqua fredda senza strizzarla;
  2. Prendi il pietra argillosa nella sua pentola;
  3. Strofina la spugna per creare una schiuma;
  4. Pulisci le piastrelle in una sola passata;
  5. Lasciar riposare 3-5 minuti affinché il prodotto faccia il suo lavoro;
  6. Risciacquare con acqua pulita;
  7. Lucidare le piastrelle strofinando con una microfibra.

Non ha senso rimuovere troppa pietra argillosa. Oltre a sprecare, il risciacquo richiederà più tempo. Non dimenticare di farlo asciugare la pietra d'argilla a temperatura ambiente prima di chiudere il barattolo.

Usando cristalli di soda per lavare le piastrelle

Un metodo altrettanto efficace consiste nel coinvolgere il carbonato di sodio :

  1. Prendi mezzo secchio di acqua calda;
  2. Versare una tazza di cristalli di soda per litro d'acqua;
  3. Lasciar riposare per sciogliere i cristalli di soda e mescolare se necessario;
  4. Immergere un mop in microfibra in questa soluzione.

In assenza di cristalli di soda, il aceto bianco rimane un'efficace alternativa per ottenere un risultato impeccabile.

Usare il sapone nero per pulire le piastrelle

Poiché non contiene additivi, il sapone nero è innocuo, sia per l'uomo che per l'ambiente. Pertanto, questo detergente sgrassante è ideale per eliminare le macchie più difficili. Il sapone liquido nero è facile da applicare per lavare le piastrelle:

  1. Spolverare le piastrelle con una scopa o un aspirapolvere;
  2. Prendi un secchio e versa 5 litri di acqua fredda;
  3. Aggiungere 1 tappo di sapone nero;
  4. Pulire le piastrelle con una scopa in microfibra;
  5. Lasciar asciugare senza risciacquare.

Pulisci le piastrelle con acido citrico

L'acido citrico è un composto vegetale biodegradabile al 100% naturale. Quasi tutti i frutti lo contengono, dal ribes e lamponi alle fragole, ciliegie e soprattutto limone. L'acido citrico è venduto nei supermercati in forma liquida in una bottiglia. È particolarmente apprezzato in termini di manutenzione per la sua proprietà disincrostanti e pulenti.

  1. Versare 1 litro di acqua calda in un secchio;
  2. Aggiungere 5 cucchiai di acido citrico;
  3. Pulire accuratamente la piastrella con un pennello se molto sporca o una spugna per macchie più recenti;
  4. Risciacquare con acqua pulita;
  5. Pulisci con un panno in microfibra.

Lucidatura e manutenzione delle piastrelle

Una volta pulite le piastrelle, non resta che farle brillare. Non c'è bisogno di coinvolgere una sostanza chimica, Limone è sufficiente per ottenere piastrelle impeccabili.

  1. Spremi qualche limone per estrarne il succo. L'importo dipenderà dalle dimensioni della stanza da lucidare;
  2. Bagnare una spugna con questo succo sgrassante;
  3. Lascia agire come minimo un'ora ;
  4. Masturbarsi con a Shammy.

Per mantenere la lucentezza delle piastrelle più a lungo, evitare di utilizzare detergenti commerciali quotidiano. In particolare, vietare quelli contenenti acido fluoridrico e derivati, in quanto distruggono la superficie delle piastrelle, o più in generale le superfici a base di silice.

  1. Inizia spazzando le piastrelle o passando l'aspirapolvere;
  2. Prendi un secchio di acqua calda;
  3. Aggiungi un cucchiaio di bicarbonato di sodio;
  4. Applicare sulle piastrelle prima dell'asciugatura con una pelle scamosciata in una sola passata.

Per questo metodo, è possibile aggiungere un po ' aceto bianco alla miscela due volte a settimana. Pertanto, la superficie piastrellata verrà regolarmente sgrassata. Questo suggerimento è valido per un piano di lavoro piastrellato.

Per chi desidera una piastrella lucida dall'aspetto vetrificato, si consiglia l'utilizzo di un sigillante poliuretanico trasparente. Per farlo :

  1. Diluire il prodotto al 50% con spirito bianco ;
  2. Stendere uno strato sulle piastrelle;
  3. Lasciare riposare, rispettando il tempo di asciugatura indicato sulla confezione del prodotto vetrificante;
  4. Applicare una seconda mano, ma pura, senza diluizione;
  5. Se necessario, eseguire una terza passata.

Grazie a questo trattamento si creerà una pellicola lucida che farà brillare le piastrelle. Tuttavia, nel tempo questo strato di pellicola finirà per staccarsi. Per ovviare a questo, basterà rifare la sverniciatura con ammoniaca, la pulitura, lo strofinamento delle piastrelle prima di considerare una nuova operazione di vetrificazione.