Interessante

Come e perché creare un calendario dell'avvento inverso

Ricco di beni di prima necessità, dolci e piccoli doni, il calendario dell'Avvento Solidale si rivolge ai più svantaggiati. Senza spendere una fortuna, puoi inventarne uno facilmente e con amore dagli elementi di tutti i giorni. Ingrandisci questo straordinario dono e le fasi della sua realizzazione.

Il calendario dell'avvento inverso

Calendario dell'Avvento: le sue origini

Il calendario dell'Avvento è nato in Germania. Tradizionalmente, per tutto il XIX secolo, le immagini devozionali venivano offerte ai bambini nei 24 o 25 giorni precedenti il ​​Natale.

Calendario dell'Avvento: quale principio?

Il calendario dell'Avvento invertito è un gesto quotidiano per i poveri. È stato lanciato per la prima volta nel 2016 da un'associazione belga e successivamente diffuso in Francia. Il suo principio si basa sul "dare piuttosto che ricevere". Il suo concetto è abbastanza semplice, ogni giorno dal 1 ° dicembre, gli oggetti essenziali sono raccolti in una scatola:

  • Prodotti alimentari come biscotti o lattine;
  • Prodotti per l'igiene come spazzolini da denti o protezione sanitaria;
  • Indumenti compresi guanti, calzini o biancheria intima;
  • Libri o giocattoli.

Il calendario inverso è una delle migliori opzioni per aiutare i bisognosi.

Calendario dell'Avvento: idee regalo da mettere nella scatola

Per sorprendere e accontentare sia i poveri che i senzatetto, e per essere loro utili, ecco alcune idee regalo da inserire nel calendario dell'Avvento:

  • Un paio di scarpe ;
  • Un libro ;
  • Cioccolatini;
  • Biglietti della metropolitana;
  • Un giocattolo ;
  • Un gioco di carte;
  • Prodotti per l'igiene;
  • Un fumetto;
  • Guanti ;
  • Un biglietto del cinema;
  • Un taccuino e una penna;
  • Una piccola torcia elettrica;
  • Un taccuino e una penna;
  • Piccoli campioni di profumo.

Calendario dell'Avvento: a chi inviarli?

Il giorno di Natale, le scatole piene vengono inviate a associazioni responsabile dei poveri.

In quanto tale, è importante sapere che associazioni come il Persone sollievo o il Croce Rossa non cercate particolarmente il cibo. Il prodotti per l'igiene sono i più consigliati come spazzolini da denti, pannolini, sapone o dentifricio. Il protezioni periodiche non devono essere dimenticati.

Quando si tratta di cibo, concentrati cibo sostenibile come caffè, conserve, olio, zucchero e pasta. Sono benvenute anche piccole prelibatezze come dolci e "piccoli lussi".

Inoltre è possibile scrivere paroline per i senzatetto su un sito dedicato. Gli utenti di Internet sono liberi di esprimersi e condividere i loro pensieri per il Natale. Questi piccoli gesti sono accompagnati da un regalo del valore medio di 30 euro.

Nel 2015 sono state raccolte diverse migliaia di euro e circa 5.000 paroline. Per il 2019, la soglia dei 1.000 regali sarà raggiunta in tutta la Francia.