Interessante

Come pulire e staccare correttamente un futon?

Proveniente dal Giappone, il futon è arrivato in Occidente per risolvere i problemi degli interni stretti. In pochi semplici passaggi, questo divano ultra pratico si trasforma in un letto per gli ospiti. Sebbene sia facile da usare, la sua manutenzione è più complicata. Come procedere in caso di macchie e altro sporco?

Pulire un futon

Quando pulire il futon?

Durante il giorno, il futon funge da divano su cui ci si può sedere per guardare la TV. Al calar della notte, si trasforma in un letto. Questa caratteristica è la fonte del suo successo. Dato che è usato così tanto, questo letto giapponese si sporca più velocemente di altri mobili. Per garantirne la pulizia ed evitare la presenza di acari della polvere, la manutenzione quotidiana è fondamentale. L'arredamento è a polvere ogni giorno. Anche la fodera del futon deve essere lavato una volta alla settimana. Per quanto riguarda il materasso, si consiglia di pulire almeno la sua superficie due volte al mese.

Perché non fare una pulizia settimanale?

Se il futon ha una coperta, la pulizia è più facile. Si può fare una o due volte al mese. Altrimenti, devi farlo ogni settimana. I passaggi da seguire:

  1. Inizia aprendo il materasso;
  2. L'aspirazione aiuta a sbarazzarsi di impurità, capelli e peli in giro;
  3. Successivamente pulire ogni parte facendo attenzione a non dimenticare gli angoli;
  4. Quando il primo lato è finito, girare il materasso e procedere allo stesso modo.

Se il futon ha l'estensione cattivo odore, può essere deodorato con bicarbonato di sodio. Questa soluzione ha infatti la funzione di uccidere i batteri responsabili dei cattivi odori. Per fare questo, stendere il bicarbonato di sodio sul materasso, lasciare agire 1 ora e aspirare di nuovo per rimuovere il resto del prodotto.

Quando la pulizia del materasso è terminata, passare alla pulizia della sua struttura. Le tecniche qui variano da soggetto a soggetto. Se la struttura è in tessuto, può esserlo spolverato con un aspirapolvere o un piumino. In caso di pelle, di metallo o legno, basta passare un file panno umido pulito.

Pulire un futon in caso di attività

Quando appare una macchia sul futon, è più pratico rimuoverla il prima possibile. Per fare questo, prendi rapidamente un asciugamano di spugna, una spugna o un tovaglioli di carta e premetela senza spargerla. La cosa giusta da fare è premere e sollevare, non strofinare. Se la macchia persiste, il file aceto bianco potrebbe essere la soluzione. L'aceto bianco e l'acqua (la stessa quantità) devono essere mescolati in un contenitore. Quindi versare il composto sulla macchia e strofinare delicatamente. Questa soluzione è efficace di fronte a questo tipo di problema.

Per sporco specifico, come l'urina, a detergente enzimatico è più efficiente di questa prima soluzione. Se è macchie di muffa, uso di l'alcol al posto dell'aceto, mescolate il composto e versateci sopra.

  1. Dopo questo primo passaggio, applicare direttamente bicarbonato di sodio sulla macchia;
  2. Prendi un altro contenitore, versalo perossido di idrogeno (60 ml) e Detersivo per piatti (5 ml), mescolare il tutto e applicare sullo sporco.
  3. Lasciare agire i prodotti sul futon per un quarto d'ora.
  4. Dopo questo tempo di esposizione, prendi un tovagliolo di carta e pulisci la parte infetta con movimenti circolari.
  5. È necessario pulire di più con l'asciugamano per rimuovere i prodotti e le macchie.

Una volta rimosse le macchie, tutto ciò che resta è porta il futon allo scoperto affinchè si asciughi. Se ciò non è possibile, aprire le finestre per ottimizzare la circolazione dell'aria. In caso contrario, anche gli asciugacapelli possono accelerare l'asciugatura. Tuttavia, l'esposizione al sole è ancora il modo migliore.

Infine, terminare sempre la pulizia con un aspirapolvere. Questo rimuoverà ogni residuo di bicarbonato di sodio sul futon. Ora la biancheria da letto è pulita e non si sentirà alcun cattivo odore.

Pulizia profonda del materasso

Per una buona igiene o per garantire la lunga durata del futon, questa importante pulizia dovrebbe essere effettuata almeno una volta all'anno. Il primo passo è rimuovere le macchie e lo sporco sopra il futon.

  1. Prendi una bacinella, mescola da 100 a 150 ml di carbonato di sodio con acqua calda.
  2. Immergi la spugna nella bacinella e usala per lavare l'intera superficie del futon. Insistere sulle parti macchiate.
  3. Risciacquare la spugna con acqua pulita, strizzare la spugna, stirarla nuovamente sul materasso.
  4. Aspetta qualche ora che il futon si asciughi.

Il secondo passo è disinfettare il futon. Sudore, sporco, umidità combinate con polvere e sporco possono accumulare germi sul rivestimento e all'interno del materasso. Questa fase di disinfezione è quindi essenziale.

  1. Prendi un flacone spray;
  2. Aggiungere acqua (35 l), aceto bianco (15 cl) eolio essenziale di limone (5 gocce);
  3. Agitare bene per miscelare e spruzzare, distribuendo la soluzione su tutta la superficie del futon;
  4. Attendere che si asciughi e non risciacquare la preparazione.

Una volta che i germi sono spariti, ora dobbiamo occuparci degli odori.

  1. Versare in un contenitore 250 g di bicarbonato di sodio e aggiungi olio essenziale di eucalipto ;
  2. Stendere il composto sul materasso e lasciare durante la notte.
  3. Al mattino, rimuovere la polvere con un aspirapolvere.

Dopo tutti questi passaggi, il futon riacquista il suo splendore ed è come nuovo.

Le azioni giuste da adottare quotidianamente

Si noti che, a parte i prodotti sopra menzionati, esposizione del materasso al sole è anche un modo molto efficace per disinfettarlo. Si consiglia anche l'uso di coperture. Esiste un'ampia varietà di scelte di rivestimento disponibili sul mercato a prezzi accessibili. Si consiglia di posizionare sempre il materasso su un supporto e non direttamente sul pavimento, poiché questo potrebbe renderlo più polveroso. Per evitare che un lato si pieghi e l'altro si gonfi, gira di tanto in tanto il tuo futon. Questa tecnica ottimizza anche la sua durata.