Interessante

Il consiglio di Marie Kondo per riordinare a casa

Il primo principio del metodo di conservazione sostenuto da Marie Kondo consiste nello smistare i vestiti per sbarazzarsi di quelli che non sono più indossati. Quindi, devi mettere via i vestiti e gli accessori che portano gioia in un processo molto semplice. Ecco una panoramica di questo metodo di archiviazione che sta guadagnando molti follower.

Il metodo Konmari per riporre i tuoi vestiti

L'arte dello stoccaggio per una nuova vita

Marie Kondo dice che mettere in ordine non è solo necessario, ma anche divertente. È un atto di concentrazione sul sé interiore per valutare i sentimenti e sentito verso ogni oggetto. È importante ringraziare gli abiti, le paia di scarpe e tutti gli accessori che devono essere smaltiti. Questo passo è il primo passo verso una nuova vita piena di serenità e gratitudine. Mettere in ordine l'armadio aiuta a vedere le cose più chiaramente ea mettere in ordine la tua mente. Va ricordato che l'impatto di questo approccio sulla qualità della vita è reale e non trascurabile.

Raccogli tutto in un unico posto e ordina per categoria

Raccogli tutti i vestiti e assicurati che non ci siano vestiti o accessori in giro: nell'armadio, nel soggiorno, nei cassetti, nella lavatrice, nell'asse da stiro o su una sedia. È essenziale che tutto i vestiti sono in un unico posto. Una volta terminata questa fase, il passaggio successivo è ordinarli per categoria:

  • Top (maglioni, camicette, cardigan, t-shirt…);
  • Calze (gonne, pantaloni, pantaloncini…);
  • Vestiti da appendere (giacche, cappotti, abiti, ecc.);
  • Calzini;
  • Biancheria intima;
  • Borse a mano;
  • Accessori (sciarpe, sciarpe, cappelli, cinture…);
  • Abbigliamento per determinate occasioni (divise, costumi da bagno, ecc.);
  • Scarpe.

Sebbene il riordino e lo smistamento delle cose sembri banale, il metodo sostenuto da Marie Kondo è senza dubbio efficace. Con il compito a portata di mano, molte persone si sentiranno sopraffatte. Tuttavia, tenere solo i vestiti, le scarpe e gli accessori che apprezzi davvero porta gioia e pace indescrivibili.

Separarti dai tuoi vestiti

Per avere più prospettiva, è consigliabile iniziare con vestiti fuori stagione. Per ogni capo di abbigliamento, devi chiederti se il fatto di indossarlo porta gioia o no. Se la risposta è no, è meglio separarsene senza esitazione. Non devi preoccuparti di non avere più vestiti da indossare, perché finché vengono mantenuti gli abiti che danno serenità, ce ne saranno sempre abbastanza da indossare. Non si tratta solo di guardare il capo o l'accessorio, è fondamentale tenerlo tra le mani e vicino al corpo per avere una sensazione autentica. Se c'è il minimo dubbio, non esitare a separartene.

Non declassare l'attività all'abbigliamento da interni

Non dobbiamo cadere nella trappola di tenere certi vestiti che non portano gioia e indossarli solo in casa. La regola lo affermadevi sempre sbarazzartene. Molte persone penseranno che questo sia un vero e proprio spreco, considerando i soldi spesi per il loro acquisto. Inoltre, aumenterà la pila di vestiti che si indossano solo a casa: pantaloni che non favoriscono la figura, abiti vecchio stile, magliette e camicette deformate, ecc. Tuttavia, tieni presente che nel 90% dei casi questi vestiti rimarranno nell'armadio e non saranno utilizzati. Anche stando a casa, è fondamentale scegliere gli abiti che portino allegria.

Dovresti sapere che tutto ciò che è a contatto con la pelle deve portare benessere. Vale la pena tenere solo questi vestiti e accessori. Questi momenti di relax a casa sono fondamentali per la crescita personale. Per essere sicuro all'esterno, devi sapere come coccolarti all'interno. Il vero spreco non è separarsi da abiti integri, ma indossare abiti che assorbono energia positiva. Lo stesso vale per i pigiami e gli abiti indossati a casa che hanno un impatto sull'immagine di sé.

Piega correttamente i vestiti

Dopo aver risolto le questioni che consistono nel mantenere solo quelle che portano gioia, dobbiamo ora piegare correttamente il resto e riporlo negli appositi spazi. Per fare ciò, sono possibili due metodi:

  • Metti i vestiti sulle grucce per appenderli;
  • Piega i vestiti per riporli nei cassetti.

È ovvio che l'uso delle grucce è meno noioso, più veloce e impedisce che i vestiti si sgualciscano. Tuttavia, questo metodo ha lo svantaggio di occupare troppo spazio. Applicando il metodo di archiviazione di Marie Kondo, è possibile conservare tra 20 e 40 pezzi in un armadio. Con il metodo classico se ne possono memorizzare solo dieci. Si consiglia quindi vivamente di appendere i vestiti che devono essere e di piegare il resto.

Nell'armadio, l'ideale sarebbe se tutti i vestiti fossero visibili a colpo d'occhio, a portata di mano e ventilati. In generale, i guardaroba sono sovraffollati e trovare il capo di abbigliamento desiderato è noioso. La colpa è della sovrabbondanza di vestiti inutili e di appenderli tutti. Questo è il motivo per cui è importante piegare le parti che possono essere piegate. Per gli altri verranno appesi per categoria: gonne, giacche, cappotti, completi, ecc. Inoltre, i pezzi scuri e pesanti saranno sulla sinistra. In pratica bisogna partire dai cappotti, poi dai vestiti, dalle giacche, dai pantaloni e dalle camicette.

Piegare vestiti

L'obiettivo è piegare ogni capo ottieni un rettangolo. Piega i lati in questo modo verso il centro infilando le maniche in modo che il risultato assuma una forma rettangolare. Questo viene fatto nel senso della lunghezza e non importa come pieghi le maniche. Quindi un'estremità del rettangolo dovrebbe essere ripiegata verso l'estremità opposta. Piega di nuovo finché la forma dell'indumento non si adatta al cassetto. Questa tecnica di piegatura si applica anche ai calzini. Per quanto riguarda lo stoccaggio stesso, è fondamentale disporre gli indumenti in verticale e non in piano.