Interessante

Come mantenere correttamente i tuoi radiatori?

Per ottimizzare il riscaldamento e il comfort termico, il tuo radiatore deve essere adeguatamente mantenuto. Se lasciato incustodito, può deteriorarsi rapidamente o diventare rumoroso. Alcuni finiscono addirittura per emanare un odore sgradevole. Ben tenuto, questo riscaldatore consuma meno energia ed è molto più efficiente. La manutenzione del radiatore comporta inevitabilmente la spolveratura e lo spurgo.

Effettua tu stesso la manutenzione dei tuoi radiatori

Perché mantenere il tuo radiatore

Per riscaldare adeguatamente una stanza e l'intera casa o appartamento, è essenziale mantenere regolarmente i suoi termosifoni. A differenza della manutenzione di una caldaia o di uno scaldabagno, non è necessario chiamare un tecnico del riscaldamento per ottenere una temperatura ideale. È del tutto possibile pulire e svuotare da soli i dispositivi di riscaldamento e cogliere l'occasione per monitorare le buone condizioni di convettori, resistenze e connessioni. Imparare a regolare correttamente il riscaldamento, scegliere radiatori di qualità, optare per la domotica e i termostati collegati, prendere in considerazione il riscaldamento a pavimento o i riscaldatori a battiscopa, fare buon uso delle ore non di punta, sono anche buoni modi per stare al caldo a casa. Per tutto l'inverno, risparmiando energia e denaro.

Spolvera i tuoi termosifoni

Durante l'uso il radiatore attira la polvere che gradualmente si accumula nell'impianto e sulle tubazioni. I depositi provocano un rallentamento nella diffusione del calore. Pertanto, un sistema di riscaldamento polveroso consuma di più e inizia a farlo perdere calore. Al fine di garantire il corretto funzionamento del suo radiatore da parte di fusione, ceramica, alluminio, sia che si tratti di riscaldamento centralizzato, riscaldamento autonomo, riscaldamento elettrico o scaldasalviette, si consiglia di spolverarlo una volta alla settimana. Per pulire correttamente il radiatore, è necessario:

  1. Chiudere le valvole termostatiche o spegnere l'apparecchio e attendere che si raffreddi perché la pulizia è preferibile su un termosifone che non scalda;
  2. Rimuovere la polvere con uno spolverino di piume;
  3. Strofina gli angoli con una spazzola angolata.

Per quanto riguarda i riscaldatori elettrici, è necessario:

  1. Usa un panno in microfibra;
  2. Setacciare i passaggi difficili con una spatola piatta ricoperta da un panno sottile o rimuovere la polvere con un asciugacapelli.

Spurgare il radiatore

Lo spurgo viene utilizzato per evacuare l'aria che entra nel sistema di circolazione dell'acqua. Questa è un'operazione facile da fare per i radiatori ad acqua calda per mantenere l'acqua che scorre al meglio. Lo scarico contribuisce alle prestazioni dell'elettrodomestico risparmiando energia, risparmiando denaro perché il prezzo per kWh è una parte importante del budget e riducendo il rumore nelle condotte. L'eliminazione viene eseguita almeno una volta all'anno, quando viene riavviata. Ecco come farlo:

  1. Spegnere i termosifoni poco prima dell'operazione, per evitare di scottarsi con acqua ad alta temperatura;
  2. Individua la valvola termostatica. Si trova sul lato del dispositivo. Per i modelli più vecchi, la trappola ha la forma di una rotella;
  3. Metti un contenitore sotto il rubinetto aperto;
  4. Allentare la vite finché non fuoriesce un sibilo d'aria. Per chi è dotato di rotella, deve essere ruotato impedendogli di svitarsi completamente;
  5. Quando il radiatore ha una chiave di sfiato ricoperta di vernice, è necessario spogliare gli strati per accedere alla vite;
  6. Riavvitare non appena arrivano le prime gocce d'acqua.