Interessante

Fare tinture vegetali per i vestiti

Un bisogno improvviso di tingere i vestiti o la tappezzeria? Non è necessario acquistare la tintura, basta prepararla con ingredienti facili da trovare. Frutta, verdura, spezie e altre piante della casa sono più che sufficienti per preparare prodotti ecologici. Come procedere ?

Preparati una tintura vegetale per i vestiti

Che colore ottenere a seconda del materiale vegetale?

Non è facile definire il colore finale del tessuto dopo aver passato una tintura vegetale. Tuttavia, la logica ha immediatamente la precedenza su questo ragionamento. Il colore desiderato non dovrebbe essere lontano dall'ombra primaria delle piante, tranne in alcuni casi speciali. Ecco un breve elenco delle tonalità disponibili:

  • Il rosso : questo colore si ottiene normalmente con fiori di ibisco o qualche bucce di cipolla rossa. Questi ingredienti sono i più utilizzati per la preparazione di coloranti tessili artigianali. Tuttavia, l'uva rossa può anche ottenere una tinta scarlatta se c'è abbastanza frutta per tingere correttamente il tessuto. La maturità del frutto influenza anche la resa finale della tintura. Ci sono, ovviamente, altri frutti e verdure che possono assumere una tinta rossa, ma è già stato dimostrato che funzionano con molte persone. Si noti che una leggera marinata del preparato a base di queste piante conferisce il colore rosa.
  • Blu: questo colore non è facile da ottenere poiché solo il mirtilli sono naturalmente blu. Tuttavia, una preparazione basata su cavolo rosso, di parete, di ciliegia o da mirtillo conferisce una tinta bluastra ai vestiti. Il fragole e il lamponi forniscono anche lo stesso risultato, ma il tempo di permanenza è più lungo rispetto ad altri frutti.
  • Giallo : questo colore è più facile da ottenere. Il Curcuma, il zafferano e il foglie di betulla sono le piante che permettono di ottenere una tinta gialla, o addirittura arancione. Tutto dipende da quanto tempo i vestiti si siedono in preparazione. comunque, il cime di carote e il agrumi fornire anche il colore del sole.

Altre tonalità possono essere ottenute mescolando determinate piante, ma il risultato non è garantito. A " Legare e tingere È anche possibile, ma procedendo gradualmente. Si consiglia di trattare una metà del capo dopo l'altra o solo una parte.

Preparazione della tintura tessile

Una volta effettuata la selezione di frutta, verdura o piante, è necessario tagliate queste piante a pezzetti. L'obiettivo è quello di tirare fuori il loro succo per estrarre il colorante. Per quanto riguarda la quantità, tutto dipende dal capo da colorare e dall'intensità della tonalità desiderata. Per un colore più scuro è quindi preferibile avere a disposizione una quantità sufficiente di piante mature.

Per quanto riguarda la preparazione, una pentola capiente o una casseruola è essenziale. Tuttavia, quelli in alluminio sono sconsigliati per preparare la tintura a causa degli effetti di questo metallo. Va anche ricordato che la casseruola o la pentola non potevano più essere utilizzate per cucinare. Sarà riservato solo ai coloranti tessili.

Per la preparazione della tintura è necessario:

  • Riempire ¾ della padella con le verdure tritate;
  • Versare una grande quantità di acqua;
  • Portare a ebollizione la preparazione per almeno 1 ora, o più per un colore scuro;
  • Lasciar raffreddare il composto prima di setacciarlo in uno scolapasta.

L'obiettivo è quello di non lasciare granuli nel succo per evitare macchie sul capo e per ottenere un colore uniforme.

Preparazione del tessuto da tingere

Non tutti i tessuti sono necessariamente adatti alla colorazione. Sono soprattutto materiali naturali come cotone, lino o lana che si prestano alla colorazione vegetale. Inoltre, per tingere un capo, è necessario soprattutto Immergilo in un fissatore di colore. Si noti che questo processo viene eseguito in parallelo con la preparazione del colorante per risparmiare tempo. Ecco i passaggi da seguire:

  • Mettere il capo in una casseruola piena di acqua e sale (o aceto bianco);
  • Far bollire l'acqua salata per un'ora;
  • Lasciate raffreddare ;
  • Risciacquare il capo con acqua pulita.

Questo approccio è essenziale per fissare il colore sul tessuto. In effetti, il sale e l'aceto bianco sono fissativi naturali. Anche altre persone usano l'allume per questo processo. Inoltre, esiste un'altra alternativa per preparare il tessuto immergendo l'indumento in un bacinella d'acqua e aceto bianco per un'intera giornata. Il risultato è lo stesso che con la pentola di acqua salata.

Processo di tintura del tessuto

Una volta che la tintura e il tessuto sono pronti, non resta che colorare.

  1. Metti il ​​tessuto imbevuto di fissativo nella pentola contenente il colorante.
  2. Portare la preparazione a ebollizione fino a quando ottenendo la tonalità desiderata. Notare che più lunga è la "cottura", più colore il tessuto permea e diventa più scuro. Dovresti anche essere consapevole che un tessuto umido è più scuro. La macerazione deve durare più a lungo per ottenere un colore più intenso.
  3. Una volta ottenuto il colore desiderato, togliere il tessuto dalla preparazione e sciacquarlo con acqua fredda.
  4. L'indumento deve essere ben strizzato prima di stenderlo ad asciugare. Durante l'asciugatura non lasciare grinze sul tessuto per evitare la comparsa di macchie.

Per la colorazione tie and dye, è necessario un processo in due fasi.

  1. Tingi metà del capo immergendolo parzialmente nella tintura.
  2. Fai lo stesso con l'altra metà.
  3. C'è anche un Tie and Dye, l'altra metà non è stata colorata. Ciò significa che solo una parte del tessuto è stata immersa nella tintura. Questo processo funziona solo su tessuti bianchi.

La corrispondenza dei colori è un fattore da considerare quando si utilizza la tintura naturale. Mentre la maggior parte delle persone preferisce tingere i vestiti di bianco, che hanno perso la loro lucentezza, altri usano la tintura per tessuti per ripristinare il colore del tessuto che si è appannato nel tempo. In tutti i casi è necessaria cautela a rischio di finire con una cattiva colorazione.