Interessante

Cosa si può compostare in bagno?

Alcuni dei rifiuti nel bagno sono compostabili. Una volta raccolti, vengono scomposti in un'unità industriale per essere trasformati in compost. Quest'ultimo è utile per concimare il terreno. Aggiornamento sugli elementi in bagno che possono essere compostati.

Tampone di cotone compostabile

Cosa può andare nel compost in bagno

Il compostaggio è ottenuto dai rifiuti domestici disponibili in cucina. Per questo, è sufficiente trattarli. Il composto che se ne ricava è utile per concimare il terreno. Diversi oggetti nel bagno possono essere compostati. Questo processo richiede il passaggio attraverso un'unità industriale per la decomposizione.

  • Capelli che rimangono sulla spazzola o sotto la doccia;
  • Imballaggi compostabili;
  • Spugne vegetali;
  • I suggerimenti Chiodi ;
  • Spazzolini da denti o spazzole per capelli in bambù o legno;
  • I resti di sapone ;
  • Dischi per struccare;
  • Il cotone.

Che provengano dal bagno o dalla cucina, i rifiuti lo sono recuperato, poi trasformato mediante compostaggio. Fare il compost è salutare per l'ambiente, perché evitando l'uso di prodotti industriali o fertilizzanti. Il compostaggio è anche un modo per riciclare i rifiuti. Anche i prodotti compostabili lo sono biodegradabile e migliorano la fertilità del suolo.

Oggetti compostabili in bagno

Il compostaggio non richiede molto tempo. Durante questo processo, la materia organica si scompone per diventare humus, a fertilizzante ricco chiamato anche oro nero.

  • Il cotone

Dischetti di cotone e tamponi di cotone, ovviamente non di plastica! - passare senza preoccupazioni nel compost. Nota che oggi, la coltivazione del cotone è la più inquinante. Infatti, il 2,5% delle aree globali coltivate per il cotone utilizza il 25% dei pesticidi commercializzati nel mondo. Questi sono necessari per i circa 30 trattamenti eseguiti sul cotone prima che possa essere utilizzato.

  • Sapone avanzato

La produzione di saponi da bagno richiede l'uso di additivi e olio di palma. Il primo elemento è dannoso per l'ambiente, mentre il consumo sproporzionato della seconda componente porta alla deforestazione delle foreste dell'Africa centrale e del sud-est asiatico.