Interessante

Come gestire oggetti ingombranti?

Durante un trasloco, in seguito a lavori di ristrutturazione o dopo l'acquisto di nuovi mobili, è fondamentale liberarsi di alcuni oggetti non necessari. Se sono troppo grandi, non possono essere smaltiti come rifiuti domestici. Come me ne sbarazzo? Possono essere rivenduti? Le risposte.

Sbarazzati di un ingombrante

Cos'è un oggetto ingombrante?

Dopo un'importante pulizia di primavera o in seguito all'acquisizione di nuovi mobili, potrebbero esserci mobili che non sono più necessari. Allo stesso modo, nel contesto di un trasloco a lunga distanza, molte famiglie decidono di risolverlo e di non portare con sé determinati oggetti di grandi dimensioni. Questa tecnica permette di alleggerire il volume da spostare. Questi enormi beni non vengono gettati via come normali rifiuti a causa delle loro dimensioni. Di seguito alcuni esempi di cosiddetti oggetti ingombranti:

  • Biancheria da letto vecchia che pesa o occupa molto spazio nel camion in movimento, come materassi o molle di scatola;
  • Grandi elettrodomestici che non funzionano più correttamente o che consumano troppa energia, come lavatrice, fornello o frigorifero;
  • Mobili antichi come divani forati o macchiati e armadi non smontabili;
  • Porte e finestre usurate e vecchi tappeti considerati ingombranti.

D'altra parte, alcuni rifiuti sono piuttosto grandi, ma non sono classificati come voluminosi. I più comuni sono:

  • Rifiuti verdi, ovvero rami ed erbe stese;
  • Le macerie che devono essere trasportate ai centri di riciclaggio
  • Pneumatici usati che i proprietari di garage riceveranno gratuitamente;
  • Veicoli a motore come ciclomotori e auto rottamate;
  • Bombole di gas da consegnare al punto di raccolta.

In alcuni paesi è sufficiente lasciare oggetti ingombranti sul marciapiede e i passanti interessati possono ritirarli. In Francia, la legge non consente questa pratica. Nemmeno gli oggetti ingombranti possono essere smaltiti con i rifiuti domestici. Tuttavia, ci sono molte altre opzioni per sbarazzarsene correttamente.

Scoprilo dal municipio

Il sistema di raccolta degli oggetti ingombranti varia da un comune all'altro. È stabilito con decreto comunale. L'ideale è andare in municipio per sapere quale è in vigore. In generale, viene adottata una di queste due pratiche:

  • Collezioni per la casa

In molte grandi città, il collezione viene eseguita una volta al mese. I proprietari fissano un appuntamento con le squadre interessate affinché ritirino gli oggetti ingombranti all'indirizzo e alla data concordati. A seconda della posizione, le tariffe possono essere richieste o meno. Non devi fare altro che lasciare i tuoi oggetti ingombranti sul marciapiede con una nota e un numero ottenuto dai servizi specializzati.

  • Un deposito nei centri di accoglienza

In alcune località, in particolare nelle più piccole, i municipi offrono centri di accoglienza e di recupero o anche strutture di trattamento per immagazzinare questi oggetti ingombranti. Pertanto, i cittadini che vogliono liberarsi della loro proprietà inutilizzata possono lasciarla lì. Questi oggetti ingombranti verranno poi raccolti o riciclati da altre persone.

Per spostare queste merci ingombranti nei centri, le persone possono scegliere di noleggiare auto commerciali. Se utilizzano il proprio veicolo, possono trasportare più oggetti utilizzando un rimorchio. Questo trucco eviterà di dover andare avanti e indietro più volte.

Le multe

La legge vieta lo scarico o il lancio di rifiuti sulle strade pubbliche. Il mancato rispetto delle normative può comportare sanzioni e una multa. Quest'ultimo lo sarà 68 € se la persona paga immediatamente l'importo. Se le viene inviato un avviso di violazione, ha 45 giorni per pagare la multa. Oltre questo periodo la multa salirà a 180 euro. Inoltre, se il filebene non viene pagato o se la persona contesta la sanzione, interverrà il giudice del tribunale di polizia. A seguito dello studio del caso, potrà comminare una multa fino a 450 euro. Se per il trasporto di questi oggetti è stata utilizzata un'auto, la multa può aumentare fino a € 1.500 e il veicolo può essere sequestrato.

Dona oggetti voluminosi

Gettare via oggetti ingombranti non è l'unico modo per sbarazzarsene. La donazione è un'altra alternativa. Molte associazioni si offrono di raccoglierle. Li raccolgono e li riparano per offrirli alle persone in difficoltà. I proprietari di merci ingombranti possono contattare direttamente queste associazioni per conoscere le diverse condizioni. Su internet alcuni siti sono specializzati anche nel ritiro di oggetti ingombranti, ma questa volta con l'obiettivo di rivenderli. In questo caso, i proprietari li vendono a buon mercato o li regalano. Inoltre, alcune piattaforme collegano i proprietari di elementi inutilizzati agli utenti Internet che li cercano. È anche possibile inserire un annuncio su questi portali.

Partecipa alle vendite di garage o ai mercatini delle pulci

Il trasloco può essere costoso, così come l'acquisto di nuovi mobili. Pertanto, è abbastanza logico che alcuni proprietari di case vogliano fare soldi con i loro oggetti ingombranti. Sebbene alcune persone non siano abituate a vendere online, possono optare per tecniche più tradizionali che sono altrettanto efficaci. Sono possibili diverse forme di commercio:

  • Mercatino delle pulci;
  • La vendita di garage;
  • La casa vuota;
  • Il bric-a-brac.

Per conoscere tali eventi che accadono nella loro zona, il proprietario di merci ingombranti può consultare il giornale locale. Le date sono spesso menzionate lì. Diversamente, diverse piattaforme online forniscono informazioni sui luoghi e le date programmate. Oltre agli articoli ingombranti, in questi mercati possono essere venduti anche piccoli articoli.

Contatta una società di stoccaggio

A causa della mancanza di tempo o di energie, alcune persone scelgono la soluzione più semplice: utilizzare una discarica. Questi professionisti raccolgono magazzini per case e appartamenti. Loro vieni a cercare gli oggetti nel luogo e all'ora richiesti dal cliente. Sebbene questa opzione sia la più pratica, è anche la più costosa.

Sbarazzati degli oggetti ingombranti del tuo vicino

In una proprietà condominiale, un vicino a volte lascia i suoi oggetti ingombranti in un'area comune. Alcuni residenti potrebbero essere tentati di raccoglierli o gettarli via. Tuttavia, questa pratica non è consentita. In effetti, nonostante siano considerati rifiuti, questi beni appartengono a qualcuno. Il rilascio è consentito solo se approvato dal proprietario. In effetti, anche se si sbarazza di oggetti ingombranti da solo, può richiederne la restituzione o il risarcimento se alcuni oggetti mancano o sono stati distrutti.