Interessante

Cosa fare con l'acqua piovana a casa?

Sempre più case raccolgono l'acqua piovana per l'uso quotidiano. Questo è un modo per risparmiare sulla bolletta dell'acqua mentre si fa qualcosa per il pianeta risparmiando le acque sotterranee. Dopo un trattamento specifico, l'acqua piovana può essere utilizzata all'interno e all'esterno.

Come utilizzare l'acqua piovana a casa?

Uso dell'acqua piovana in casa

L'acqua piovana è acqua di qualità perché lo è non calcareo. Naturalmente morbido, è perfettamente adatto per l'uso in cucina o in bagno. Permette anche prolungare la vita dei dispositivi come la lavastoviglie, la lavatrice, lo scaldabagno o il boiler. L'uso dell'acqua piovana in casa può essere occasionale, moderato o intenso. Per utilizzare l'acqua piovana nella tua casa, devi investire in a corretta installazione. Quest'ultimo si differenzia a seconda delle esigenze.

Usa l'acqua piovana occasionalmente

L'acqua piovana può essere utilizzata per Innaffiare le piante, o a lavare l'auto o il terrazzo. Ciò rappresenta circa il 5% del consumo di acqua in una casa. Anche se sembra meno, questo processo può ridurre significativamente la quantità di bolletta dell'acqua alla fine del mese.

Tutto quello che devi fare è collegare le grondaie a una cisterna o un contenitore. La cisterna può essere interrata o meno. Se invece è interrato, è necessario completare l'installazione con una pompa. Nel caso di un contenitore, un modello con un rubinetto è più comodo da usare.

Diventa autosufficiente in acqua con acqua piovana

Oltre all'uso esterno per l'irrigazione delle piante e la pulizia dell'auto, l'acqua piovana può essere utilizzata in casa alimentare il wc e la lavatrice. Ciò rappresenta circa il 30-50% del consumo di acqua. Dovresti sapere che lo sciacquone è il dispositivo che consuma più acqua in una casa. Infatti l'acqua utilizzata nei wc rappresenta 1/3 del nostro consumo.

Per questo tipo di esigenza è necessaria un'installazione più sofisticata, in quanto l'acqua deve essere filtrata prima dell'uso. Inoltre, per poter raccogliere una sufficiente quantità d'acqua, è necessaria una tettoia media di circa 50 mq. L'installazione comprende una cisterna interrata di circa 5 m³, un filtro a foglia, un filtro da 20 micron e una pompa. La dimensione del serbatoio deve essere abbastanza grande da evitare di funzionare a secco. Viene calcolato in base al numero di persone che vivono nella casa. Dovresti saperlouna persona consuma circa 40 m³ di acqua all'anno. Così, con un tetto di 100 m² e una cisterna di 15 m³, è possibile coprire il fabbisogno idrico di una famiglia di 4 persone.

Ecco alcuni possibili utilizzi per l'acqua piovana in una casa:

  • Dai da mangiare alla toilette

Fornire acqua piovana ai servizi igienici può far risparmiare fino alla metà del consumo di acqua in una casa.

  • Il giardino

L'acqua piovana può essere utilizzata per annaffiare orti, fiori e prati.

  • Pulizia

L'acqua piovana può essere utilizzata per pulire l'auto, il terrazzo, i vetri, le piastrelle, ecc. Può essere utilizzata anche per la lavatrice.

I vantaggi dell'utilizzo dell'acqua piovana in casa

L'uso dell'acqua piovana in una casa lo è un approccio sia economico che ecologico. Permette infatti di:

  • Riducete notevolmente l'importo della bolletta dell'acqua: la bolletta dell'acqua per una famiglia di 4 persone supera i 500 euro all'anno. Questa quantità può essere ridotta fino al 50% attraverso l'uso di acqua piovana.
  • Preservare le risorse idriche: ciò è particolarmente necessario nei periodi di siccità quando la falda freatica è molto bassa.
  • Ridurre il consumo di prodotti per la casa: l'acqua dolce favorisce l'azione del sapone e del detersivo, a differenza dell'acqua dura. Inoltre, non è più necessario decalcificare elettrodomestici e tubi.
  • Lotta alle alluvioni: durante le piogge abbondanti, l'acqua raccolta nelle cisterne diminuisce la quantità di acqua scaricata in natura, riducendo così il rischio di allagamento.

Come utilizzare l'acqua piovana?

È possibile raccogliere l'acqua piovana nutrire una piscina. Per riempire un intero bacino, devi raccogliere un volume d'acqua significativo. Se ciò non è possibile, l'acqua piovana raccolta può sempre essere utilizzata per reintegrare l'acqua della piscina dopo una significativa evaporazione durante la stagione calda o dopo lo svernamento.

Ecco alcuni altri possibili usi dell'acqua piovana per abbassare significativamente la bolletta dell'acqua alla fine del mese. Può essere utilizzato per:

  • Sciacquare gli attrezzi da giardinaggio o fai da te dopo l'uso;
  • Mobili da giardino puliti;
  • Lavare il terrazzo;
  • Nutri uno stagno di pesci;
  • Riempi un acquario.

Suggerimenti per l'utilizzo dell'acqua piovana in giardino

Non è sempre necessario raccogliere l'acqua piovana in un grande serbatoio. È del tutto possibile farlo con una semplice bottiglia. L'acqua raccolta verrà utilizzata per annaffiare le piante. Per farlo :

  1. Taglia il fondo della bottiglia;
  2. Pianta la bottiglia nel terreno con la parte stretta rivolta verso il basso.

L'acqua piovana verrà immagazzinata nella bottiglia e drenerà il terreno lentamente. Quando il terreno è sufficientemente inumidito, l'acqua smetterà di scorrere. Questo consiglio è particolarmente utile durante le vacanze, quando non c'è nessuno in casa per innaffiare le piante. Per una maggiore efficienza, dovresti piantare una bottiglia per ogni pianta.

Per evitare di utilizzare più bottiglie contemporaneamente, l'acqua piovana può essere raccolta in una grande vasca posta in alto. Questo contenitore è collegato a tubi di gocciolamento per innaffiare lentamente le piante. Grazie a questo accorgimento, non è più necessario prendere l'annaffiatoio e annaffiare le piante quotidianamente.