Interessante

Usa il latte scaduto per pulire e macchiare

Latte scaduto in frigorifero? Per cambiare gli usi abituali (consiglio di bellezza o preparazioni culinarie), è possibile utilizzarlo anche per la pulizia quotidiana. Smacchiatore naturale o fertilizzante vegetale, questo prodotto può essere utilizzato in più modi per evitare sprechi. Panoramica di alcune idee per ispirarti.

Usare il latte scaduto

Usa il latte scaduto come smacchiatore naturale

Che si tratti di rimuovere le macchie di succo di frutta, frutta o inchiostro sui vestiti, il latte scaduto è un buon rimedio.

  1. Riscaldare il latte;
  2. Lasciate raffreddare;
  3. Immergere l'indumento macchiato nel latte;
  4. Attendi qualche minuto prima di rimuoverlo;
  5. Risciacquare accuratamente;
  6. Lavoralo.

Latte tornito: protezione per le piante

Il latte acido è efficace per respingere gli animali selvatici odiando soprattutto il suo odore. Basta versarlo intorno alle piante per tenerle a bada. Inoltre, agisce come un file fertilizzante naturale per piante d'appartamento, arbusti o piante da fiore. Le rose lo apprezzano particolarmente. Versane un po ' ai piedi delle piante per un risultato sorprendente.

Latte lavorato: un prodotto per la pulizia delle fosse settiche

Per mantenere una fossa settica, incluso l'eliminazione dei batteri, il latte scaduto è un'alternativa efficace. Il trattamento consiste nel versare una quantità sufficiente nella ciotola. In effetti, i suoi batteri si aggiungono a quelli delle fosse.

Usare il latte scaduto per lucidare l'argenteria

Il latte acido è efficace per far brillare l'argenteria:

  1. Mescolare 1 cucchiaio di aceto con 240 ml di latte;
  2. Immergere gli oggetti d'argento per ca. 30 minuti ;
  3. Risciacquali conacqua insaponata caldo;
  4. Lucidateli con un panno morbido.

Mantieni la pelle con latte acido

Per prendersi cura di vestiti e accessori in pelle, il latte scaduto è un'alternativa interessante. Grazie alle sue proprietà antimacchia, questo prodotto è fortemente consigliato per la manutenzione quotidiana.

  1. Portalo a ebollizione;
  2. Impregnare con un panno morbido;
  3. Strofinare la superficie da trattare.

Il latte scaduto è efficace per staccare i tessuti fragili come la lana, il velluto dove il nabuk.

Ripara le scarpe consumate con il latte scaduto

È possibile restituire il latte scaduto un lifting alle scarpe di cuoio consumate.

  1. Prendete un panno e bagnatelo con il latte;
  2. Pulisci le scarpe con;
  3. Lasciar agire finché non si asciuga;
  4. Falli brillare con un panno morbido.

Ripara la porcellana con latte acido

Viene utilizzato anche il latte scaduto ripristinarlivecchi oggetti in porcellana.

  1. Bollire una pentola di latte;
  2. Immergere oggetti di porcellana in esso;
  3. Spegni il fuoco;
  4. Lasciare in posa almeno 45 minuti;
  5. Pulisci con un panno morbido.

Realizzare tessuti ecologici

È possibile trasformare il latte trasformato in tessuto, da fibra di latte. Questa scoperta risale agli anni 30. Tuttavia, all'epoca il prodotto era meno rispettoso dell'ambiente a causa delle sostanze chimiche associate alla formula. D'altra parte, lana e cotone sono spesso incorporati per un uso migliore.

La fibra di latte, più ecologica, è apparsa negli anni 2000. Questo processo naturale permette di ottenere un tessuto morbido come la seta. Questo approccio mira a ridurre l'impronta ambientale dei tessuti e a realizzare indumenti rispettosi dell'ambiente. I passi sono come segue:

  1. Mettere da parte la caseina da altri componenti del latte;
  2. Mescolalo con un acido come aceto staccare le molecole della caseina con il materiale liquido;
  3. Asciugare la materia prima ottenuta fino a quando a polvere bianca ;
  4. Sottoponilo a più trasformazioni in modo da essere filabile;
  5. Mescolalo con acqua e altri ingredienti naturali per far risaltare fili di diverse dimensioni.

Il lavoro della fibra di latte subentra a quello del seta e mostra la stessa resistenza della lana.

Crea vestiti responsabili con il latte

Ora è possibile riciclare milioni di litri di latte scaduto grazie ad Anke Domaske, la fondatrice di una startup Qmilch.Con questa importante scoperta, infatti, è possibile realizzare indumenti eco-compatibili da milioni di litri di latte lavorato. Questo giovane biologo e stilista è riuscito a trasformare le polveri proteiche in materiale soffice per realizzare pezzi organici. Nell'ambito dell'approccio "rifiuti zero", questa tecnica consente di realizzare, tra le altre cose, magliette 100% fibra di latte.

Per Anke Domaske, inizia l'avventura a 26 anni, periodo durante il quale suo padre aveva contratto la leucemia. Indebolita dalla malattia, la sua pelle non poteva più tollerare gli indumenti a base di sostanze chimiche. Con gli amici, Anke Domaske cerca un ingrediente sostitutivo, più adatto alle sue condizioni. Dopo diverse prove basate in particolare sul chimico Antonio Ferreti, il gruppo di giovani imprenditori ha finalmente trovato la formula per realizzarla indumenti morbidi e resistenti realizzati con prodotti naturali. Il metodo utilizza lo stesso principio della fibra del latte: essiccare il prodotto derivato dalla lavorazione della caseina e mescolare la polvere proteica ottenuta con acqua e altri ingredienti naturali per far risaltare un materiale morbido come il cotone. Il processo coinvolge solo 20 agricoltori e solo latte non commerciabile per un processo vantaggioso per tutti. Gli indumenti a base di latte scaduto hanno tutte le possibilità di riuscire nella consueta tecnica di lavorazione e di diventare una nuova importante componente in termini di sviluppo sostenibile.

Queste tecniche anti spreco permettono di rimediare ai litri di latte buttati ogni giorno nel mondo consentendo la realizzazione di un tessuto 100% ecologico. In Germania, infatti, 2 milioni di tonnellate di latte all'anno non vengono utilizzate dagli agricoltori. In Francia, il latte costituisce il 12% dei 10 milioni di tonnellate di cibo gettate nella spazzatura all'anno.