Interessante

Come pulire correttamente le torri delle finestre in PVC?

In presenza di umidità e impurità, le finestre in PVC si sporcano facilmente e poi si deteriorano. Per evitare ciò, la soluzione è soddisfare i requisiti di pulizia, sebbene questo materiale richieda poca manutenzione. Fortunatamente, ci sono molti metodi disponibili per lavare adeguatamente le finestre in PVC. La chiave è rispettare alcune precauzioni.

Pulisci le finestre in PVC

Punti importanti da sapere prima della pulizia

Il PVC è ricoperto da una sottile pellicola che gli conferisce la sua brillare e la sua capacità di resistere alle intemperie. Per proteggere questa superficie assicurando a pulizia perfetta, è necessario prendere alcune precauzioni:

  • Evitare l'uso di soluzioni corrosive (ammoniaca o acide) che deteriorano il film e attraggono le impurità esterne;
  • Non utilizzare mai una spugna abrasiva, anche in presenza di macchie persistenti, pena il rischio di graffiare la superficie protettiva;
  • Divieto di essenze e solventi che offuscano gli infissi in PVC.

Il contatto del PVC con questi agenti distruttivi favorisce la formazione di graffi e crepe oltre ad alterare l'aspetto delle aperture. Per evitare ciò, è fondamentale aderire a queste raccomandazioni.

Nuovi prodotti per la pulizia dei vetri in PVC

Il vantaggio del PVC sta nel suo resistenza al cambiamento climatico, a differenza di altri rivestimenti. In effetti, è in grado di resistere a temperature sia forti che basse. Pertanto, necessita di manutenzione solo raramente e consente di risparmiare sui lavori di verniciatura. Tuttavia, queste prestazioni possono facilmente diminuire a causa dell'esposizione a sporco e muffe, anche nel caso di finestre in PVC di nuova installazione. Inoltre, l'impatto dell'inquinamento può essere maggiore se queste aperture vengono mantenute male. Per evitare l'accumulo di impurità sul telaio o sulla superficie delle strutture in PVC è sufficiente periodicamente sbloccare (una volta al mese). Per fare ciò, è necessario adottare soluzioni convenienti, semplici ed efficaci. La miscela di acqua e prodotto di lavaggio delicato come sapone nero o sapone di Marsiglia e salviette per neonati può fare il trucco. Per una pulizia regolare sono sufficienti per rimuovere eventuali tracce di sporco. Il prodotti in vetro dove il piatti liquidi sono anche da preferire, purché ridotte con acqua tiepida. Tra i metodi naturali più efficaci, acqua calda con l'aggiunta di aceto rimuove anche le macchie in una sola passata. È importante rispettare la seguente dose: 4 bicchieri di acqua calda per un bicchiere di aceto.

Torri di finestre in PVC polacco

Affinché i serramenti non trattengano alcuna traccia di alterazione o inquinamento l'ideale è optare per ilacqua di aceto. Tuttavia, questa soluzione ecologico potrebbe non essere sufficiente per ritrovare la lucentezza originale delle aperture in PVC. Le impurità, infatti, lasciano tracce grigiastre difficilmente rimovibili nel tempo. Per ottimizzare la pulizia, l'uso di un file lucidante per PVC è raccomandato. Ecco la procedura per farlo:

  1. Preparare una miscela di acqua e aceto secondo la quantità sopra indicata. Versare questa soluzione in un flacone spray.
  2. Apri ampiamente le finestre in PVC. Rimuovere polvere e residui incorporati nelle scanalature con un aspirapolvere. In caso di aspirazione insufficiente l'ideale è proseguire con a pistola ad aria compressa.
  3. Spruzzare la formula sul telaio dell'apertura in PVC. Attendere 2 minuti per l'asciugatura.
  4. Strofina un panno umido sulle parti più sporche. Asciugare con un panno asciutto e privo di lanugine.
  5. Verificare la pulizia di crepe o graffi.
  6. Ripeti la pulizia per le macchie rimanenti.
  7. Applicare lo smalto per PVC su una spugna non sverniciante, una spazzola morbida o un pennello. Rispettare rigorosamente le condizioni di utilizzo e fare attenzione alla presenza di crepe e graffi.
  8. Rispettare il tempo indicato per l'asciugatura.
  9. Rimuovere lo smalto in eccesso dal vetro della finestra in PVC con un tovagliolo di carta leggermente bagnato.
  10. Chiudere le finestre e lucidare le finestre con un prodotto per la pulizia. Asciugare con carta assorbente.

Prodotti abrasivi per finestre in PVC usurate e sporche

A differenza delle nuove finestre in PVC, le strutture sporche da molto tempo richiedono un'attenzione particolare. In effetti, essendo lo sporco molto più abbondante e persistente, è importante scommettere prodotti più potenti. Questi li puliranno in modo efficace, a patto di sciacquarli accuratamente. Ecco le soluzioni preferite:

  • Alcool domestico : versare su un panno prima di lavare completamente le finestre in PVC, quindi risciacquare;
  • Bicarbonato di sodio + acqua saponosa con aceto: aggiungere il bicarbonato di sodio ad una morbida spugna insaponata impregnata di aceto bianco;
  • Carbonato di sodio : versare i cristalli di soda su una spugna imbevuta di acqua calda per strofinare, quindi risciacquare abbondantemente;
  • spirito bianco : applicare White Spirit sui vetri, sempre con una spugna non abrasiva;
  • Detergente per forno : spruzzare e lasciare agire il detergente per ¼ ora, quindi risciacquare abbondantemente prima di asciugare;
  • Acqua ossigenata : candeggiare il PVC con un panno in microfibra imbevuto di acqua ossigenata.

Prodotti specifici sono disponibili anche nei negozi specializzati per eliminare lo sporco ostinato. È importante conoscere i loro componenti, soprattutto l'eventuale presenza di acido o ammoniaca. Un altro accorgimento è anche quello di ridare lucentezza alle finestre in PVC molto sporche, utilizzando la cera che ha la proprietà di ravvivare il colore originale. Pertanto, l'estetica delle finestre verrà ripristinata.

Aree importanti da pulire

Una corretta pulizia non riguarda solo il lavaggio della tappezzeria e dei vetri. Per garantire la longevità delle finestre in PVC, nonché la conservazione del loro design, è importante sottolineare tutte le parti che le costituiscono. Inoltre, per evitare che lo sporco danneggi le finestre in PVC, è importante rispettare le frequenze di pulizia. Dovrebbe essere mantenuto anche quanto segue:

  • Il telaio : questa parte necessita di lavaggi profondi e periodici, preferibilmente ogni 15 giorni;
  • Il cavità di drenaggio : Sono utilizzati per accumulare acqua piovana, e richiedono anche frequenti pulizie a causa dell'umidità;
  • Il raccordi : è importante lubrificarli regolarmente per evitare malfunzionamenti e spiacevoli cigolii;
  • Il foche : Per mantenerli funzionali, non bisogna trascurare la loro pulizia, sempre ad intervalli regolari.