Interessante

Tutto quello che c'è da sapere sulla manutenzione efficiente e regolare di una scopa

La scopa è uno strumento da non perdere mai di vista. In effetti, non solo aiuta a mantenere pulita la casa, ma aiuta anche nella manutenzione del cortile. Tuttavia, dopo un servizio buono e leale, come pulirlo in modo efficace?

Pulisci la scopa

Suggerimenti per la pulizia della scopa

Qualunque sia la natura della scopa, (che sia fibra naturale come crine di cavallo, paglia o fibra di cocco o sintetica come il nylon), necessita sempre di un lavaggio regolare. Per mantenere i capelli intatti, il trucco migliore è prendere un secchio pieno diacqua insaponata aggiunto a ammoniaca. Immergi la scopa sporca in questa soluzione. Una volta fatto, dovrebbe essere risciacquato con acqua di aceto e lasciato asciugare all'aria.

Tipi di scope

  • Per un scopa di paglia : lascialo in ammollo in a bagno freddo e salato per alcune ore. Quindi, lascialo asciugare completamente prima di riutilizzarlo. Questo metodo manterrà tutta la paglia perfettamente dritta. In questo modo la scopa servirà ancora più a lungo.
  • Per un scopa in crine di cavallo, tienilo sopra un contenitore diacqua bollente. Il vapore renderà le fibre più flessibili. Per questo metodo, è sufficiente scuotere la scopa per pulirla correttamente.
  • Quanto a scope di nylon, tutto quello che devi fare è pulire i peli usando un acqua insaponata. Lascia asciugare completamente prima di usarlo.
  • Per quanto riguarda il scope di spugna, devi solo immergerli in alcuniacqua di aceto. L'aceto bianco è l'ideale in quanto è un disinfettante naturale. Quindi strizzali e mettili via. Inoltre, copri con cura la spugna con un sacchetto di plastica. Questa precauzione eviterà che la spugna perda la sua lucentezza. La pulizia profonda del pavimento durerà a lungo.

Insomma, è più che essenziale occuparsi della manutenzione delle spazzole, perché, da un lato, questo fa risparmiare denaro, ma garantisce anche una maggiore durata. Inoltre, è necessario tenere conto anche della frequenza dei lavaggi, ovvero da 2 a 3 volte al mese.