Interessante

Come pulire adeguatamente le finestre con prodotti naturali?

Pulire le finestre della casa con prodotti naturali è del tutto possibile. In effetti, la pulizia e la manutenzione di queste superfici non richiede necessariamente l'uso di prodotti chimici. Ecco alcuni suggerimenti efficaci per lavare i vetri in modo semplice ed efficiente con prodotti naturali e zero sprechi.

Lavare le finestre con prodotti naturali

Usando vecchi giornali

La carta da giornale è fantastica alternativa ai prodotti chimici per la pulizia. Permette di far risplendere finestre, tavolini da caffè con superficie vetrata, bovindi e specchi. Per lavare le superfici in vetro con la carta di giornale, la prima cosa da fare è immergerlo in acqua, quindi strofinare le parti sporche con movimenti circolari. Rispetto agli stracci, i giornali assorbono efficacemente lo sporco e la polvere e rimuovono le impronte digitali. Il piombo contenuto negli inchiostri è molto efficace nel far brillare le finestre.

Aceto bianco per la pulizia ecologica

Economico ed ecologico, l'aceto bianco si presenta come un alternativa efficace a prodotti chimici. Quindi lavare i vetri delle finestre con questa soluzione è un'ottima tecnica per dar loro lucentezza. Questo pratico procedimento permette di ottenere finestre pulite e prive di ogni traccia di sporco. Ecco i passaggi per la preparazione e l'applicazione di questo prodotto artigianale:

  • Mescolare 250 ml di aceto bianco e 750 ml di acqua in uno spruzzatore;
  • Agitare energicamente la bottiglia;
  • Spruzzare la miscela sulla superficie da trattare e strofinare con un panno in microfibra o pelle scamosciata;
  • Un altro trucco per profumare la stanza è aggiungere alcune gocce di olio essenziale alla miscela.

Limone, niente di più naturale

Il limone è anche un ottimo alleato per ottenere vetrate scintillanti. La preparazione e l'uso sono più o meno gli stessi della tecnica dell'aceto bianco.

Per una pulizia efficace delle superfici in vetro, si consiglia di mescolare 3 cucchiai di succo di limone e 450 ml di acqua calda. Questo metodo presenta alcuni vantaggi. Anzi, permette di combattere efficacemente contro la formazione del tartaro e non necessita di risciacquo. Grazie a questa tecnica troveranno impiego anche i limoni un po 'troppo maturi.

Un panno in microfibra per la pulizia senza prodotto e senza sprechi

Per promuovere il pulizia ecologica e zero rifiuti, sono disponibili in commercio panni in microfibra. È un tessuto in poliestere e poliammide che assorbe delicatamente e raschia lo sporco. Questo accessorio per la pulizia è apprezzato per la sua efficacia in termini di lucidatura di vetri senza prodotto. In effetti, può essere utilizzato solo con acqua. Per pulire con un panno in microfibra è necessario:

  1. Spruzzare acqua sulla superficie del vetro;
  2. Strofina delicatamente con il mocio per asciugare e brillare.

Per preservare il tessuto si consiglia di lavarlo a 40 ° C senza aggiungere ammorbidente ed evitare di metterlo nell'asciugatrice.

Bicarbonato di sodio

Pulire le superfici in vetro con bicarbonato di sodio è anche efficace. Per questo metodo sono indispensabili 3 ingredienti per preparare il prodotto:

  • 2 cucchiai di bicarbonato di sodio;
  • 4 cucchiai di aceto bianco;
  • Un bicchiere d'acqua.

Per preparare questo prodotto, tutto ciò che devi fare è:

  1. Mescola gli ingredienti in un flacone spray;
  2. Agitare energicamente la soluzione in modo che il composto sia perfettamente omogeneo;
  3. Spray la soluzione sulla superficie da pulire;
  4. Strofina leggermente per farlo brillare.

Questo detergente è utilizzabile su qualsiasi superficie in vetro : specchi, finestre, tavolini, ecc. Si noti che la reazione chimica provocata dalla miscela di aceto e bicarbonato agisce sulle macchie incrostate, mantenendo così a lungo in buono stato i vetri.

Sapone avanzato con il bianco di Meudon

Il Sapone di Marsiglia è un'arma formidabile contro lo sporco. Combinata con Meudon bianco, diventa estremamente efficace. Dovresti sapere che il bianco di Meudon è composto principalmente da carbonato di calcio (gesso) e argilla. Trova impiego in svariati campi ed è particolarmente utilizzato per la pulizia dei vetri. In questa tecnica di pulizia, è necessario disporre della seguente attrezzatura:

  • Una pentola;
  • Due stracci puliti;
  • Cucchiaio.

Ecco i passaggi per preparare questo potente detergente:

  1. Bollire 300 ml di acqua nella casseruola;
  2. Togli la pentola dal fuoco dopo l'ebollizione;
  3. Aggiungere 200 g di Meudon bianco e i resti di Sapone di Marsiglia;
  4. Mescola tutto con un cucchiaio per 15-30 minuti;
  5. Aspetta mentre il composto Calmati.

Per pulire le finestre con questa preparazione, immergiti astoffa pulito nella composizione, quindi strofinare delicatamente la superficie del vetro per rimuovere lo sporco.

Sapone nero liquido

Il sapone nero liquido è un prodotto naturale multiuso che può essere utilizzato sul pavimento, sul bancone della cucina e sulle finestre. Ecco una ricetta detergente a base di sapone nero liquido:

  1. Versare 750 ml di acqua calda in una casseruola;
  2. Aggiungere 2 cucchiai di sapone nero liquido e 20 gocce di olio essenziale;
  3. Mescolare per sciogliere il sapone nero e l'olio essenziale;
  4. Lasciate raffreddare.

Questa soluzione pulisce a fondo le finestre. Come bonus, l'olio essenziale emanerà un dolce profumo nella stanza.

Glicerina

Per eliminare la nebbia che si è depositata sulle finestre, un trucco è pulirle usando un collant di nylon leggermente imbevuti di glicerina vegetale. Lo scopo di questa tecnica è quello di depositare un sottile strato di glicerina protettiva sulla superficie del vetro prevenendo così la formazione di appannamento.

Oli essenziali

Per aumentare l'efficacia dei detergenti fatti in casa, molte persone hanno l'abitudine di aggiungere un po 'di olio essenziale nella composizione. Oltre a portare un gradevole profumo in casa, hanno proprietà igienizzanti, antibatteriche, antimicotiche e disinfettanti. Per preparare i prodotti per la pulizia, puoi scegliere tra i seguenti oli essenziali:

  • Citronella;
  • Dall'albero del tè;
  • Lavanda;
  • Arancia dolce;
  • Menta piperita;
  • Basilico;
  • Timo;
  • Da cannella;
  • Da ravintsara;
  • eccetera.