Interessante

Come organizzare e ottimizzare adeguatamente la tua cantina?

Mobili, attrezzi, vecchi vestiti, giocattoli, macchine di ogni genere o scatole di elettrodomestici, una vera spazzatura in genere ingombra la cantina. Quasi trasformandosi in un ripostiglio, guadagna tuttavia dall'essere meglio sfruttato. Ecco alcuni suggerimenti per organizzare questo spazio e trasformarlo in uno spazio di archiviazione tanto pratico quanto ordinato.

Ottimizza lo spazio nella tua cantina

Mantieni sana la cantina

Prima ancora di pensare di svuotare o riorganizzare una cantina, assicurati che lo spazio sia sano dal pavimento al soffitto, comprese le pareti. È quindi opportunovalutare il livello di umidità utilizzando un igrometro, uno strumento disponibile in commercio.

  • Se questa percentuale è superiore al 70%, è necessario chiamare un professionista riabilitare i locali.
  • Se il tasso è inferiore al 70%, è sufficiente inserire a deumidificatore o semplicemente per ventilare l'ambiente per garantire una migliore circolazione dell'aria. In caso contrario, gli articoli conservati potrebbero deteriorarsi rapidamente.

Anche se la cantina è destinata alla conservazione, dovrebbe essere pratica e invitante come le altre stanze della casa. Alcuni punti devono quindi essere controllati per fare questo:

  • La presenza di roditori e parassiti è un problema da non prendere alla leggera. Non esitate a ratificare e ripulire il posto.
  • Per quanto riguarda il terreno, deve essere impermeabile. In caso contrario, valuta la possibilità di applicarlo direttamente sul pavimento film di polietilene, quindi versare trucioli di cemento.
  • Infine, non dimenticare di farlo completare l'isolamento se necessario, sia mediante isolamento termico che acustico.

Organizza lo spazio in cantina

Di solito di piccole dimensioni, la cantina deve essere allestita con cura per poter assolvere alla sua funzione di ripostiglio.

  • L'ideale sarebbe liberare spazio sul pavimento per ottimizzare lo spazio di archiviazione. Usare l'altezza delle pareti è un buon consiglio per farlo, purché sia ​​abbastanza alta da non ostacolare la circolazione nella stanza.
  • Esistono molti sistemi di fissaggio che possono essere utilizzati per fissare mobili, mensole e oggetti di ogni genere alle pareti. È così possibile investire in tenditori, ganci, ecc.
  • Esistono anche soluzioni per riporre mobili di grandi dimensioni come una culla o un lettino. Basta, tra l'altro, posizionarli verticalmente, premuti contro un tratto di muro, quindi fissarli per garantire la sicurezza di tutti.

Se il soffitto della cantina è basso, il scaffali sono un'interessante alternativa per sfruttare al meglio lo spazio sulle pareti.

  • Con i modelli a scaffale aperto, gli oggetti saranno immediatamente accessibili visivamente, quindi non verranno dimenticati.
  • È possibile scegliere diverse forme e stili di scaffali a seconda delle dimensioni e della natura degli oggetti da riporre.
  • Le mensole a muro con staffe sono adatte se la cantina è asciutta.
  • D'altra parte, se il livello di umidità è abbastanza alto, è meglio optare per ripiani autoportanti.

Ordina la tua roba

Questo passaggio richiede una buona preparazione, poiché spesso richiede la separazione da vari articoli di souvenir. La regola pratica è mantenere solo ciò che è in buone condizioni ed è davvero utile. Il trucco per risparmiare tempo durante il riordino è raggruppare direttamente per categoria e pila. Tutto quello che devi fare è riunire vestiti, giocattoli, decorazioni natalizie, attrezzatura sportiva, attrezzi, barattoli, ecc. Invece di conservare gli oggetti duplicati che sono ancora in buone condizioni, perché non regalarli?

Scegli i materiali giusti e organizza lo stoccaggio

Qualunque sia la dimensione della cantina, non esitate a rivestire pavimenti e pareti con pittura, carta da parati, vinili, arazzi, ecc. L'idea è di renderlo uno spazio piacevole in cui ogni membro della famiglia si senta a proprio agio. In tutti i casi è necessario prediligere materiali resistenti agli urti e alle intemperie.

Per quanto riguarda il materiale degli scaffali di stoccaggio, è necessario uno studio.

  • Il legno, ad esempio, non è l'ideale per gli scaffali, perché non si mescola bene con i prodotti per la casa e non tollera l'umidità.
  • Bisogna prediligere plastica e acciaio zincato.
  • Le scatole in plastica sono trasparenti, resistenti, ermetiche e pratiche per trovare velocemente un oggetto di varie dimensioni senza dover cercare ovunque.

Una volta fissati e installati gli scaffali, è importante assegnare un posto a ciascuna categoria di oggetti.

  • Decorazioni per feste, merceria e documenti cartacei possono essere conservati in scatole di plastica.
  • Gli strumenti e gli accessori fai da te saranno protetti meglio dalla ruggine nei barattoli di vetro.
  • Le verdure saranno conservate in una cassa con la loro foto e la loro data di scadenza.

Non esitare a etichetta ogni supporto di memorizzazione e utilizza i codici colore per navigare.

Il conservazione del vino è un caso speciale, poiché richiede una configurazione specifica. Le scatole a nido d'ape sono le più adatte per questo tipo di stoccaggio. Le bottiglie devono essere classificate per annata e anno, con etichette leggibili e visibili. È possibile anche una seconda soluzione: le casse. Se i vini sono stati acquistati alla cassa, i rivestimenti possono essere conservati per facilitare l'identificazione delle bottiglie.

Arieggia e illumina la tua cantina

Oltre a un sistema di stoccaggio organizzato e ottimizzato, la cantina deve beneficiare di un'illuminazione adeguata per semplificarne l'utilizzo.

  • È importante installare diverse fonti di luce, sul soffitto o sulle pareti.
  • Neon, faretti e dimmer rilevatori di movimento sono particolarmente pratici in una cantina.
  • Sul mercato sono disponibili anche mobili e mensole con illuminazione integrata.
  • Se la stanza è piuttosto umida, si preferiscono lampade a batteria. Verranno così evitati i rischi di cortocircuito.

Creare un ventilazione in cantina è importante quanto predisporre un impianto di illuminazione. Diverse soluzioni sono possibili a seconda della configurazione dei locali:

  • L'installazione di griglie di ventilazione, integrate o meno nelle finestre;
  • L'installazione di porte e finestre per evacuare e rinnovare l'aria;
  • La posa di a sistema di ventilazione meccanica (VMC) che porta aria fresca e aspira l'aria viziata.

Notare che se l'aria non circola, l'umidità verrà inserita. Insetti e muffe avranno così libero sfogo e la cantina diventerà malsana. Alla lunga, sarà inutilizzabile.