Interessante

Come pulire un bidone della spazzatura?

Il cestino è un contenitore per i rifiuti. La sua pulizia, spesso poco apprezzata, è comunque fondamentale. In effetti, il cestino è il luogo per eccellenza in cui si sviluppano i microbi e possono attirare i parassiti. Ecco alcuni consigli passo passo per pulire adeguatamente la spazzatura.

Pulisci la spazzatura interna

Quando è necessario pulire la spazzatura?

È comodo avere un cestino della spazzatura in più stanze della casa, soprattutto nel Camera da letto, il soggiorno e il cucinato. Di tutti questi bidoni, è quello installato in cucina che è il più complesso da pulire a causa della natura dei rifiuti che contiene. Indipendentemente dal suo materiale, la spazzatura deve essere pulita una volta a settimana.

Inoltre, la pulizia di un bidone della spazzatura passa attraverso diverse fasi, tra cui disinfezione e il deodorizzazione. L'acqua saponosa è infatti insufficiente in quanto i bidoni della spazzatura richiedono un'attenzione particolare, soprattutto quelli installati all'interno della casa. La sua pulizia ridurrà il rischio di crescita di germi e malattie.

Raccogli l'attrezzatura per una prima pulizia

La pulizia di un bidone della spazzatura è una parte importante per mantenere pulita una casa. Per eseguire questo compito, i materiali e le attrezzature sono essenziali:

  • Delle guanti domestici per la protezione delle mani;
  • Delle carbonato di sodio o aceto bianco;
  • Una spazzola a setole dure o una spugna per rimuovere le macchie ostinate;
  • Una maschera per non respirare direttamente i cattivi odori.

Dopo aver raccolto questi elementi, è il momento di pulire i contenitori procedendo come segue:

  1. Sciogliere una tazza cristalli di soda in 1 litro di acqua calda ;
  2. Pulisci il cestino con la soluzione risultante.

Nota che il volume di ogni ingrediente varia a seconda delle dimensioni del contenitore. L'utilizzo di aceto bianco richiede un spazzola per la massima efficienza. Dopo questo processo, a disinfezione dei rifiuti è necessario.

Disinfetta la spazzatura usando la candeggina

Questo primo consiglio si basa sui benefici della candeggina. Infatti, noto per la sua efficacia in termini di pulizia, questo prodotto può essere utilizzato per disinfettare questo recipiente destinato ai rifiuti domestici. Con il mani protette da guanti domestici e una maschera, il lavoro è fatto facilmente.

Strofina l'interno e l'esterno del cestino con una spugna imbevutacandeggiare. Quest'ultimo si ottiene mescolando due bicchieri di candeggina e un litro d'acqua. Anche la pulizia di questo contenitore, indipendentemente dal materiale con cui è stato realizzato, richiede pennello pulito. È preferibile un modello con setole in nylon duro e manico lungo per raggiungere facilmente il fondo del cestino. Dopo la pulizia, lasciate riposare da 5 a 10 minuti per lasciare agire il prodotto. Trascorso questo tempo, a risciacquare con acqua è necessario.

Puoi sostituire la candeggina con altri prodotti:

  • L'alcool domestico rimuove facilmente lo sporco incorporato nella spazzatura. Questo smacchiatore è sia efficace che poco costoso.
  • Il bicarbonato di sodio è una sostanza che ha l'aspetto di una polvere bianca. Sia nella sua forma pura che diluito in acqua calda, è particolarmente efficace per pulire un bidone della spazzatura.

Combatti i cattivi odori nella tua spazzatura

Il odori generato dalla spazzatura sono persistenti e possono resistere alla candeggina. Sebbene possa sembrare difficile, l'eliminazione degli odori emanati dalla spazzatura può essere eseguita con alcuni semplici consigli:

  1. Mettine un pòacqua bollente all'interno del cestino per rimuovere i rifiuti più vecchi;
  2. Strofinare energicamente con a spugna e a sapone eliminare le tracce all'interno della spazzatura;
  3. Versare qualche goccia diOlio essenziale lavanda nella spazzatura.

Un trucco tradizionale elimina anche i cattivi odori. Basta cospargere con bicarbonato di sodio sul fondo del contenitore. Altri prodotti possono anche sostituire questa polvere bianca comunemente usata per la pulizia domestica:

  • Il lettiera per gatti è appositamente progettato per trattenere i cattivi odori emessi dall'urina e dalle feci dei felini. È anche efficace contro i cattivi odori del bidone della spazzatura, ma deve essere cambiato ogni volta che il contenitore viene pulito, cioè una volta alla settimana.
  • L'olio essenziale di canfora è noto per le sue proprietà deodoranti. Si mostra molto efficace contro i cattivi odori sgombrato dai bidoni della spazzatura. Per fare questo, versa qualche goccia di canfora sotto il coperchio del cestino prima di chiuderlo per eliminare i cattivi odori.
  • Il carbone agisce come lettiera per gatti e ha la proprietà di trattenere gli odori, da qui il suo utilizzo nella produzione di filtri per cappe da cucina.
  • Il Caffè : il suo odore specifico permette di mascherare quello della spazzatura.

Nota che il fileolio essenziale di limone e altre essenze sono efficaci anche nell'eliminazione dei cattivi odori.

Rimuovi insetti e vermi dalla spazzatura

L'accumulo di immondizia nella spazzatura da tempo ne favorisce la comparsa in direzione indesiderato. In effetti, questi ultimi si nutrono spreco di cibo. Inoltre, per eliminarli, sono necessarie alcune linee guida:

  • Propagazioneacqua bollente nel cestino prima di capovolgere il cestino per far defluire il liquido;
  • Versare a prodotto anti-larve nel cestino per interrompere il ciclo di riproduzione dei parassiti.

Questa operazione è riprodursi una volta al mese, preventivamente.

Asciugare la spazzatura ed evitare i rifiuti umidi

La pulizia della spazzatura finisce con la sua essiccazione. In effetti, il fileumidità è un ambiente favorevole per lo sviluppo di batteri e microbi. Si consiglia l'asciugatura all'aria. Infine, alcuni semplici consigli sono efficaci per rimuovere l'umidità dalla spazzatura:

  • Evitare di gettare le bottiglie contenenti liquidi senza chiuderle;
  • Avvolgere ermeticamente rifiuti umidi come frutta o verdura;
  • Asciugare regolarmente tutte le tracce di umidità.