Interessante

Frutta e verdura pulite trattate con aceto

Pulire frutta e verdura con acqua e sapone è tutt'altro che efficace. Inoltre, il loro gusto potrebbe risentirne. Per liberarli efficacemente dalle loro impurità, niente batte l'aceto. Conveniente, facile da trovare e soprattutto ecologico, questo prodotto igienizza e pulisce in un batter d'occhio. Di solito è usato da solo, ma può essere combinato con altri ingredienti.

Perché lavare frutta e verdura prima di mangiarle?

A cosa servono i pesticidi e quali pericoli rappresentano?

Composto da parole parassita che significa dannoso e cida che si traduce in uccidere, un pesticida è una soluzione chimica utilizzata nella coltivazione di frutta e verdura. Il suo ruolo principale è eliminare tutti gli organismi nocivi al corretto sviluppo delle piante. Tuttavia, molto tempo dopo il raccolto, i residui di pesticidi sono ancora presenti nella frutta o nella verdura. La quantità di prodotto assorbita è diversa da pianta a pianta. Nonostante l'attuale mania per organico, molte colture usano ancora pesticidi. Tra gli alimenti più infestati ci sono:
  • Mela ;
  • La fragola ;
  • Il sedano;
  • La pesca ;
  • Albicocche;
  • L'uva;
  • Spinaci ;
  • Il pepe ;
  • Patata ;
  • Il cavolo cappuccio;
  • La lattuga.
I meno inquinati sono ovviamente gli impianti che non sono stati trattati con una sostanza chimica. A titolo di esempio si possono citare:
  • L'avvocato;
  • Il Corno ;
  • Asparago ;
  • Papaia.
Fondamentalmente, i pesticidi sono facilmente incrostati in frutta e verdura, compresi la pelle è più sottile e più fragile. Inutile dire che queste sostanze chimiche hanno effetti devastanti sulla salute. L'avvelenamento può essere fatale. Altri sintomi di avvelenamento da pesticidi includono:
  • Nausea;
  • Vertigini;
  • Ulcere della bocca ;
  • Tonsillite.
Quando l'intossicazione è moderata, l'utente può soffrire di gravi disturbi visivi, soffocamento e palpitazioni. Se l'esposizione è più grave, la vittima avrà irritazione della pelle, perdita dei riflessi e altre condizioni che portano alla morte.

Perché l'aceto funziona efficacemente sui pesticidi?

L'aceto è sempre stato utilizzato nelle ricette della nonna per risolvere alcuni problemi:
  • Eliminare macchie di grasso antiestetico sui mobili;
  • Fai brillare gli specchi;
  • Liberare i tubi intasati;
  • Fai brillare i capelli;
  • Rimuovere i pidocchi;
  • eccetera.
È un prodotto versatile, ma anche un ottimo alleato per rimuovere i prodotti chimici contenuto nelle piante dopo il raccolto. L'aceto agisce come un anti-inquinante che pulisce in profondità frutta e verdura. Elimina tutto tracce di batteri. Suona così il ruolo del disinfettante. Oltre ad eliminare i pesticidi, questo prodotto miracoloso elimina tutti gli insetti che contaminano la frutta o la verdura matura. Per disinfettare, l'aceto rimuove muffe e germi in superficie e nella pianta.

Come usare l'aceto per pulire frutta e verdura?

L'aceto bianco è usato in molte ricette casalinghe per la pulizia dei cibi.
  • Disinfetta frutta e verdura con aceto bianco e limone
La combinazione di aceto bianco e Limone è un ottimo disinfettante e detergente per alimenti da consumare. Per preparare e utilizzare questa soluzione:
  1. Versare 2 cucchiai di aceto bianco in un contenitore;
  2. Aggiungere il succo di lime;
  3. Versare una tazza di acqua tiepida in questa soluzione;
  4. Mescolare con un cucchiaino;
  5. Versare il tutto in una bottiglia vuota dotata di sistema a spruzzo;
  6. Agitare energicamente;
  7. Cospargere ogni verdura o frutta.
È anche possibile mettere la soluzione in una ciotola e lì immergere il cibo per 5 minuti. Quindi, utilizzare preferibilmente carta assorbente per pulirli, quindi risciacquare. Pertanto, sarà evitato qualsiasi rischio di contaminazione o intossicazione. Per essere sicuro di mangiare cibi freschi, ricordati di tenerli in frigorifero.
  • Purificare con aceto di mele
Anche l'aceto di mele è efficace mescolato con sale. Per usarlo, prendi una tazza piena di questa soluzione e mescolala con 3 cucchiai di sale fino. Mescola tutto in un'insalatiera e mettici dentro il cibo. Lascia riposare per 30 minuti per ottenere un determinato risultato. Questa soluzione non è pericolosa, in quanto per lucidare la pulizia è sufficiente un semplice risciacquo senza sapone.
  • Disinfetta con aceto bianco e bicarbonato di sodio
Questo metodo lo rende possibile disinfettare accuratamente il cibo. Prendi una bacinella e versa 1 L d'acqua. Aggiungere mezzo bicchiere di aceto bianco e un cucchiaio di aceto di soda. Lasciate riposare la frutta in questa soluzione per un buon quarto d'ora. Per una grande quantità di frutta e verdura è sufficiente aumentare proporzionalmente la quantità di ogni ingrediente. Per rimuovere il bicarbonato di sodio che può alterare il gusto del cibo è sufficiente un semplice risciacquo con acqua.
  • Usa aceto bianco e acqua
L'aceto bianco ha la capacità di rimuovere tutte le sostanze chimiche. La ricetta più semplice per sfruttare le sue virtù è preparare una miscela di aceto bianco e acqua. Occorrono 10 cl di aceto per 90 cl di acqua pulita. Lascia riposare frutta e verdura per 15-20 minuti. Un po passaggio sotto acqua dolce è sufficiente per finalizzare la pulizia. Ricordarsi di asciugare con carta assorbente per mantenerli croccanti. Per disinfettare frutti fragili come fragole, uva o mirtilli, è meglio usarli immergere in una ciotola o un contenitore prima di metterli in uno scolapasta. Non preoccuparti, l'aceto non altera in alcun modo il loro sapore. Nel caso di frutti con buccia più spessa, come mele o papaia, si consiglia di strofinarli con una spugna, dopo 20 minuti di pausa nella soluzione di aceto. Pulire gli alimenti, soprattutto frutta e verdura, è fondamentale per eliminare ogni rischio di esposizione ai pesticidi. Questa precauzione è tanto più importante se devono essere consumati da bambini o da una donna incinta. Verdure e frutta che vengono consumate crude o con la buccia, nel succo o in un frullato, ad esempio, richiedono un'attenzione particolare. Non serve sbucciarle, basta una buona pulizia con l'aceto. In effetti, la pelle è nota per contenere molti nutrienti e vitamine. Sarebbe un peccato farne a meno.