Interessante

Come pulire correttamente una fossa settica?

L'installazione di una fossa settica è essenziale quando la casa non è collegata alla rete di risanamento collettivo. Questo sistema di drenaggio autonomo viene utilizzato per trattare le acque reflue in modo che possano essere riciclate in natura senza rappresentare un rischio per la salute degli esseri umani o degli animali. Come mantenere e pulire efficacemente una fossa settica?

Manutenzione di una fossa settica

Perché pulire una fossa settica?

Una fossa settica richiede una manutenzione regolare, come un trattamento specifico, lo svuotamento da parte di un professionista ma anche vari controlli dei componenti di questo singolo sistema igienico-sanitario.

Questi compiti sono essenziali per garantire il trattamento delle acque reflue dei servizi sanitari, in particolare i servizi igienici. Anche la pulizia di una fossa settica aiuta aevitare il più possibile:

  • Congestione : è probabile che i tubi siano intasato da detriti o fango, impedendo così ai batteri nella fossa di distruggere efficacemente i rifiuti;
  • Cattivi odori : possono diffondersi in casa (in bagno ad esempio), ma anche intorno alla vasca;
  • Diverse disfunzioni : come la risalita dei fanghi, nel qual caso diventa obbligatorio l'intervento di un professionista.

Controlla le condizioni della fossa settica

Sono possibili diversi controlli visivi per determinare se sia necessario o meno pulire la fossa settica il prima possibile. In effeti, il sistema di depurazione può essere intasato. Per sapere con certezza, è necessario verificare se alcuni elementi della fossa settica non sono bloccati, vale a dire:

  • il sifone (ogni 2 o 3 mesi);
  • lo schermo;
  • il filtro.

Inoltre, è importante verificare il corretto funzionamento dell'evacuazione delle acque reflue quando l'utente scarica lo sciacquone. Infatti, il cattivo stato delle tubazioni ha un impatto sul flusso, la raccolta e il trattamento dei rifiuti. Inoltre, dobbiamo pensare controllare il livello dei fanghi all'interno del serbatoio utilizzando un hodometer. Per i depositi, usa solo un bastoncino lungo. Avvertimento ! Una volta aperto il tombino della fossa settica, può fuoriuscire un gas tossico (idrogeno solforato o H2S). Pertanto, si consiglia vivamente di attendere prima di procedere al controllo. Infine, devi assicurarti che gli scarichi di drenaggio siano funzionanti.

I prodotti preferiti per il mantenimento di una fossa settica

Esistono diverse soluzioni per la pulizia di un impianto igienico-sanitario in loco. Il trucco più semplice è optare per prodotti appositamente progettati per fosse settiche e pozzetti.

L'attivatore biologico

Disponibile in granuli, liquidi o bustine, questo prodotto è efficace per promuovere la crescita di microrganismi presente nella fossa settica e nel trattamento dei fanghi. Ha anche il vantaggio di cambi d'olio distanziati.

I riattivanti di lunga durata, invece, rilanciano l'attività batterica di una fossa svuotata, ostruita o inattiva. Questo prodotto è anche pratico per eliminare i cattivi odori. Semplicemente :

  1. Versalo nella tazza del water;
  2. Tira lo sciacquone.

Prodotti indicati per la manutenzione degli impianti sanitari

Per garantire la durata di una fossa settica, si consiglia di scegliere il prodotti per la pulizia adatti per wc e in bagno. Il detergenti delicati sono preferiti innocui per i batteri necessari per il trattamento delle acque reflue. Prima di acquistare il prodotto, si consiglia vivamente di leggere attentamente la sua etichetta. Alcuni detergenti sono infatti controindicati per i singoli sistemi di sanificazione.

Pulizia delle fosse settiche: prodotti da evitare

Alcuni prodotti compromettono il corretto funzionamento della fossa settica e possono danneggiare l'impianto. Possono anche interrompere l'equilibrio batterico necessario per la distruzione dei rifiuti nel serbatoio. Pertanto, si consiglia vivamente di non utilizzare i seguenti prodotti durante la pulizia della fossa settica:

  • L'candeggina: tuttavia, un bicchiere a settimana non influirà sulla sopravvivenza dei batteri nel serbatoio;
  • il piscina o acqua sul tetto ;
  • Il solventi organici.

Inoltre, è vietato versare o gettare nella fossa settica:

  • Delle pesticidi ;
  • Della 'antigelo ;
  • Della 'benzina ;
  • Delle drenare gli oli ;
  • Delle dipinti e vernice ;
  • Delle bagni di frittura ;
  • Farmaci inutilizzati, come antibiotici.

È lo stesso per prodotti insolubili, ad esempio :

  • Plastica;
  • Filtri per caffè;
  • Pannolini per neonati;
  • Pellet per lettiera per gatti.

Quando e come svuotare una fossa settica?

Per informazione, il serbatoio dell'acqua di scarico deve essere svuotato quando il il fango raggiunge la metà della capacità totale dalla fossa settica. Quindi, questa intervista viene eseguita ogni 4 anni circa. Tuttavia, tutto dipende dalla frequenza di utilizzo. Pertanto, se la casa è abitata solo per una parte dell'anno, la fossa settica può essere svuotata ogni 6-8 anni. Lo stesso vale per le piccole famiglie che occupano alloggi spaziosi. Avvertimento ! Una micro-stazione deve essere svuotato non appena i fanghi raggiungono il 30% della capacità del serbatoio. La frequenza media è tra 6 mesi e 2 anni.

L'obbligo di passare attraverso un vuoto approvato

Dal 2009 il cambio dell'olio deve essere effettuato da:

  • Il servizio di igiene pubblica non collettiva (SPANC);
  • Una società approvata dalla prefettura.

Il budget medio per lo svuotamento di una fossa settica è compreso tra 150 e 300 €. Alcuni specialisti offrono fare un preventivo gratuito e non vincolante, permettendo così di confrontare le diverse tariffe sul mercato. Per la sottoscrizione di un contratto di manutenzione è necessario contare tra 100 e 500 € a seconda dell'età e dello stato di ristagno della vasca.

La ricevuta di svuotamento

L'azienda specializzata è tenuta a fornire al proprietario dell'impianto una distinta di svuotamento contenente le seguenti informazioni:

  • Il nome e i dati di contatto del proprietario;
  • Il nome e i dettagli di contatto della società di svuotamento;
  • Il numero di approvazione dipartimentale (deve essere menzionata anche la data di validità);
  • L'immatricolazione del veicolo utilizzato;
  • L'appuntamento ;
  • La designazione dei materiali svuotati, con la loro quantità e destinazione (riciclaggio agricolo, stoccaggio prima del riciclaggio agricolo, ecc.).

Portante la firma del cliente e dello svuotatore, tale certificato deve essere presentato durante il controllo igienico non collettivo effettuato dalla SPANC. Si noti che la corretta manutenzione della fossa settica può essere dimostrata anche grazie ad una fattura dettagliata dei lavori eseguiti.

Alcuni punti da controllare dopo il cambio dell'olio

Per evitare che la fossa settica crolli, deve essere rapidamente irrigazione. Inoltre, il vuotatore deve riavviare il file processo batteriologico trattamento, lasciando una piccola quantità di fango sul fondo. Un'altra soluzione per riattivare i batteri: gettare lo yogurt scaduto nella ciotola.

Lavori di manutenzione aggiuntivi

Per evitare qualsiasi inconveniente legato al funzionamento della fossa settica e al comfort di utilizzo, si consiglia di pulire regolarmente:

  • La trappola del grasso ogni 6 mesi;
  • Il prefiltro 2 o 3 volte all'anno;
  • Lo schermo almeno due volte all'anno.