Interessante

Aiuti e bonus per salire sulla bici

Per incoraggiare le persone a andare in bicicletta al lavoro, lo stato francese offre bonus finanziari. Che sia a livello della città, delle regioni o del territorio nel suo insieme, i ciclisti beneficiano di assistenza sia per l'acquisto che per la riparazione della propria montatura. Ecco tutto quello che c'è da sapere sull'aiuto economico dato a chi vuole mettersi in sella!

Aiuti per i ciclisti

Come beneficiare del premio bici elettrica?

È ora possibile usufruire di diversi ausili per l'acquisto di una bicicletta a pedalata assistita. Come trarne vantaggio?

  • Le condizioni per beneficiare dello stato

Entrato in vigore il 19 febbraio 2017, il " bonus bici elettrica Assegnato dal governo è soggetto a diverse condizioni. In primo luogo, è necessario essere maggiorenne e risiedere inFrancia per poterne beneficiare. È inoltre necessario avere un saldo pari a zero a livello del contributo dell'imposta sul reddito per l'anno N-1. A parte questo, il bonus viene concesso solo se il richiedente ha già ricevuto aiuto da un'autorità locale. Allo stesso modo, il suo importo non può superare quello pagato dalla comunità in questione.

Inoltre, questo bonus viene concesso solo in caso diacquisto di una nuova bici. Quest'ultimo deve essere dotato di un motore elettrico ausiliario con una potenza nominale massima di 0,25 kilowatt. Non appena la bici raggiunge una velocità di 25 km / h, la potenza diminuisce gradualmente e si ferma.

  • L'importo del premio

L'importo del bonus ricevuto all'acquisto di un VAE varia a seconda della data di acquisizione. Il premio, infatti, è stato fissato al 20% del costo della bicicletta comprensivo di tasse fino al 31 gennaio 2018. Dal 1 febbraio 2018 il bonus VAE può essere concesso solo se un aiuto per l'acquisto di una bicicletta elettrica da parte di parallelamente è già stata assegnata un'autorità locale. L'importo viene quindi rivisto al ribasso e il premio non può superare quello stanziato dall'ente locale. Pertanto, la somma di questi due aiuti cumulativi non può essere superiore al 20% del costo di acquisto comprensivo delle tasse della bicicletta, vale a dire l'equivalente di 200 euro. Si noti che viene preso in considerazione l'importo inferiore.

Inoltre, il pagamento del bonus per la bicicletta elettrica viene effettuato in una volta e direttamente sul conto del richiedente. Questo è il motivo per cui è importante fornire le informazioni sull'identità bancaria corrette.

  • I passaggi da seguire per ottenere un bonus per l'acquisto di una bicicletta elettrica

Soprattutto, dovresti inviare il tuo file alAgenzia di servizi e pagamenti o ASP. Un modulo dovrà poi essere stampato, compilato, firmato e inviato per posta all'ufficio regionale dell'AS il cui indirizzo è indicato nella prima pagina del modulo, entro e non oltre 6 mesi dall'acquisto della bicicletta. Altri documenti giustificativi devono essere allegati a questo modulo:

  • Prova di indirizzo inferiore a tre mesi;
  • Una copia della fattura per l'acquisto della bicicletta con il nome del richiedente, l'indirizzo, la data della fattura e le caratteristiche della bicicletta;
  • L'impegno a non rivendere il tuo vae per un anno.

Quali aiuti sono concessi dalle autorità locali per l'acquisto di una bicicletta elettrica?

Determinate a sviluppare una soluzione di mobilità pulita ed efficiente, sempre più regioni e città offrono assistenza per l'acquisto di un'eBike.

A livello regionale, ilIle-de-France, il Corsica, l'Occitania e il Paesi della Loira offrire un premio alle persone che desiderano andare in bicicletta. A partire dal Da 150 a 600 euro a seconda della regione, l'importo dell'aiuto non supera mai la metà del prezzo del ciclo.

Almeno 8 grandi città e diverse comunità offrono sovvenzioni per l'acquisto di una bicicletta elettrica. Questi possono essere combinati con il premio statale.

  • La città di Lione assegna aiuti limitati a 500 euro agli abitanti dei 59 comuni della sua metropoli. Questo bonus non è cumulabile con quelli delle città, ma li integra;
  • Quanto a Parigi, la città offre aiuti limitati a 600 euro per l'acquisto di un bici da carico contro 400 euro per un VAE ;
  • Nelle Bouches-du-Rhône (Marsiglia), è fissato al 25% del prezzo di acquisto della bicicletta ed è limitato a 400 euro;
  • Nella regione dell'Occitania, l'aiuto è di 100 euro. Un “bonus sicurezza” di 50 euro può essere concesso anche a soggetti non soggetti passivi;
  • A Grand Poitiers, un "controllo VAE" consente ad alcuni ciclisti autorizzati di beneficiare di una riduzione del 25% sul costo di acquisto della bicicletta;
  • L'importo del sussidio offerto a Caen è pari al 25% del prezzo di acquisto della bicicletta, che può arrivare fino a 250 euro;
  • Per quanto riguarda la metropoli di Orléans, offre un "assegno VAE" destinato a persone con un quoziente familiare CAF inferiore a 1.200 euro al mese. L'importo corrisponde al 25% del prezzo di acquisto della bicicletta, fino ad un limite di 300 euro;
  • A Rouen, in Normandia, i residenti possono ottenere assistenza locale per l'acquisto di un'eBike pari al 30% del prezzo di acquisto comprensivo delle tasse della bicicletta;
  • A Bordeaux viene concesso un sussidio di 100 euro alle persone il cui quoziente familiare è inferiore a 1200 euro;
  • I residenti nella metropoli Nice Côte d´Azur possono inoltre beneficiare di un aiuto fissato al 25% del prezzo di acquisto IVA inclusa, fino ad un limite di 150 euro;
  • La comunità urbana di Toulon Provence Méditerranée offre anche un sussidio per l'acquisizione di un VAE finanziando il 25% del suo prezzo totale, fino a un limite di 250 euro;
  • Nel territorio del Pays d'Aix, l'aiuto offerto assume la forma di un eco-check corrispondente al 25% del prezzo di acquisto della bicicletta, fino a un limite di 250 euro. Si noti che l'acquisto della bicicletta deve essere effettuato da un professionista affiliato al programma di eco-check;
  • La metropoli di Nantes offre un sussidio per l'acquisto di uno speciale VAE in grado di trasportare bambini e fare la spesa o cargo bike. In questo caso, l'aiuto corrisponde al 25% del prezzo di acquisto fino a un limite di 300 euro.

Concentrati sull'indennità chilometrica e sul potenziamento della bicicletta

Chiamato anche scala chilometrica, l'indennità chilometrica consente ai dipendenti di aggiungere i costi del carburante alla dichiarazione dei redditi in modo che possano pagare meno tasse. Per le biciclette, questa indennità è 0,25 euro per chilometro percorso. Quindi per calcolarlo bisognerà moltiplicare 0,25 per il numero di km percorsi tra casa e luogo di lavoro e per il numero di giorni lavorativi.

Il bonus bike boost a sua volta, assistenza finanziaria da 50 euro sovvenzione governativa per aiutare i ciclisti a riparare o mantenere le loro biciclette. In vigore dall'11 maggio, questo premio viene detratto direttamente dalla fattura per tutti i servizi relativi alla riparazione della bicicletta. Tutto quello che devi fare è consultare la mappa dei partner affiliati su Coupdepoucevelo.fr per scoprire quali riparatori sono coinvolti in questa operazione.