Interessante

4 consigli per ridurre la bolletta del riscaldamento

L'ottimizzazione del riscaldamento domestico è la leva che può ridurre sensibilmente la bolletta energetica. In effetti, ci sono diverse tecniche per ottenere questo risultato. Ecco 4 consigli per risparmiare sulla bolletta del riscaldamento, attraverso gesti ecologici semplici e di facile applicazione.

Risparmia sul riscaldamento

Come risparmiare sul riscaldamento in una casa?

Ecco alcuni semplici suggerimenti che possono salvare la tua casa sul riscaldamento:

  • Isolare la casa per ridurre la perdita di calore;
  • Fare doppi vetri;
  • Fermare le perdite d'aria;
  • Riscaldamento efficiente;
  • Adattare la temperatura di riscaldamento;
  • Riscaldare solo i soggiorni;
  • Spurgare i radiatori;
  • Usa uno scheduler.

È anche interessante conoscere alcuni dettagli tecnici da applicare per ottenere un effettivo risparmio termico.

Controlla l'isolamento della casa

Per risparmiare sul riscaldamento, il primo accorgimento da adottare è assicurarsi che la casa abbia un bene isolamento termico, sia su pareti esterne, pavimenti o soffitte, ecc. L'obiettivo è impedire la fuoriuscita di calore all'esterno per ridurre il consumo di energia e quindi abbassare la bolletta. Per fare ciò, ecco alcuni suggerimenti:

  • Chiudere le persiane e le finestre di copertura di notte

Questo trucco molto semplice consente di evitare perdita di calore.

  • Riempi crepe e buchi

Per rilevare eventuali crepe o buchi attraverso i quali potrebbe fuoriuscire il calore, far scorrere una candela o un bastoncino di incenso lungo il giunti delle porte o Windows è un trucco efficace. Nel caso in cui l'aria entri in questi luoghi, la fiamma della candela o il fumo dell'incenso verranno respinti. Sarà quindi possibile riempire questi spazi a livello dei davanzali delle porte o sui davanzali delle finestre. Installare tende abbastanza spesse è un altro modo per rimediare alla situazione.

  • Installa doppi vetri o mastice

L'utilizzo dei doppi vetri è una soluzione efficace che riduce la bolletta del riscaldamento. Questa opzione, infatti, limita la dispersione termica inevitabilmente legata alle finestre. In caso contrario, attaccare un foglio di plastica di almeno 3 millimetri di spessore conbiadesivo anche su posizioni problematiche può essere una soluzione.

Anche la sigillatura di porte e finestre con una guarnizione in silicone o PVC può aiutare a ridurre la perdita di energia, a basso costo.

  • Isolare i tubi del riscaldamento

Se da un lato è fondamentale isolare le aperture per evitare dispersioni termiche, è importante isolare anche i tubi di riscaldamento che collegano i termosifoni alla caldaia quando questi circolano in zone non riscaldate. Un trucco per farlo è coprire le tubazioni con isolamento termico. La fibra minerale morbida o le guaine in schiuma o persino l'isolamento in canapa o lana di pecora possono fare il trucco. Tuttavia, è necessario confrontare il potenziale di isolamento termico di questi diversi materiali prima di effettuare una scelta.

  • Isolare le tettoie inutilizzate

Il tetto da solo può causare il 30% della perdita di calore in una casa. Per evitare questo tipo di problema, è sufficiente stendere la lana di roccia o di vetro sul pavimento della soffitta.

Gestisci la modalità di riscaldamento

La riduzione della bolletta del riscaldamento non dipende solo dal buon isolamento dell'abitazione. Una gestione ottimale e responsabile del calore prodotto, infatti, è essenziale anche in termini di durata, quantità e spazio. Per farlo :

  • Abbassare o spegnere il riscaldamento se necessario

In caso di riscaldamento elettrico è possibile abbassarlo in caso di temporanea assenza. In caso di prolungata assenza o ventilazione della casa l'ideale è spegnerla completamente. Inoltre, se il riscaldamento deve essere spento durante l'inverno, si consiglia di impostarlo in modalità protezione antigelo. Inoltre, per quanto riguarda il caldaia, è generalmente consigliabile impostarlo ad una temperatura compresa tra 50 e 60 ° C.

  • Adatta la temperatura al luogo e all'ora

Quando le finestre di casa sono chiuse, non è sempre necessario mantenere tutti gli ambienti alla stessa temperatura. Quindi, per convettori elettrici, l'ideale è dotarli di un termostato accoppiato a un programmatore. Questo dispositivo permetterà di regolare la temperatura di ogni stanza in diversi momenti della giornata. Per le case di grandi dimensioni, posizionare un sensore di temperatura all'esterno può consentire la regolazione del riscaldamento prima che l'interno sia adeguatamente riscaldato o raffreddato.

  • Dotati di termosifoni che gestiscono il calore

I radiatori con scambiatori di calore e pannelli radianti sono dispositivi in ​​grado di immagazzinare il calore prodotto per poi ridistribuirlo. Questi dispositivi garantiscono una corretta gestione del calore prodotto, anche quando sono in modalità standby.

  • Isolare lo spazio dietro i radiatori

Le pareti senza isolamento termico portano inevitabilmente a perdite di calore. Per limitare questo fenomeno, un trucco è fissare delle lamiere isolanti contro il muro dietro i termosifoni. In questo modo il calore prodotto verrà restituito alla stanza e non surriscalderà la parete per poi fuoriuscire all'esterno. Per lo stesso motivo, dovresti anche evitare di posizionare i mobili troppo vicino ai termosifoni. Rischiano infatti di assorbire l'energia termica generata.

Effettuare regolarmente la manutenzione delle apparecchiature di riscaldamento

Il malfunzionamento di riscaldatori spesso spiega un aumento del dispendio energetico. Pertanto, è necessario assicurarsi che siano in buono stato di funzionamento. Questo inizia con la loro regolare manutenzione, ma anche con la loro sostituzione se necessario. Ecco alcuni suggerimenti utili per farlo:

  • Spurgare i radiatori dell'acqua

Questa operazione fondamentale all'avvio del riscaldamento consiste semplicemente nell'espulsione dell'aria dalle tubazioni.

  • Spolvera

Le griglie dei termoconvettori, infatti, devono essere spolverate regolarmente.

  • Non dimenticare la manutenzione annuale della caldaia

Oltre a ridurre il consumo di energia, questo obbligo legale dell'installatore della caldaia aiuta anche a limitare il rischio di guasto.

  • Optare per dispositivi che consumano meno energia

Se è inevitabile sostituire il file riscaldatori, l'ideale è optare per modelli che mostrano migliori risultati energetici.