Interessante

Il metodo Pomodoro per restare concentrato sui tuoi compiti

Tra stanchezza, procrastinazione o disturbi esterni, concentrarsi al 100% sulle attività quotidiane è spesso un vero e proprio percorso ad ostacoli. Tuttavia è possibile aiutarsi con la tecnica del Pomodoro. Tra l'utilizzo di un cronometro e il susseguirsi di pause brevi o anche lunghe, trova tutti i passaggi da seguire per restare connesso al tuo lavoro in ufficio o quando lavori da casa.

Come migliorare la gestione del tempo con il metodo Pomodoro?

Cos'è il Metodo Pomodoro?

Il metodo Pomodoro è una tecnica di gestione del tempo iniziato da Francesco Cirillo alla fine degli anni 80. Consiste nell'usare un timer per suddividere il lavoro in più intervalli, di solito 25 minuti intervallati da brevi pause di 5 minuti. Promodoros, plurale di promodoro o "pomodoro" in italiano, riferito timer da cucina a forma di pomodoro usato da Cirillo quando era suo allievo.

Quale principio?

Lo scopo della tecnica Promodoro è quello di resta connesso al 100% su una singola attività per 25 minuti o sessione. Una breve pausa scandisce ogni sessione, seguita da una pausa più lunga dopo diverse sessioni. Questo metodo aiuta anche a limitare l'impatto delle interruzioni esterne e interne durante l'esecuzione di un'attività. Nota che un pomodoro è invisibile. In caso di interruzione, è importante salvare e posticipare l'attività o abbandonarla del tutto.

Quali vantaggi

Stanchezza, concentrazione e produttività sono strettamente collegate. Essendo stanco, un individuo è meno concentrato, commette più errori, assimila meno istruzioni e concetti e quindi perde efficienza.

  • Il metodo Pomodoro è ideale per mantenere la concentrazione nel tempo attraverso pause regolari. Questi ti consentono di continuare a pescare per un lungo periodo e di rimanere concentrato sul tuo lavoro, e da una cosa all'altra, per aumentare la tua produttività.
  • Essendo concentrato su una cosa, la concentrazione e l'energia agiranno di conseguenza, permettendoottimizzare la qualità del lavoro. Concentrarsi su un singolo compito, piuttosto che il contrario, promuove l'efficienza.

Questo metodo rende anche possibile combattere la procrastinazione. Inoltre, il suono del timer funge da impulso, stimolando la ripresa della sessione di lavoro.

Metodo Promodoro: come funziona?

I precetti di Francesco Cirillo prevedono alcuni passaggi da seguire:

  1. Prepara le sessioni
  • Ciò comporta la definizione delle attività da svolgere durante la giornata, utilizzando, ad esempio, una lista di cose da fare;
  • Divideteli in sessioni da 25 minuti organizzando una pausa di 5 minuti tra ogni intervallo, quindi da 20 a 30 minuti ogni 4 sessioni;
  • Altrimenti, pianificare la giornata di conseguenza, avendo cura di alleggerire il suo programma. L'obiettivo è portare a termine le attività pianificate nelle migliori condizioni, senza metterti sotto pressione con un programma non realistico.
  1. Tieni lontano ogni tipo di distrazione
  • Avvisare colleghi e collaboratori;
  • Spegni il suo cellulare;
  • Chiudi la porta dell'ufficio;
  • Mettere in pausa gli avvisi e-mail e altre notifiche;
  • Chiudere le schede del browser Web non necessarie.
  1. Imposta il timer per 25 minuti e riprendere il lavoro

È imperativo utilizzare un timer, sia esso meccanico come quello utilizzato e commercializzato da Francesco Cirillo, o anche un'applicazione mobile.

  • Programmare il timer per 25 minuti, quindi elaborare l'attività;
  • Interrompere il lavoro quando suona il campanello;
  • Assicurati di controllare l'attività completata nel tuo diario.
  1. Goditi un 5 minuti di pausa
  • Cogli l'occasione per rinfrescarti, passeggiare, prendere un caffè o un bicchiere d'acqua. Questa piccola station wagon è dedicata alla ricarica delle batterie per prevenire l'esaurimento mentale. Lungi dall'essere una perdita di tempo, questa interruzione aumenta efficacemente le prestazioni attraverso una migliore assimilazione delle informazioni;
  • Evita comunque di consultare la posta elettronica, la navigazione in internet o i social network, che potrebbero occupare molto tempo;
  • Una volta che hai le risorse adeguate, riprendi il secondo compito.
  1. Ogni 4 sessioni, riposare per 20-30 minuti

Alla fine di questo intenso lavoro, la mente e il corpo meritano un rilassamento. È ora di pranzo? Cogli l'occasione per allontanarti dall'ufficio e liberare la mente per una migliore concentrazione al ritorno.

Per chi ?

Se la tecnica Pomodoro è accessibile a tutti, sembra essere di particolare beneficio per i lavoratori autonomi, liberi professionisti e liberi professionisti. Consulenti e professori lo utilizzano anche su larga scala per mantenere la concentrazione di un determinato gruppo di professionisti o studenti.

Quale efficienza?

La tecnica sembra a prima vista restrittiva, ma è questo che la rende forte. In effetti, include una componente essenziale per tutti i modelli di successo: la disciplina. Senza disciplina personale, i processi di trasformazione sarebbero vani. È necessaria una reale voglia di cambiamento per poter rompere definitivamente con le proprie abitudini. Questo cambiamento deve essere mantenuto a lungo termine attraverso una certa regolarità.

  • La disciplina della concentrazione

Secondo studi scientifici, il cervello può rispondere solo a uno stimolante alla volta. Pensare di essere multitasking e svolgere più attività contemporaneamente sarebbe quindi un errore. Di conseguenza, l'attenzione viene dispersa, portando a un calo della produzione.

  • Il disciplina del tempo

La tecnica del pomodoro richiede una gestione del tempo per un periodo di 25 minuti. Rappresenta la capacità di concentrazione media del cervello per eseguire un'attività senza errori. Ciò significa adattare i tuoi periodi di lavoro alla tua capacità di concentrazione.

  • Il pause

Essenziali come il lavoro stesso, le pause consentono di alleviare lo stress, rilasciare la pressione e rigenerarsi. Le pause lunghe sono perfette per fuggire per breve tempo da una disciplina spesso troppo rigorosa.

Quali limiti?

La tecnica del Pomodoro ha alcune limitazioni:

  • Alcuni individui non sono in grado di lavorare a intervalli regolari;
  • È spesso difficile stimare la durata di un'attività, o anche un raggruppamento di attività, e concentrarsi sui 25 minuti;
  • Non è sempre facile isolarsi completamente, soprattutto in un lavoro che richiede un contatto diretto con i clienti o quando si lavora in uno spazio aperto.

Soluzione: segui il suo ritmo e la sua capacità lavorativa adattando il ritmo di conseguenza, in particolare se:

  • Un intervallo di 25 minuti risulta essere piuttosto breve, vista la capacità di concentrazione;
  • Ricaricare le batterie ogni 5 minuti sembra difficile.

È così possibile adottare il ritmo che si adatta perfettamente al tuo modo di lavorare, ad esempio 40 minuti di lavoro per una pausa di 10 minuti. L'importante è trovare un equilibrio, che ti consenta di offrire il meglio di te stesso.