Interessante

Rifiuti zero ed ecologia: il calendario di frutta e verdura di stagione

Invece di consumare prodotti importati o piante coltivate artificialmente, è meglio concentrarsi su frutta e verdura di stagione. Oltre ai loro numerosi benefici per la salute, promuovono l'economia senza distruggere l'ambiente. Per raccogliere tutti questi benefici, è importante conoscere i tempi di frutta e verdura di stagione.

Segui un calendario di frutta e verdura di stagione

Cos'è un frutto e / o una verdura di stagione?

Alcuni tipi di frutta e verdura sono disponibili tutto l'anno. Non ne hanno bisogno serra né da importare. Grazie alla generosità della natura, possono essere gustati senza problemi tutto l'anno. Di solito questo riguarda la carota, il porro, la patata e la mela golden. Non importa la stagione, le bancarelle non mancano mai di offrire questi prodotti ai clienti. Altri, al contrario, vengono raccolti solo durante una stagione particolare. Dopo alcune settimane scompaiono e vengono sostituite da nuove. Si tratta di frutta e verdura di stagione. Differiscono a seconda del paese.

Perché dovresti mangiare frutta e verdura di stagione?

I prodotti stagionali sono spesso consigliati a causa dei loro numerosi vantaggi.

  • Il lato economico : molti preferiscono acquistare frutta e verdura nei supermercati per evitare di andare al mercato. Eppure i migliori prodotti della terra si possono trovare sulle bancarelle dei mercanti. Oltre ad offrire prodotti freschi, i loro prezzi sono più convenienti. Poiché vengono coltivati ​​localmente, sono davvero più economici. Inoltre, la frutta e la verdura importate sono soggette a tasse. Il loro prezzo di costo sostiene i costi di trasporto. Inoltre, l'acquisto di prodotti stagionali aiuta a sostenere gli agricoltori locali risparmiando denaro.
  • Il loro gusto: frutta e verdura di stagione sono indubbiamente migliori di quelle importate. Quando vengono raccolti al momento giusto, garantiscono un'esplosione di sapori in bocca. Una volta raggiunta la maturità, infatti, sono naturalmente pronte per essere consumate. Man mano che maturano in condizioni favorevoli, le fibre si sviluppano correttamente. Grazie al sole e al calore della terra, il loro gusto è più gustoso. Per questo i grandi chef preferiscono sempre più utilizzare nei loro menù prodotti locali e di stagione. Non c'è niente di meglio che rispettare il ritmo della natura per beneficiare dei migliori piatti!
  • Bisogni nutrizionali: la natura non fa le cose a caso. Se un particolare frutto o verdura matura solo in una stagione specifica, ci sarà sicuramente un motivo. I prodotti di stagione, infatti, generalmente soddisfano le esigenze nutrizionali del momento. Di solito, durante l'estate, i frutti dissetanti sono sugli scaffali a frotte. Ricche di acqua, aiutano a dissetarsi. D'altra parte, in inverno, è più facile trovare cibi ricchi di carboidrati, calorie e vitamine C. Questi elementi sono necessari per combattere il freddo. Questo perché durante questo periodo il metabolismo tende a spendere più energie per riscaldare il corpo. Gli alimenti energetici sono quindi consigliati in inverno.
  • Antiossidanti: Quando le piante sono esposte al sole, lo usano come difesa. La quantità in antiossidanti è più alto di frutta e verdura biologica di stagione. Costretti a difendersi senza l'aiuto di pesticidi, producono di più. Queste molecole aiutano il corpo umano a difendersi dalle aggressioni esterne. Inoltre proteggono le cellule dall'inquinamento. Aiutano così il metabolismo a prevenire alcune malattie. Gli antiossidanti hanno anche il potere di rinnovare le cellule umane e ritardarne l'invecchiamento. Sono presenti nella maggior parte dei frutti e delle verdure colorate. Per poter beneficiare dei loro benefici, è consigliabile attendere la maturazione prima di raccoglierli.
  • Effetti sull'ambiente: alcuni agricoltori locali offrono frutta e verdura fuori stagione. Per raggiungere questo obiettivo, spesso usano fertilizzanti chimici e pesticidi. Questi sono necessari per promuovere le colture e compensare le condizioni climatiche. Sfortunatamente, queste sostanze danneggiano l'ambiente oltre a comportare rischi per la salute. I prodotti fuori stagione a volte provengono da paesi lontani. Il loro trasporto aumenta così le emissioni di carbonio. Per quanto riguarda le colture in serra, accelerano notevolmente il riscaldamento globale. La migliore alternativa per consumare in modo ecologico è quindi mangiare frutta e verdura di stagione.

Come conoscere il calendario di frutta e verdura di stagione?

Per riconoscere facilmente i prodotti di stagione, si consiglia di visitare i commercianti locali. Cerca solo la frutta e la verdura più abbondanti sugli scaffali. Per sicurezza e per evitare di essere fregati, è meglio fare riferimento al calendario di frutta e verdura di stagione:

  • Frutta e verdura in inverno: per passare un inverno caldo, non c'è niente di più piacevole del cibo caldo. Di da gennaio a marzo, diversi tipi di verdure possono essere utilizzati nelle zuppe, come zucca, porro e sedano. Anche le carote, l'aglio e la cipolla sono i protagonisti della stagione. Per battere il freddo è possibile preparare dei gratin. Puoi farlo con verdure invernali come patate, broccoli e cavoli. Per rafforzare il sistema immunitario, gli agrumi sono fondamentali. Limone, clementina, mandarino, pompelmo e arancia sono i frutti di questa stagione. In inverno è anche possibile mangiare mele.
  • Frutta e verdura primavera: il bel tempo è accompagnato da una serie di verdure per comporre delle buone insalate. Crescione, cavolfiore, cetriolo, lattuga e acetosa sono tutti disponibili sul mercato da aprile a giugno. Le verdure primaverili includono anche piselli, fagiolini, carciofi, ravanelli e zucchine. La maggior parte dei frutti invernali dura fino alla primavera. Agli agrumi e alla mela si aggiungono pera, kiwi, fragola, lampone e rabarbaro.
  • Frutta e verdura in estate: Durante la bella stagione lasciare spazio nel cesto delle verdure per accogliere i peperoni, i ravanelli, il cavolo bianco, le zucchine, i finocchi, gli spinaci e le melanzane. Di da luglio a settembre, ora è il momento di sbizzarrirsi gustando diversi tipi di verdure di stagione. Infatti, nelle giornate di sole, matura un'ampia varietà di piante. I drogati di frutta rossa sono particolarmente viziati. Avranno qualcosa da banchettare con fragoline di bosco, mirtilli, ciliegie, ribes e pomodori. Tuttavia, è anche possibile consumare melone, anguria, banana e papaia. Questa stagione si preannuncia molto succosa grazie a tutta questa varietà di frutti.
  • Frutta e verdura in autunno: la zucca è senza dubbio l'ortaggio di stagione per eccellenza da ottobre a dicembre. Cominciano a fare la loro comparsa anche carote, cavoli bianchi, rape, spinaci e scalogni. Durante questa stagione sono disponibili anche verdure calde come il sedano e la carota. Per guarnire il cesto di frutta la scelta è tra banana, uva, prugna, cachi, more, noci e nocciole.