Interessante

Selezione di piante per evitare allergie in giardino

Per poter godere del tuo giardino, è importante scegliere cosa verrà piantato lì. Le allergie possono essere scomode per una persona se si tratta solo di una lieve intolleranza, ma possono essere molto dannose se la loro sensibilità è maggiore. Lo spazio esterno può essere bello, piacevole, ma soprattutto deve essere salutare. Basta non commettere errori nella selezione delle piante. Ecco il metodo corretto per selezionare le piante in giardino.

Piante antiallergiche per il giardino

Quali sono i sintomi di un'allergia ai pollini?

Il allergie ai pollini colpiscono ¼ della popolazione francese. Cioè, se sono importanti. Possono manifestarsi in diversi modi:

  • Un naso gocciolante;
  • Prurito al naso, alla gola e agli occhi;
  • Starnuti;
  • Occhi pieni di lacrime;
  • Rinite con naso chiuso o che cola;
  • Congiuntivite o affaticamento.

Le complicazioni possono essere pericolose se l'allergene raggiunge i bronchi. Questo porta ad attacchi di asma, diminuzione della respirazione e respiro sibilante durante la notte. Il contatto con l'allergene dovrebbe quindi essere evitato.

Per la riproduzione, piante anemofili usa il vento per trasportare il suo polline. È prodotto dagli stami dei fiori e contiene i gameti maschili. È grazie al vento che verrà portato al pistillo di un altro fiore che possiede i gameti femminili. È durante questa dispersione del vento che il polline entra in contatto con l'uomo, o se si avvicina troppo ai fiori ovviamente.

Quali sono le piante più allergeniche?

Piante che sono irritanti a causa del loro polline, così come erbe dovrebbe essere evitato in giardino per le persone con allergie.

Per un giardino ipoallergenico, è necessario bandire dal giardino:

  • Famiglie di alberi con un potenziale allergenico significativo:
    • Cupressaceae: cipresso e tuia;
    • Oleaceae: cenere e oliva;
    • Il platano;
    • Betulaceae: carpino, nocciola, ontano e betulla;
    • Le fagaceae: quercia e castagno;
    • Salicaceae: il pioppo e le diverse specie di salice;
    • Il tiglio.
  • Erbe con polline aggressivo:
    • Foraggi: zampa di gallo, timoteo, zizzania, bluegrass, festuca…;
    • Cereali: frumento, orzo, segale, avena, mais ...
  • Erbe selvatiche che compaiono spontaneamente in giardino:
  • Artemisia;
  • Il giocatore d'azzardo;
  • Ambrosia;
  • Equiseto;
  • Ortica;
  • Piantaggine.

Quali piante seminare per un giardino ipoallergenico?

È opportuno scegliere le piante entomofili. Si tratta di piante il cui polline non viene disperso dal vento, ma da insetti come le api. È anche possibile rivolgersi alle piante zoofili la cui impollinazione è assicurata da animali come gli uccelli ad esempio.

Ecco un elenco di piante entomofile e zoofile consigliate:

  • La famiglia Heather:
    • Camelia: è un arbusto che fiorisce da dicembre a marzo o da marzo a maggio a seconda della varietà. Forma un grazioso cespuglio nel giardino con il suo fogliame e fiori profumati.
    • Azalea: questo arbusto cresce preferibilmente nella parte poco soleggiata del giardino e con terreno molto acido. I suoi fiori sono vibranti.
    • Felce: Questa è una pianta rustica che tollera molto bene il freddo e il gelo fino a -20 ° C. È molto apprezzato per la sua estetica, per non parlare delle sue virtù terapeutiche.
  • Piante rampicanti:
  • Il gelsomino : Decora meravigliosamente una parete, un pergolato o un terrazzo. Il suo profumo inebriante è molto popolare.
  • Glicine: si presenta con graziosi grappoli di fiori. Se questa pianta non è anemogama, però, tutte le sue parti sono velenose.
  • La vite: Con le sue liane, le sue foglie ei suoi grappoli, la vite è facilmente coltivata su diversi tipi di terreno. Si consiglia comunque di piantarlo su terreno sassoso.
  • Caprifoglio: facile da piantare, coniuga perfettamente estetica e fragranza. Vive su qualsiasi tipo di terreno, ma necessita di annaffiature frequenti e regolari.
  • Piante aromatiche:
  • Salvia: è rinomata per le sue molteplici virtù: diuretica, astringente, antisettica, antinfiammatoria, ideale per gli asmatici ... è la pianta da avere nel proprio giardino.
  • Basilico: ampiamente utilizzato nella cucina mediterranea, si consuma fresco. È un perfetto alleato per dare sapore ai piatti della casa.
  • Menta: Emana un gradevole profumo di freschezza ed è utile anche per la preparazione dei pasti o semplicemente come infuso.
  • Timo: una pianta aromatica che nessuno può rimpiangere di avere nel proprio giardino. Le sue virtù immunostimolanti sono inequivocabili e può essere utile nel trattamento di un'allergia.
  • Altre piante entomofile:
  • Ginestra: è un arbusto con foglie gialle che misura 2 metri di altezza. Di facile manutenzione, è meglio piantare in autunno e in primavera.
  • Acacia: questo albero ornamentale può raggiungere i 20 metri di altezza. Ha bisogno di una buona esposizione al sole.
  • Il delfinio: è anche chiamato piede di allodola. Si presenta con graziosi steli floreali. Le spighe di fiori che crescono lì presentano alla loro estremità, bellissimi fiori nei toni del blu.
  • A questo elenco vengono aggiunti i file piante da fiore doppie, senza polline:
  • Il cespuglio di rose: è sempre bello avere rose nel tuo giardino. Questo arbusto di facile manutenzione si adatta a tutti i tipi di terreno. È rustico e ama essere esposto al sole.
  • Il fresia : Questa pianta bella, decorativa e profumata è originaria del Sud Africa. Teme il gelo. Il suo profumo dolce è simile a quello del gelsomino.
  • Geranio: Decora meravigliosamente giardini, balconi e terrazze. Necessita di terreno ricco, leggero ed esposizione al sole.
  • Il narciso: segna l'arrivo della primavera. I suoi fiori sono profumati e i loro colori vanno dal bianco al giallo con una corona rossa, arancione o rosa. I fiori e gli steli, tuttavia, sono velenosi.
  • Alberi con forte polline: non sono da temere, perché il loro polline cade ai piedi degli alberi. Non possono essere inalati attraverso le vie respiratorie.
  • Pino: questa è l'eccezione, perché sebbene produca polline in grandi quantità, il suo polline non è allergenico a causa del suo peso.
  • Acero: il suo polline non si disperde molto nell'aria ed è in quantità ridotta.