Interessante

Curvatura di tubi di rame temprati e ricotti

Che si tratti di realizzare un impianto sanitario o una rete di riscaldamento, il rame resta il materiale prediletto da professionisti e privati. Si trova in due forme; rame temprato che si trova in barre diritte e rigide e rame ricotto che si trova in corone di tubi più malleabili. A causa della sua relativa rigidità, il rame indurito deve essere riscaldato per essere piegato. Il rame ricotto si piega più facilmente, ma dovrebbe essere riservato a installazioni inaccessibili: in altezza, dietro i rivestimenti, in un pavimento, ecc.

Utilizzando una pinza piegaplacche Come piegare i tubi di rame

Materiale necessario

  • Metro pieghevole
  • Cannello per saldatura
  • Pinza piegaplacche
  • Tagliatubi
  • Tela smeriglio
  • Secchio

Scegli l'attrezzatura giusta

Con il rame temprato, la flessione richiesta per i vari vincoli di un impianto: ostacoli, cambi di direzione, ecc. per ammorbidirlo richiede l'uso di un cerbottana o di una torcia. Una volta che il rame si è ammorbidito, può essere piegato nella forma desiderata utilizzando una pinza piegaplacche. Questo attrezzo, che richiede buona pratica e una certa presa, ha il vantaggio di preservare il diametro del tubo evitandone lo schiacciamento.

Una volta che il tubo è stato sagomato e tagliato alla lunghezza desiderata, l'estremità del tubo deve essere rifilata all'interno per eliminare ogni rischio di impigliarsi. Il contenuto di calce nell'acqua può attaccarsi ad esso.

Come preparare il tubo per la piegatura

Contrassegnare la posizione della curva 1. Una volta effettuate le misurazioni, il tubo deve essere contrassegnato nell'area in cui si desidera piegarlo. Riscaldamento del tubo con una torcia 2. Quindi riscaldare la parte interessata del tubo con una torcia o un cannello per saldatura fino a quando non assume un colore rosso ciliegia. Ricorda che il tubo è molto caldo, prendi le precauzioni necessarie per non scottarti. Raffreddamento rapido della parte riscaldata 3. Una volta raggiunta la temperatura, bagnare la zona che è stata riscaldata, facendola scorrere sotto un rubinetto con acqua fredda o spruzzandola. Il rame è ora ricotto e può essere facilmente modellato. Pulire il tubo con un panno smerigliato 4. Quindi attaccare l'area ricotta con tela smeriglio, che rimuove il residuo di ossidazione formato riscaldando il metallo.

Come piegare il tubo

Uso della pinza piegaplacche. 1. È necessario utilizzare pinze piegaplacche di una dimensione corrispondente al diametro del tubo. Sono disponibili fascette per ogni tipo di tubo, di diametro compreso tra 4/6 mm e 14/16 mm, per curve fino a 180 °.

Per ottenere la piegatura posizionare il tubo tra i rulli scanalati della pinza, avendo cura di verificare che il segno tracciato sia correttamente posizionato in corrispondenza del segno "0" sulla graduazione.

Quindi afferrare il manico della pinza con una mano per bloccare il tubo, abbassare il secondo manico con l'altra mano fino ad ottenere il gomito desiderato. Taglio del tubo 2. Resta quindi da tagliare il tubo alla lunghezza desiderata. Se possibile, eseguire questo taglio utilizzando un tagliatubi, ottenendo un taglio netto e preciso senza sbavature interne.

Questa precisione è ottenuta mediante l'utilizzo di una speciale ruota in acciaio. L'utensile viene bloccato mediante una vite con impugnatura zigrinata, la rotazione avviene tramite rulli.

L'utilizzo di un tagliatubi consente tagli per tubi con diametro compreso tra 6 e 40 mm, a seconda delle dimensioni dell'utensile. Si noti inoltre che i tagliatubi di piccole dimensioni consentono di tagliare i tubi già installati, il che facilita i lavori di ristrutturazione. Se non hai un tagliatubi, puoi anche usare un seghetto, ottenendo risultati meno nitidi e meno precisi. Sarà quindi necessario sbavare il taglio con una semplice lima, ma anche sbavare il tubo con una lima a scomparsa.