Interessante

Quanta paghetta da destinare ai bambini?

Perché dare una paghetta a un bambino? A che età dovresti iniziare a farlo? Molti genitori hanno mille e una domanda sullo spendere soldi. Dare una certa somma di denaro a un bambino oa un giovane adolescente aiuta a promuovere la loro indipendenza. Tuttavia, è importante seguire alcuni suggerimenti per potenziarli.

Dai una paghetta ai tuoi figli

Perché destinare la paghetta?

Man mano che i bambini crescono, iniziano a conoscere il valore del denaro e possono richiederlo ai loro genitori. Molto spesso, è per poter acquistare caramelle e altri dolci mentre torna a casa da scuola. Molte persone si chiedono quindi se soddisfare o meno la loro richiesta. Dovresti sapere che non ci sono regole specifiche. In effetti, alcuni genitori scelgono di dare regolarmente a piccola somma, mentre altri ne offrono uno quantità relativamente grande in un'occasione speciale come un compleanno o un Natale. Ci sono alcuni vantaggi nel dare una paghetta a un bambino:

  • Questo è un passo verso l'autonomia. Infatti, impara a gestire il suo budget da solo e liberamente. Il bambino entra così nel mondo degli adulti comprando ciò che vuole con i suoi soldi.
  • Anche dare una paghetta a un adolescente lo aiuta infondere valore per i soldi. Oltre alla gestione dell'apprendimento, scopre anche il concetto di risparmio. Il bambino può imparare a spendere con saggezza e accontentarsi della somma assegnata.
  • Il denaro in tasca è anche un ottimo modo per farlo preparare il bambino alla vitadove il denaro è molto importante.

Da che età si distribuiscono le paghette?

Se un bambino di tre o quattro anni chiede soldi, è soprattutto per provare il piacere di possedere monete e non per il loro valore. A questa età è possibile regalare una moneta per acquistare un premio. In effetti, il bambino non si rende conto del valore del denaro che dal momento sa contare bene. Comprende quindi l'indipendenza che questo gli può dare rispetto ai suoi genitori. Finché un bambino sa come aggiungere e sottrarre, può anche fare un piccolo acquisto. Quindi eccolo, pronto a ricevere la paghetta.

Quanto dare?

Prima di dare una paghetta a un bambino, è importante prendi in considerazione il tuo budget e la tua età. Inoltre, l'importo stanziato deve rimanere piuttosto modesto per non creare un fabbisogno significativo. Prima di 10 anni, si consiglia di pagargli un somma fissa a settimana. Inoltre, l'importo stanziato dovrebbe essere adeguato alle esigenze del bambino man mano che cresce. Occorre pertanto effettuare periodicamente una revisione dell'importo versato. Indipendentemente dall'età, per insegnare a un bambino a spendere meglio, i genitori devono essere tollerante in relazione alle sue scelte.

Per bambini sotto i 10 anni

1 o 2 euro a settimana bastano per iniziare a riempire il suo salvadanaio o per soddisfare i suoi piccoli desideri (caramelle, giocattoli…). A questa età, dare dei soldi a un bambino dà loro un senso di fiducia e lo aiuta a maturare. Sebbene sia meglio per lui fare le proprie esperienze con la gestione dei suoi soldi, anche i genitori possono consigliarlo.

Per quelli tra i 10 ei 13 anni

A questa età, il bambino sente un forte desiderio di libertà e vuole fare a meno dell'intervento dei suoi genitori per i suoi acquisti. Per i giovani adolescenti di questa età, Da 15 a 20 euro di paghetta al mese si adatta perfettamente. In questa fase, il bambino può partecipare alle spese legate al tempo libero (fumetti, libri, videogiochi, biglietti per il cinema, ecc.).

Per quelli tra i 13 ei 15 anni

Per questa fascia di età, l'importo medio da donare è compreso tra 20 e 40 euro al mese. Si raccomanda comunque di lasciare che il bambino si conceda a se stesso, a condizione che gli venga insegnato a fare acquisti utili piuttosto che impulsivi. Possiamo iniziare a fargli capire l'importanza del risparmio.

Da oltre 15 anni

A partire da questa età è possibile assegnare una somma forfettaria (tra 45 e 90 euro al mese) all'adolescente per le sue spese mensili, vestiti, uscite, abbonamento al cellulare e altri piccoli piaceri. Se il denaro distribuito all'inizio del mese non è sufficiente, vanno evitate estensioni o anticipi. Tuttavia, i genitori possono incoraggiarlo a trovare un lavoro strano per guadagnare qualche soldo extra.

Raccomandazioni prima di dare una paghetta

Ci sono alcune regole da seguire quando si dà una paghetta a un bambino. Pertanto, si consiglia ai genitori di farlo versare regolarmente paghetta per il proprio figlio, settimanale o mensile. All'inizio, i genitori devono specificare la frequenza e l'importo che verrà assegnato. È anche appropriato rispettare questi impegni.
  • Fin dall'inizio è necessario spiegare Quali sono le aree sostenute dai genitori (materiale scolastico, abbigliamento, sport, ecc.) e quelli specifici per il bambino (piccole prelibatezze, acquisti fuori budget come un nuovo paio di lame a rullo o un set extra).
  • Per insegnare a un bambino a gestire bene il suo budget, è importante spiegargli che può usare i suoi soldi come meglio crede. Tuttavia, se lo spende tutto in una volta, non avrà diritto ad una proroga o ad un anticipo. Nota che il file errori di gestione sono comuni all'inizio e sono particolarmente evidenti istruttivo. In effetti, questi errori incoraggiano il bambino a farlo pensa a come gestire il tuo budget.
  • I genitori dovrebbero anche incoraggiare i loro figli a farlo Salva.
  • Anche se il denaro pagato diventa suo, è importante monitorare come il bambino lo spende e definire fin dall'inizio cosa non è consentito acquistare. I genitori devono in particolare vietare acquisti pericolosi (alcol, sigarette, ecc.).
  • Si sconsiglia di pagare una somma di denaro per un buon rendimento scolastico. Il bambino, infatti, deve studiare per se stesso e non essere pagato. Neanche la paghetta dovrebbe essere tagliata come punizione.
  • Per insegnare al bambino il significato della condivisione e dello scambio, può farlo cofinanziamento alcune spese importanti a casa.
  • In caso di smarrimento si sconsiglia l'assegnazione di un'altra somma di denaro. In effetti, la paghetta è destinata in particolare ad aiutare assumersi la responsabilità.