Interessante

Scegliere il forno giusto: 6 cose da sapere

Il forno è uno degli elettrodomestici più essenziali in una cucina completamente attrezzata. Un'ampia scelta di forni è a disposizione sia degli appassionati di cucina che dei dilettanti. A gas, elettrico, da incasso o da libero posizionamento, il forno è disponibile in vari modelli per soddisfare tutte le esigenze. Quali criteri occorre tenere in considerazione per scegliere il forno giusto?

Scegli un forno in base alle tue esigenze

Come viene alimentato il forno

La modalità di alimentazione del forno è una importante criterio di scelta. Tra il forno a gas e il forno elettrico, ognuno ha le sue preferenze. Inoltre, questi due tipi di forni hanno ciascuno i propri vantaggi e svantaggi:

  • Il forno gas a vantaggio di offrire a cottura più tenera cibo. È anche di più economico da acquistare. Tuttavia, è più difficile da installare e la scelta delle modalità di cottura è limitata.
  • Il fornoelettrico, nel frattempo, è il più diffuso sul mercato. Offre molte funzionalità che ti permettono di farlo padroneggiare la cucina. D'altra parte, questo tipo di forno è di più fame di energia.

La classe energetica del forno

Per scegliere il forno giusto è importante conoscere la sua classe energetica. Le più economiche si trovano nella categoria A mentre quelle che consumano più energia sono classificate D. La scelta dipende anche dalle esigenze e dal budget.

I diversi metodi di cottura

A seconda della modalità di cottura, è possibile selezionare diversi tipi di forni. È importante capire il loro meccanismo per scegliere quello più adatto alle esigenze e alle preferenze di cucina.

  • Il forno a convezione naturale : questo tipo di forno tradizionale è uno dei più accessibili sul mercato. Lui lavora grazie a due resistenze. La distribuzione del calore all'interno del forno è quindi verticale. Pertanto, viene utilizzato principalmente per la cottura di cibi che richiedono a cottura più lenta e delicata. Con il forno a convezione naturale, piatti che devono lievitare come pizza, pan di spagna, pane o biscotti avranno molto successo. Inoltre, è più facile da usare.
  • Il forno a convezione : questo tipo di forno si basa su un sistema di diffusione del calore grazie al presenza di un fan dentro. Così, ogni parte del forno viene riscaldata. Scegliendolo, l'utente risparmia tempo in cucina poiché il forno a convezione permette di cucinare più pietanze contemporaneamente. Grazie alla cottura uniforme, il rischio di perdere le preparazioni è quasi nullo. Di solito si tratta di cibi che devono essere cucinati più lentamente, come piatti di carne o pesce, arrosti, gratin o anche torta al cioccolato. Il calore circolante permette al piatto di trattenere tutto il suo aroma che sicuramente pervaderà tutta la casa.
  • Il forno multifunzione : questo è il "massimo" quando si parla di forno. In generale, questo dispositivo combina convezione naturale e aria calda, ma altri modelli più sofisticati dispongono anche di opzioni vapore e microonde. Offre non solo la possibilità di cucinare un'ampia scelta di pietanze a una temperatura perfetta, ma anche di poter infornare più preparazioni contemporaneamente senza il rischio di mescolare sapori e odori. Sui forni di alta gamma sono disponibili altri metodi di cottura come il grill, il turbo grill o il forno. Molto pratico, il forno multifunzione è la scelta ideale, perché presenta molti vantaggi.
  • Il forno combinato : è un dispositivo che svolge le tradizionali funzioni di un forno abbinate a quelle di un microonde. È molto pratico per una cottura veloce. Questo forno ha anche il vantaggio di avere un apparecchio 2 in 1 e quindi di risparmiare molto spazio, soprattutto per piccole cucine. Inoltre, il suo utilizzo fa risparmiare tempo. In un solo passaggio è possibile scongelare e cuocere il cibo contemporaneamente.
  • Il forno a vapore : l'ultimo grido in fatto di forno è quello a vapore. La sua modalità di funzionamento si basa sulla presenza di resistenza e di un serbatoio d'acqua. Permette in particolare di preservare tutto il sapore e le sostanze nutritive degli alimenti grazie a cucina più sana a bassa temperatura. Questo forno è ideale per cuocere pesce, verdure o creme. Consente inoltre di disidratare il cibo o preparare lo yogurt. Se questo metodo di cottura è più utilizzato per cucinare, questo è il forno ideale. D'altra parte, dovrà essere abbinato a un forno tradizionale per beneficiare degli altri metodi di cottura. Tuttavia, ha il vantaggio di essere più facile da pulire rispetto ad altri dispositivi.

La modalità di pulizia del forno

Quando si acquista un forno, uno dei criteri di selezione importanti è il suo metodo di manutenzione. Tranne pulizia manuale, le ultime generazioni di forni presentano opzioni autopulente. La manutenzione regolare del forno aiuta a garantire una maggiore durata e una migliore efficienza. La pulizia manuale, per i modelli più vecchi, deve essere eseguita una volta ogni tre mesi. Per i forni di ultima generazione, tre tipologie di aautopulente sono offerti:

  • Pulizia catalitica : grazie alla tecnologia di catalisi, residui di grasso vengono eliminati durante la cottura quando la temperatura è superiore a 200 ° C. Tuttavia, si consiglia la pulizia per rimuovere le macchie di zucchero non supportate dalla catalisi.
  • Pulizia della pirolisi : per un risultato impeccabile, il la pulizia con pirolisi rimane la più efficace. Questa tecnologia porta la temperatura del forno a 500 ° C per rimuovere tutto lo sporco all'interno. Per una manutenzione efficace, ci vorranno da una a due ore. Ad operazione ultimata, è necessaria una leggera passata di panno per rimuovere i residui.
  • Pulizia ecoclean : è un sistema che combina la pulizia per catalisi e quella per pirolisi. Quando la temperatura del forno raggiunge i 270 ° C, viene rilasciato ossigeno per ossidare i residui di grasso. Come suggerisce il nome, questo sistema ha il vantaggio di essere ecologico, ma lo è anche economico poiché richiede solo un'ora per risultati efficaci.

Le diverse opzioni del forno

I modelli di forno si sono evoluti nel tempo. Si propongono di molte opzioni e funzionalità per una migliore esperienza quando li usi:

  • Opzioni di programmazione : per facilitare la cottura, alcuni forni sono stati dotati di un programmatore elettronico che permette di scegliere il tipo di cottura adatto ad una determinata pietanza.
  • La porta fredda : molto pratico per evitare scottature.
  • Il termostato elettronico : questa opzione permette una precisa regolazione della temperatura.
  • Il booster : su alcuni modelli è possibile non passare attraverso la fase di preriscaldo grazie all'opzione booster. Questo sistema fa risparmiare tempo.

Il tipo di installazione del forno

Nella maggior parte delle cucine moderne, l'elettrodomestico più utilizzato è il forno da incasso, ma è anche possibile optare per un forno a libera installazione. La scelta dipende dallo spazio a disposizione in cucina. Per quanto riguarda il forno da incasso, ha il vantaggio di ottimizzare gli spazi essendo installato in un luogo ad esso dedicato. Il forno a libera installazione è più compatto e può essere posizionato facilmente a seconda della sua capacità. Il suo posto in cucina può essere modificato in base ai desideri e alle esigenze.