Interessante

Coronavirus: come disinfettare le maschere in tessuto?

Indossare una maschera è più che consigliato per combattere la diffusione del coronavirus. Per far fronte alla carenza di maschere chirurgiche, è possibile ricorrere a maschere in tessuto. Ma affinché queste protezioni siano davvero efficaci, è necessario rispettare le norme igieniche, in particolare per la pulizia e la disinfezione delle maschere.

Maschere di stoffa pulite

Maschere in fogli: raccomandazioni

Per far fronte all'epidemia di coronavirus, il governo francese dovrebbe presto fornire alla popolazione maschere tessili e riutilizzabili. Per mantenerli efficaci si tratta di pulirli rispettando alcune precauzioni.

Soprattutto, secondo ilAFNOR e ilAgenzia nazionale per la sicurezza dei medicinali, queste maschere in tessuto devono essere indossate solo per un massimo di quattro ore. È inoltre necessario maneggiare con cura la maschera usata ed evitare di metterla a contatto con la pelle o altre superfici dopo l'uso per evitare la contaminazione di Covid-19 (per fare ciò rimuovere la maschera tenendola dagli elastici senza toccare il area del tessuto).

Per utilizzare correttamente la maschera in tessuto, alcune linee guida:

  • Indossa una maschera che copra il naso e il mento
  • Non toccare la maschera una volta sul viso
  • Non toglierlo e lasciarlo penzolare per parlare con altre persone ...
  • Non riutilizzare la maschera dopo averla rimossa
Infine, maschera o no, è fondamentale rispettare l ' gesti di barriera e allontanamento sociale.

Pulire le maschere in tessuto: errori da non commettere

Per quanto riguarda l'uso e la manutenzione delle maschere in tessuto, si moltiplicano su internet raccomandazioni e consigli contraddittori e persino assurdi. Ecco alcuni errori che non dovresti fare:

  • Stirare : il ferro è utile per rimuovere le pieghe della maschera ma secondo Afnor non può sostituire il lavaggio in lavatrice. Lo stesso vale per l'asciugacapelli. Mettere la maschera nel frigorifero o nel congelatore: virologi ed esperti sono categorici sulla questione, è completamente inutile o addirittura pericoloso perché il freddo trattiene il virus.
  • Metti la maschera nel forno o nel microonde : alcuni studi consigliano di mettere la maschera in forno per una trentina di minuti a una temperatura di 70 ° per distruggere il virus. Anche se questo può rivelarsi efficace, è soprattutto una questione di pratica pericolosa suscettibili di provocare incidenti domestici. Non solo alcune maschere contengono elementi metallici, ma oltre a limitare i rischi, vanno tenute lontane dalle pareti del forno appendendole, cosa complicata da fare con un forno tradizionale. Il forno a microonde non ha mai dimostrato di essere efficace, rischia di danneggiare la maschera ed è anche pericoloso.
  • Usa il vapore per disinfettare la maschera : questa tecnica consiglia di posizionare la maschera sull'acqua bollente. Oltre al rischio di ustioni, questo metodo non è sicuro e si cancella abbastanza per essere consigliato.
  • Usa candeggina o alcol per pulire la maschera : attraente in apparenza, questa idea è pessima. Infatti, l'UFC-Que Choisir indica che questo processo rischia di degradare le capacità di filtraggio delle maschere e di deteriorarne le fibre. Inoltre, i vapori e i vapori della candeggina persistono dopo il risciacquo e sono estremamente dannosi per le vie respiratorie e irritanti per la pelle.

Come pulire le maschere tessili?

Il modo migliore per lavare e disinfettare la tua maschera secondo AFNOR resta il passaggio in macchina, a 60 ° con detersivo convenzionale e per almeno trenta minuti. Le maschere possono essere lavate con altri indumenti che di solito vengono lavati ad alte temperature. (in attesa del lavaggio, si consiglia di riporre le maschere usate in scatole ermetiche invece di lanciare una macchina per una singola maschera)

Il semplicissimo lavaggio in lavatrice sostituisce vantaggiosamente altre soluzioni in quanto, a differenza del passaggio ad esempio in forno, distrugge il virus e pulisce ulteriormente la maschera in profondità.

Se sono disponibili più maschere, è anche possibile sospendere quella appena utilizzata per diversi giorni all'aria aperta fino alla scomparsa del virus, a patto di non toccarla nel frattempo.

Per quanto riguarda l'asciugatura, è del tutto possibile asciugare le maschere riutilizzabili all'aria aperta, così come l'uso dell'asciugacapelli o dell'asciugacapelli.