Interessante

Come realizzare una cassaforma per una finestra con le sbarre?

Una volta che la cassaforma è finita in officina (questo non è sempre possibile), la questione sarà fissarla saldamente in posizione. Deve infatti sopportare il peso del calcestruzzo quando viene gettato nel cassero. Se la dimensione lo richiede, verranno posizionati ferri e relative staffe di fissaggio che verranno annegati nel materiale prima che si sia indurito. L'interno della cassaforma può essere rivestito con olio, il che faciliterà la sformatura.

Ripeti un davanzale con le sbarre

Materiale necessario

  • Martello
  • Pennarello
  • Pinze
  • Livella a bolla
  • Cavigliere
  • Massette
  • Metro pieghevole
  • Secchio
  • Spugna
  • Pala
  • Materiale di miscelazione
  • Lingua di gatto
  • Galleggiante
  • Ferro comune
  • Chiodi del ponticello
  • Filo
  • Barre per cemento armato
  • Componente in calcestruzzo
  • Pellicola di plastica

Prepara la posizione delle barre

Posiziona una bitta tra i montanti della finestra 1. Posizionare un listello tra i telai delle finestre, qui una semplice apertura rivestita di barre. L'idea è di trasformarla in una vera finestra con cornici e vetri. Le sbarre sono tenute per protezione, la finestra non ha persiane. Utilizzando una mazzuola, bloccare la tacchetta trasversale tra due pezzi di legno verticali, a loro volta immobilizzati da cunei. Per bloccare in modo sicuro la tacchetta trasversale, posizionare una delle sue estremità su una squadra di legno fissata in uno dei montanti verticali. Segna la posizione delle barre sulla tacchetta 2. Segnare la posizione dei pioli sulla traversa utilizzando un pennarello o un gesso. Questo segno facilita il posizionamento delle barre durante il getto del calcestruzzo. Apri le sbarre e mettile per pulire il davanzale, rimuovendo eventuali pezzi di malta o cemento che non tengono insieme bene. Installazione del serramento in metallo 3. Posizionare il telaio della finestra in metallo. Produttori specializzati offrono telai metallici di varie dimensioni; questo elimina la necessità di uno speciale telaio in legno. Un telaio metallico deve essere sigillato su tutti i lati nella muratura. Fissare i chiodi fissati sulla tacchetta trasversale nella posizione delle barre 4. Fissare i chiodi fissati sul listello trasversale, sui segni per la posizione delle barre. Un filo fatto passare attraverso ciascuno di questi chiodi per ponticelli tiene le barre in posizione durante la sigillatura (la fuoriuscita di calcestruzzo liquido potrebbe farle muovere). Rimettere le barre al loro posto utilizzando la tacchetta contrassegnata 5. Riposizionare le barre e fissarle temporaneamente con il filo, serrando con una pinza. Verificare la loro verticalità con un filo a piombo o una livella a bolla d'aria. Quando si sigilla un oggetto metallico nel calcestruzzo, è sufficiente tenerlo in posizione durante il tempo di asciugatura. Una volta che il calcestruzzo è asciutto, l'oggetto viene immobilizzato. Le barre dovrebbero essere state sottoposte a una pulizia energica, se necessario, prima dell'installazione. Rimuovere completamente la ruggine. Nella loro parte superiore, le sbarre sono conficcate come prima nell'architrave in legno della finestra.

Installazione della cassaforma

Posizionare la cassaforma contro la facciata esterna 1. Posizionare la cassaforma in posizione contro la facciata esterna. La larghezza della cassaforma, sensibilmente maggiore di quella del davanzale, ne consente l'utilizzo per la costruzione e cassaforma di altri davanzali (semplicemente spostando le guance). Questo sistema si basa su quello delle casseforme metalliche, a guance mobili, utilizzate soprattutto dai professionisti: permette di realizzare più supporti di diverse lunghezze, semplicemente spostando le guance. Il davanzale della finestra deve essere pulito e spolverato. Rimuovere le pietre su ciascun lato del davanzale per aiutare il legame con il calcestruzzo. Le parti della muratura su cui aderisce il calcestruzzo devono essere solide. Elimina o consolida tutte le pietre sciolte. Fissare la cassaforma al muro 2. Fissare la cassaforma al muro utilizzando tre pioli: inserirli con la mazzuola da ogni lato e al centro. Regolare l'altezza della cassaforma 3. Il posizionamento della cassaforma deve essere eseguito con grande precisione. Regola l'altezza dal telaio della finestra, sapendo che il davanzale deve essere leggermente inclinato. Posizionare una livella a bolla contro la base del telaio per determinare la differenza di altezza utilizzando un righello graduato. La base delle barre dovrebbe affondare di 4 o 5 cm nella cassaforma. I pioli tengono la cassaforma senza immobilizzarla completamente: dare piccoli colpi con il martello per variare l'altezza. Regolare l'orizzontalità della cassaforma 4. Regolare l'orizzontalità della cassaforma utilizzando una livella a bolla d'aria. Allo stesso tempo, controllare che le guance verticali non si siano mosse durante il fissaggio della cassaforma. Fissare la cassaforma con un robusto morsetto 5. Fissare la cassaforma con un robusto morsetto per muratura. Attenzione, il cemento è un materiale pesante: fissa saldamente la cassaforma. A scopo precauzionale, rinforzare questo fissaggio con puntelli posti sotto la cassaforma (in appoggio a terra).

Versare il cemento nella cassaforma

Casseforme e murature a umido 1. Mediante una spugna, bagnare accuratamente la cassaforma e la muratura. Versare il cemento nella cassaforma 2. Versare un primo strato di calcestruzzo nella cassaforma, metà dello spessore del davanzale. Rinforzare il cemento 3. Rinforzare il calcestruzzo con due ferri collegati tra loro da staffe. Questa precauzione è essenziale perché il supporto può essere utilizzato per sostenere carichi pesanti (fioriere ad esempio). Posizionare le pietre per riempire la cassaforma. Riempi la cassaforma con pietre 4. Possono essere utilizzate macerie di cemento (mai intonaco). Imballare il calcestruzzo nella cassaforma 5. Comprimere il calcestruzzo nella cassaforma: nella sua massa non devono rimanere bolle d'aria, poiché la resistenza del davanzale della finestra ne risentirà. Dare piccoli colpi di martello su tutta la cassaforma in modo che la massa sia perfettamente omogenea. Verificare, dopo questa operazione, che la posizione della cassaforma non sia cambiata e che rimanga orizzontale. Controlla anche la verticalità delle barre.

Cemento liscio

Stendere il cemento con una spatola a lingua di gatto 1. Utilizzando una spatola a lingua di gatto, stendere il cemento sulla superficie per ottenere una buona finitura. Attenzione: evitare la formazione di avvallamenti attorno alla base delle barre. Questa operazione richiede un certo “aiuto”: un lieve difetto di planarità non si rileva facilmente. Lisciare il cemento con un galleggiante 2. Lisciare il resto della superficie del davanzale con un frattazzo (il cemento levigerà con un frattazzo e la malta con una spatola). Il calcestruzzo non fornisce una superficie perfettamente piana e liscia perché gli aggregati rimangono visibili. Per una migliore finitura è comune ricorrere all'applicazione di un intonaco di malta cementizia in questo caso, riservare 1 cm sul calcestruzzo, che deve poi rimanere grezzo per facilitare l'incollaggio. Questa malta cementizia, applicata a spatola, deve essere lisciata dopo la sverniciatura. Eseguire un giunto di ferro lungo il bordo della cassaforma 3. Per evitare di scheggiare l'angolo del davanzale, eseguire un giunto di ferro lungo il bordo della cassaforma. Questo strumento rimuove tutte le irregolarità e forma un angolo resistente agli urti.

Spogliare il cemento

Rimuovere il morsetto 1. Spelare quando il calcestruzzo si è indurito. Devi aspettare diversi giorni per rimuovere la cassaforma senza difficoltà. Nel frattempo proteggere il calcestruzzo dalle intemperie: il sole fa evaporare troppo velocemente l'acqua, creando crepe, e la pioggia ne impedisce la normale asciugatura. Se lo stampo viene esposto al sole o al vento durante l'asciugatura, innaffiare periodicamente le assi per evitare che l'acqua di impasto evapori troppo velocemente. Rimuovere lo stampo 2. Rimuovere lo stampo. In linea di principio questa operazione non pone problemi, non dovrebbe essere necessario disfare le assi delle casseforme. La rimozione della forma non significa "calcestruzzo secco". Spesso è necessario attendere un tempo piuttosto lungo (a seconda delle condizioni atmosferiche) per un'asciugatura totale. Evitare inizialmente di caricare carichi pesanti sul supporto.