Interessante

È sicuro mangiare yogurt scaduti?

Sono stati effettuati test di scadenza su 60 yogurt di diverse famiglie; i risultati mostrano che anche se la data di scadenza di uno yogurt è trascorsa, può ancora essere consumato, perché non è ancora scaduto. Panoramica degli elementi essenziali da sapere prima di considerare di mangiare uno yogurt dopo il DLC.

Yogurt naturale

Aggiornamento sui test dello yogurt

La data di scadenza per gli yogurt fissata dai produttori è 30 giorni al massimo da quello di fabbricazione. Nell'era della lotta allo spreco alimentare, buttare via lo yogurt dopo questo periodo non è sempre giustificato. Durante le analisi sono stati presi in considerazione i marker di freschezza (pH e flora batterica). Secondo il decreto n. 88-1203 del dicembre 1988, durante il periodo di commercializzazione, lo yogurt deve contenere almeno circa dieci milioni di batteri lattici per grammo. È stata inoltre verificata l'assenza di batteri patogeni.

I risultati lo dimostrano gli yogurt sono ancora di buona qualità 3 settimane dopo il DLC. Le variazioni di pH, che indicano l'acidità, sono minori e si aggirano in media tra 4,3 e 4,4. La leggera acidificazione sarebbe impercettibile per il consumatore. Inoltre, la qualità microbiologica degli yogurt testati è rimasta buona. I prodotti che contengono frutta o zucchero non sono più esposti di altri allo sviluppo di batteri indesiderati. In teoria, consumare yogurt scaduto da 3 settimane non lo sarebbe non pericoloso per la salute. Tuttavia, questo studio è solo valido per yogurt conservati al fresco e non per dolci a base di latte come creme o mousse al cioccolato, vini di Liegi, ecc.

È necessaria anche cautela, perché è meglio buttare via un prodotto che sembra danneggiato (emanando un cattivo odore, presentando un opercolo gonfio o tracce di muffa). Si noti che ogni anno un francese butta via 26 kg di cibo, inclusi 7 kg di prodotti deperibili confezionati che hanno superato la data di scadenza.

Riconosci uno yogurt scaduto

Se lo è esposto al calore o mal conservato, lo yogurt può diventare cattivo e diventare inadatto al consumo. È facile riconoscere un prodotto scaduto.

  • Guarda la confezione

Meglio evitare di mangiare yogurt quando il coperchio è gonfioperché i batteri stanno crescendo all'interno del barattolo. Quelli che proliferano creanodiossido di carbonio che gonfia l'opercolo.

  • Controlla la consistenza della consistenza dello yogurt

Un prodotto il cui la consistenza è omogenea è segno che non è stato danneggiato dal tempo e che i suoi componenti sono ancora freschi. Altrimenti, lo yogurt ha granuli, una parte liquida o una parte più compatta.

  • Annusa lo yogurt

Quando lo yogurt è scaduto, il suo odore diventa sgradevole. Analizzare il gusto dello yogurt che ha superato la data di scadenza aiuta anche a determinare se è ancora buono o meno. Meglio evitare di consumare un prodotto il cui sapore e odore sono sospetti.

Fai attenzione

La data di scadenza di uno yogurt è un semplice indicatore. Una volta trascorso questo termine, infatti, un prodotto può ancora essere consumato se la catena del freddo dello yogurt è stata rispettata. Contiene un fermento lattico (una microbiologia particolarmente attiva) che impedisce lo sviluppo di germi patogeni. Tuttavia, può presentare un file rischio per i molto vecchi, giovani o fragili. Poiché gli yogurt non sono prodotti in un laboratorio completamente sterile, la muffa può contaminarli. Consumati dopo il DLC, possono causare disturbi gastrointestinali.

Conservare lo yogurt

Il freddo allunga la durata di conservazione del cibo e aumenta la sicurezza alimentare, in altre parole, è "la catena del freddo". È meglio prendere lo yogurt per ultimo durante lo shopping. Saranno così i primi ad essere messi in frigorifero in modo che la catena del freddo non venga interrotta. Devono essere conservati tra 0 e + 6 ° C. Il freddo agisce rallentando lo sviluppo microbico e ritardando i fenomeni atmosferici. Lo yogurt deve essere mantenuto ad una temperatura adeguata e il più costante possibile, idealmente a 4 °, fino al consumo. Infatti, un aumento significativo può causare l'accelerazione della moltiplicazione dei microbi e la degradazione.

La catena del freddo per gli yogurt

Il tempo di conservazione yogurt e latticini in generale dipendono principalmente dalla qualità microbiologica del latte prima del trattamento termico e della sua trasformazione. Le normative messe in atto in quest'area raccomandano misure igieniche nonché un'applicazione preventiva al freddo per combattere lo sviluppo di microrganismi. Gli agricoltori sono obbligati a garantire il raffreddamento del latte con attrezzatura specifica. Dopo alcuni giorni di stoccaggio in azienda, può essere trasportato agli stabilimenti di confezionamento o lavorazione su camion refrigerato.

Mancato rispetto della catena del freddo: i rischi coinvolti

La moltiplicazione dei batteri può causare intossicazione alimentare, che è anche il principale rischio in caso di aumento della temperatura. Gli alimenti contengono molti batteri di famiglie diverse.

Sono classificati in base alle loro attività:

  • Il batteri patogeni può causare malattie. Crescono rapidamente e non sono visibili ad occhio nudo (Staphylococcus, Salmonella, ecc.).
  • Il batteri deterioranti modificare l'aspetto del cibo (cattivo odore, inverdimento, gonfiore dei contenitori, ecc.).
  • Il batteri benefici vengono deliberatamente aggiunti agli alimenti per conferire loro determinate caratteristiche (batteri nei formaggi o yogurt che fermentano, ecc.).

Lo sviluppo di questi batteri avviene a temperature definite che devono essere evitate:

  • La crescita dei microrganismi mesofili è ottimale tra 20 e 40 ° C.
  • I termofili si sviluppano meglio sopra i 40 ° C.
  • La temperatura ottimale per la crescita degli psicrofili è di 20 ° C.
  • La cultura dei cani cani avviene a 4 ° C.

I mesofili sono i batteri patogeni per l'uomo. Il loro ottimale è di circa 37 ° C. Il ruolo degli psicrofili nel deteriorare i latticini e gli alimenti refrigerati è importante perché possono causare problemi digestivi.

Batteri a diverse temperature

A seconda dei batteri, la zona di pericolo in cui si moltiplicano è tra 3 ° e 60 ° C. Al di sotto di questo intervallo, da -18 ° a 0 °, si addormentano e smettono di moltiplicarsi. Tuttavia, un aumento della temperatura è sufficiente per svegliarli e prepararli ancora più pericoloso. Lo sviluppo microbico rallenta tra 0 e 3 ° C. Man mano che si avvicinano ai 60 ° C, il calore li distrugge gradualmente e le possibilità di moltiplicazione si riducono. Tutti i batteri vengono distrutti tra 100 e 120 ° C. Rispetta la catena del freddo è essenziale per conservare correttamente yogurt e altri alimenti congelati o freschi. Per limitare l'insorgenza della malattia, è richiesta anche una stretta aderenza alle misure igieniche.