Interessante

Speciale Capodanno: 8 idee fai da te per un capodanno a rifiuti zero

È bello stare a casa per passare il capodanno con i propri cari. Perché il capodanno sia un successo, è richiesto un minimo di preparazione. Quest'anno, la tendenza è per ghirlande e coriandoli ecologici. Per un capodanno a rifiuti zero, ecco 8 idee fai da te.

Un nuovo anno a rifiuti zero

1. Shopping senza imballaggio

L'economia del packaging è il primo passo verso zero rifiuti. Frutta, verdura e pane possono essere trasportati in un cestino o in una borsa di vimini, bambù o tessuto. Per carne, salumi, formaggi, olive, i contenitori di plastica faranno il trucco. Adottare questa abitudine ad ogni gara è d'obbligo per iniziare un nuovo anno in modo ecologico.

Questa soluzione consente di evitare imballaggi monouso e quindi ridurre la quantità di rifiuti risultante.

Inoltre, l'acquisto locale è un ottimo modo per compensare le emissioni del trasporto merci. Ridurre l'impronta di carbonio è l'obiettivo finale di questo semplice gesto. Si consiglia di saltare i supermercati per rifornirsi direttamente dai piccoli produttori. Oltre a stimolare l'economia locale, i consumatori avranno diritto a prodotti freschi e di qualità.

2. Decorare la tavola in modo innovativo

Invece di acquistare le decorazioni artificiali offerte nei supermercati o nei negozi specializzati, perché non provarle decorazioni "fatte in casa" ? Questo è un gesto enorme per l'ecosistema e, soprattutto, i risparmi ci sono. Per impreziosire la tavola, la naturalezza è al centro dell'attenzione. Ad esempio, è possibile decorare i mobili con alcuni rami di abete, belle foglie o agrifoglio raccolto dalla foresta, ecc. Dopo la festa di Capodanno, questi elementi decorativi naturali possono essere compostati.

Se la cucina è piena di barattoli di vetro (maionese, salsa di pomodoro, ecc.), Anche trasformarli in graziosi portacandele è un buon consiglio. Per fare questo, usa semplicemente tessuto o vernice per vetro per decorarli. I fotofori ottenuti possono essere posti o sospesi.

3. Non utilizzare piatti e posate usa e getta

Per evitare di dover lavare un sacco di piatti dopo la festa, è normale usare piatti e posate usa e getta. Molti credono anche che le cannucce di plastica, gli stuzzicadenti (per beccare le olive) e i tovaglioli di carta siano un must per celebrare il capodanno.

È ora di cambiare queste cattive abitudini, perché ci sono molte soluzioni per organizzare una festa economica ed eco responsabile. Ad esempio, le cannucce di plastica possono essere sostituite da cannucce d'acciaio lavabili, tovaglioli di carta con tovaglioli di stoffa, piatti e posate usa e getta con piatti e posate di porcellana e stuzzicadenti con bastoncini di pesce o forchette.

Nel caso in cui sia difficile fare a meno di piatti e utensili usa e getta, è consigliabile dare la preferenza agli articoli in cartone. Almeno sono riciclabili.

Per ridurre gli sprechi e le faccende domestiche il giorno dopo la notte di Capodanno, alcune persone scelgono di preparare solo un aperitivo o piccoli morsi da mangiare.

4. Scegli alternative a ghirlande, cappelli e coriandoli

Dobbiamo ammettere che ghirlande, coriandoli e cappelli di carta sono molto inquinanti. Ma come fare a meno di questi graziosi accessori decorativi, soprattutto durante le festività natalizie? Niente di più facile conoscendo le giuste alternative.

Per il coriandoli ad esempio, molti marchi offrono modelli meno inquinanti e più ecologici. La loro specificità è che si presentano sotto forma di semi di fiori. Dopo aver servito, possono essere raccolti e seminati in giardino. Quindi offriranno bellissimi petali.

Inoltre, invece di acquistare nuovi cappelli di carta (che saranno uno spreco extra una volta finita la festa), è possibile creare cappelli "fatti a mano" riciclando giornali non necessari. I bambini dovrebbero essere lasciati a colorare e decorare i diversi copricapi.

Infine, per avere ghirlande senza sprecare troppo, utilizzare cartoncini colorati o fantasia ed è necessario uno spago. Dopo il lavoro di decoupage, tutto ciò che devi fare è appendere le ghirlande fatte in casa aggiungendovi dei glitter, ad esempio. Questo suggerimento è preferibile all'acquisto di ghirlande prefabbricate, soprattutto perché la forma e il colore dei modelli fai-da-te sono personalizzabili.

5. Non gettare tutti gli avanzi della festa nella spazzatura

In modo che si possa chiamare il capodanno zero rifiuti, i commensali non dovrebbero sprecare cibo. Piuttosto che mettere tutti gli avanzi nella spazzatura, è possibile tenerli al fresco per il giorno successivo. Alcuni piatti festivi sono ancora più appetitosi una volta stirati in forno.

6. Applica il trucco della nonna ai gusci di ostriche

Per il bene di ridurre gli sprechi di vigilia, i gusci possono essere conservati se le ostriche erano nel menu. Possono essere utilizzati in molti modi, come ad esempio i posacenere. Altri lo usano anche per evitare che il calcare si fissi in lavastoviglie, lavatrice o bollitore. Per fare questo, è sufficiente far scorrere due gusci in lavastoviglie, un guscio in una rete da bucato in lavatrice per ogni lavaggio e un semiguscio nel bollitore.

7. Favorire il riciclaggio e il compostaggio

Una festa di Capodanno a rifiuti zero deve essere accompagnata dal riciclo. Ma prima di iniziare, è importante seguire i consigli sopra menzionati per ridurre la quantità di rifiuti a monte.

Quando si tratta di compostaggio, alcune famiglie hanno la propria compostiera domestica. In questo modo non dovrai più percorrere chilometri per riciclare i rifiuti. Tuttavia, se l'approvvigionamento di questa attrezzatura è complicato, anche l'uso di composter collettivi può funzionare. Questi possono trattare vari rifiuti organici, come gusci d'uovo, bucce di frutta e verdura, ecc.

8. Adotta nuove abitudini

All'inizio dell'anno è più facile fissare nuovi obiettivi per la riduzione degli sprechi. Sfortunatamente, queste risoluzioni spesso falliscono per mancanza di pazienza. Alcune persone vogliono andare troppo veloci e ottenere così un risultato immediato. Tuttavia, affinché l'obiettivo possa essere raggiunto, dobbiamo andare avanti passo dopo passo. La soluzione migliore è adottare proporzionalmente nuove abitudini.