Interessante

Come prevenire l'avvelenamento e reagire se si verifica?

L'avvelenamento dovuto all'ingestione di prodotti per la casa o per l'igiene è frequente, soprattutto nei bambini. Per evitare rischi mortali, è importante conoscere le misure preventive e di primo soccorso. Quali sono i tipi di avvelenamento? Quali sono le istruzioni di sicurezza e quali numeri di emergenza contattare?

Avvelenamento da prodotti per la casa

Panoramica dei diversi tipi di avvelenamento

L'avvelenamento si manifesta con tutti i sintomi patologici derivanti dall'ingestione o dall'inalazione di sostanze chimiche, piante, alimenti o farmaci. Nei bambini, questo è spesso accidentale, secondario all'assorbimento di prodotti alla loro portata oa seguito di un sovradosaggio di farmaci.

I casi più comuni di avvelenamento sono causati da prodotti specifici.

Ecco un elenco non esaustivo:

  • Acetone

Viene generalmente utilizzato come solvente in colle o solventi per unghie.

  • Acido borico

Trovato nel perossido di idrogeno borato, nelle gocce nasali, nei prodotti sbiancanti per il bucato o negli antisettici della pelle, l'acido borico può causare diversi disturbi. Sono in particolare respiratori, digestivi, renali o neurologici.

  • Antiruggine

Composti da fluoruri o ossalati, questi prodotti si dimostrano potenzialmente fatali per i bambini in meno di un'ora. I principali segni osservati includono collasso cardiovascolare, congestione bronchiale e disfunzione convulsiva. Sono riportate anche complicanze epatiche e renali.

  • Il svernicianti, il lucidi, il encaustici dove il decalcificanti per i ferri da stiro elettrici sono anche potenzialmente pericolosi.

Quali sono i segni di avvelenamento?

L'intossicazione si manifesta attraverso diversi sintomi tra cui:

  • Disturbi digestivi e dolore addominale;
  • Livello di coscienza alterato;
  • Difficoltà a respirare o tosse;
  • Nausea e vomito;
  • Eruzioni cutanee;
  • Allucinazioni;
  • Mal di testa;
  • Stato di shock ;
  • Scolorimento delle labbra, ustioni;
  • Sonnolenza.

Come prevenire l'avvelenamento: istruzioni di sicurezza

Adottando quotidianamente misure preventive, il rischio di avvelenamento è notevolmente ridotto. Per questo :

  • Ventilare regolarmente l'interno;
  • Assicurati di leggere il avvisi prima di qualsiasi utilizzo. Evita di mescolare due prodotti per la pulizia. Evitare anche l'uso simultaneo, che può provocare fumi tossici;
  • Conserva sempre i prodotti nella loro confezione originale;
  • Mantenere dispositivi a combustione regolare come riscaldatori ausiliari, forni o scaldacqua.

Intossicazione: misure da adottare nei bambini

Per proteggere i più piccoli dai possibili rischi di avvelenamento, è importante integrare alcune misure di sicurezza:

  • Metti i prodotti per la pulizia e il fai da te, nonché i medicinali in alto, fuori dalla loro portata;
  • Pensa a avvitare i cappucci di sicurezza completamente. Assicurarsi che le sostanze con pittogrammi "pericolosi" abbiano questo tipo di spina;
  • Assicurati di chiudere i tappi di sicurezza. Non esitare a verificarne la correttezza provando ad aprirli;
  • Prestare particolare attenzione al file data di scadenza alcuni prodotti;
  • In bagno chiudere sempre l'armadietto dei medicinali con una chiave;
  • Evitare di lasciare le confezioni vuote dei farmaci alla portata dei bambini;
  • Usa prodotti domestici o tossici fuori dalla vista dei più piccoli;
  • Divieto di piante domestiche velenose;
  • Anche la fonte di intossicazione, il trucco e i cosmetici devono essere conservati fuori dalla portata dei bambini;
  • Evitare di trasferire un prodotto pericoloso in un altro contenitore. Se necessario, si consiglia di specificare quest'ultimo con un'etichetta.

I riflessi da adottare in caso di intossicazione

Dopo l'avvelenamento, devono essere prese diverse precauzioni:

  • Chiama l'emergenza, compreso il centro antiveleni;
  • In caso di ingestione di prodotti per la pulizia come la candeggina, è tassativo pulire la bocca e le labbra del soggetto con un panno umido;
  • In caso di ingestione di sostanze tossiche, ispezionare sistematicamente la bocca per rimuovere eventuali frammenti non ingeriti;
  • In caso di contatto con la pelle: rimuovere gli indumenti sporchi, quindi sciacquare la parte interessata per 10 minuti sotto l'acqua corrente;
  • In caso di ingestione: evitare di dare da bere (acqua o latte) o di indurre il vomito;
  • Dopo inalazione: è imperativo lasciare la stanza, arearla e respirare all'aria aperta;
  • Non versare mai alcun prodotto negli occhi senza consultare un medico;
  • Non applicare mai un prodotto su un'ustione chimica senza consultare un medico;
  • Conservare la confezione del prodotto come riferimento per l'analisi presso il centro antiveleni;
  • Misura la quantità ingerita sulla base dei prodotti mancanti. Nei bambini, assicurarsi che non siano sotto i mobili o nelle loro tasche;
  • Per i soggetti assonnati o incoscienti, adagiarli su un fianco in posizione laterale di sicurezza e mantenerli in questa posizione fino all'arrivo dei soccorsi.

Numeri di emergenza in caso di avvelenamento

In caso di sospetto avvelenamento, e anche in assenza di sintomi, 145 è il numero di emergenza a cui rivolgersi per avere informazioni gratuite e immediate.

Questo numero ti permette di metterti in contatto con medici esperti. Valutano i rischi caso per caso e consigliano cosa fare.

Le domande più frequenti includono:

  • Chi: sesso dell'interessato, età e peso;
  • Cosa: parlare della sostanza o del prodotto che ha causato l'avvelenamento;
  • Come: sulla pelle? inghiottito? inalato o negli occhi? ;
  • Quanto: cerca di misurare la quantità massima che avrebbe potuto essere assorbita;
  • Quando: cercare di stimare il tempo trascorso a seguito dell'incidente;
  • Altre domande: quali sono i primi segni osservati? quali sono le prime misure adottate?

È anche possibile contattare direttamente i centri antiveleni, situati in 9 città fino ad oggi:

  • Tolosa: 05 61 77 74 47;
  • Strasburgo: 03 88 37 37 37;
  • Parigi: 01 40 05 48 48;
  • Nancy: 03 83 22 50 50;
  • Marsiglia: 04 91 75 25 25;
  • Lione: 04 72 11 69 11;
  • Lille: 08 00 59 59 59;
  • Bordeaux: 05 56 96 40 80;
  • Angers: 02 41 48 21 21.

Collegati agli ospedali, forniscono informazioni al pubblico ed eseguono rapidamente una diagnosi per gestire al meglio l'avvelenamento. Sette giorni alla settimana e 24 ore al giorno, questi professionisti sono responsabili della valutazione dei possibili rischi di esposizione tossica e offrono così il trattamento appropriato.