Interessante

Identifica gli agenti inquinanti in casa e proteggiti da essi

La qualità dell'aria interna contribuisce al benessere domestico. A volte si trova inquinato da vari agenti. Oltre ai gas tossici, negli habitat si trovano altre categorie di inquinanti. Alcuni provengono da prodotti per la casa, altri da vari materiali da costruzione. È essenziale prendere precauzioni per preservare il benessere degli occupanti della casa.

Fonti di inquinamento in una casa

Perché l'interno delle case è inquinato?

Driver intrappolati in un file sistema di aerazione delle particelle fini sarebbe più esposto all'inquinamento rispetto ai pedoni e ai ciclisti. L'interno della casa soffre di un inquinamento paragonabile a quello degli interni. In casa, infatti, si trovano tutti i gas nocivi intrappolato tra i muri. La combinazione di fumo di cucina e sigarette, vapore acqueo della doccia, prodotti per la casa e cosmetici, nonché i vapori del corpo si raccolgono all'interno. L'inquinamento ambientale è una preoccupazione quando gli occupanti della casa rimangono a casa la maggior parte del tempo.

Il problema sta nel fatto che mancanza di rinnovo dell'aria ambiente. L'inquinamento interno può infatti causare varie malattie respiratorie, inclusa l'asma. Le casalinghe ei bambini piccoli sono i più vulnerabili. Gli effetti sulla salute dipendono dalla sensibilità individuale, dalla natura e dalla quantità dell'inquinante. Possono essere immediati o manifestarsi come patologie croniche oa lungo termine. Quando il soggetto è considerato vulnerabile, gli effetti provocano l'irritazione di aree sensibili come gli occhi, il naso o la gola. Altri segni possono essere aggiunti ad esso, come nausea, tosse o persino asfissia. Per i più resistenti, gli effetti sono limitati al semplice fastidio o al disagio temporaneo.

Quali sono le origini dell'inquinamento domestico?

L'inquinamento domestico trova le sue fonti principalmente:

  • Nell'attrezzatura della casa: alcuni di essi, come il camino, la stufa o la caldaia a gas inquinano l'aria all'interno della casa. I cosiddetti depuratori d'aria e trattamenti non fanno che peggiorare la situazione. Tendono a produrre biossido di azoto, ozono o monossido di carbonio.
  • Nelle abitudini degli occupanti della casa: L'uso di prodotti per la casa e profumi per ambienti, nonché la presenza di animali domestici all'interno contribuiscono all'inquinamento. La polvere domestica è carica di pollini, spore e altri contaminanti. Può essere inalato dagli occupanti della casa. L'aria è tanto più inquinata se alcuni sono fumatori.
  • Materiali da costruzione o isolamento degli edifici: Anche se gli occupanti dell'alloggio non lo sospettano, i componenti dell'attrezzatura oi materiali dei mobili possono contenere composti organici volatili, fibre minerali, piombo o altri elementi nocivi.

Tra le diverse categorie di inquinanti domestici, in particolare inquinanti chimici. Si trovano in gran parte nell'aria respirata in casa. I fattori principali sono i riscaldatori difettosi. Emettono un volume significativo di monossido di carbonio. È un gas incolore e inodore che può essere fatale ad alte concentrazioni. Inoltre, anche se la vernice sembra innocua, è la fonte di un gas nocivo chiamato COV o Composti Organici Volatili. Questi includono formaldeide, solventi organici, benzene e altri gas.

Anche i profumi e i marcatori diffondono questi gas. Fai attenzione, alcuni sono cancerogeni. Anche i composti organici semivolatili o COSV circolano nell'aria. Si trovano in alcuni rivestimenti e biocidi. Inoltre, anche i pesticidi e gli insetticidi, alcuni organismi viventi che proliferano in casa, come muffe e funghi, contribuiscono all'inquinamento atmosferico. Anche se sembrano innocui, sono fonte di inquinamento e sono fonte di varie infezioni. Anche altri inquinanti come il radon si accumulano negli interni. Questo gas radioattivo naturale si trova in cantine poco ventilate. L'umidità, invece, è la causa del degrado dell'aria interna, sebbene non sia espressamente considerata un inquinante. Cucinare, asciugare i vestiti, i fumi della doccia e persino respirare sono alcune delle fonti di umidità.

Come pulire l'aria all'interno della casa?

Proteggersi dai diversi tipi di inquinamento richiede forza di volontà. Ecco alcuni suggerimenti per ripulire i tuoi interni:

  • Divieto di fumare da casa: questa decisione non sembra scontata ai fumatori. Eppure si è dimostrato straordinariamente efficace. Questo perché le particelle tossiche che fuoriescono dalle sigarette si attaccano ai tessuti per molto tempo. La loro azione continua nonostante la ventilazione dall'interno. Questo fenomeno è noto come fumo passivo di terzo grado.
  • Scegli prodotti per la casa ecologici: per garantire il loro carattere ecologico, si consiglia di privilegiare i prodotti con etichette ecologiche, come NF Environment o European Eco-label. Alcuni prodotti da cucina multiuso sono noti per avere molte proprietà detergenti, come bicarbonato di sodio, aceto o limone. Si presentano come ottime alternative ai prodotti chimici e tossici per la casa.
  • Ridurre il più possibile l'uso di candele profumate, delle fragranze per ambienti, delle bastoncini di incenso e lampade da pastore: durante la loro combustione emanano sostanze tossiche e allergeniche da questi prodotti. È possibile sostituirli con oli essenziali biologici. Tuttavia, questi devono essere utilizzati con moderazione. Per profumare la casa, aspirare un batuffolo di cotone imbevuto di oli essenziali durante l'aspirazione, l'odore si diffonderà poi naturalmente nell'aria.
  • Lascia che il veicolo si raffreddi all'esterno prima di restituirlo al garage: quando si raffredda, il motore emette gas tossici come il benzene. È quindi essenziale lasciare l'auto all'aperto per un po 'per permettere a questi gas di disperdersi.
  • Purifica l'aria della casa: Il modo migliore per farlo è utilizzare un purificatore d'aria. Questo dispositivo cattura l'aria ambiente e la filtra per liberarla dalle particelle inquinanti sospese. Restituisce aria pura e sicura. Prediligi i purificatori d'aria con filtri HEPA, ad alta densità.
  • Sbarazzarsi degli acari della polvere: abbondante nel letto, gli acari della polvere provocano allergie. Per sbarazzarsene, lavare le lenzuola una volta ogni 2 settimane, coperte e cuscini ogni 2 o 3 mesi. Durante la pulizia, evitare di utilizzare strumenti come una scopa o uno spolverino che fa sospendere la polvere nell'aria. Preferisci invece un aspirapolvere con filtro HEPA o panni in microfibra che verranno agitati all'esterno.