Interessante

Auto: come risparmiare benzina?

Utile principalmente per il funzionamento del motore del veicolo, la benzina è essenziale anche per il funzionamento degli accessori che forniscono comfort nell'abitacolo, compresa l'aria condizionata. L'impennata dei prezzi alla pompa richiede una riduzione del consumo di benzina per ridurre la bolletta. Concentrati sui suggerimenti per risparmiare benzina.

Risparmia benzina

Acquista carburante più economico

Marchi tradizionali come Esso, BP e Total offrono generalmente carburante più costoso di distributori di benzina del supermercato. È anche possibile trovare una stazione di servizio che offre benzina più economica utilizzando comparatori dei prezzi del carburante basati sul web come prix-carburants.gouv.fr o zagaz.com. Su questi siti, il prezzo al litro viene aggiornato ogni due settimane.

Preferisci uno stile di guida più fluido

Guidare più lentamente consente di risparmiare carburante evitando multe e incidenti per eccesso di velocità. Per ridurre i consumi, è inoltre consigliabile "evitare frenate inutili così come accelerazione improvvisa. In effetti, l'accelerazione richiede molto carburante. Pertanto, è meglio accelerare lentamente e frenare gradualmente. Questo metodo di guida consente di risparmiare fino a 20 % di benzina. Per consumare meno benzina, si consiglia inoltre di mantenere una velocità costante e di sorpassare il minor numero di auto possibile. Inoltre, si consiglia di non guidare in folle. Infatti, per funzionare al minimo, il motore consuma carburante. È preferibile utilizzare il freno motore. Quando si scalano le marce, il motore frena automaticamente e non consuma nulla. Questo suggerimento è utile sia in discesa che in rallentamento.

Guidare a bassi regimi fa risparmiare litri preziosi. Per fare ciò, è consigliabile cambiare rapidamente marcia. È importante non rimanere bloccati per primi e passare il secondo il più rapidamente possibile. Anche in città a 50 km / h, è meglio guidare in quarta o addirittura quinta, piuttosto che in terza. In effetti, il veicolo consuma meno carburante in quarta o quinta. Inoltre, è consigliabile non salire mai a 3000 o 3500 giri / min. In effetti, il motore consuma di più a questa velocità. Sarebbe meglio cambiare marcia tra 2.000 e 2.500 giri / min. In ogni caso, questo trucco non è dannoso per il motore poiché il miglior numero di giri per un motore a benzina è a questo livello. Si noti che il numero di giri al minuto viene visualizzato sul contagiri del cruscotto.

Altrimenti, fermare il motore è efficiente nel consumare meno carburante. In effetti, l'accensione dovrebbe essere spenta quando si ferma per più di un minuto. Per telefonare, sbarcare passeggeri, consultare una mappa o attendere negli ingorghi, il motore deve essere spento. A differenza delle auto più vecchie, i modelli recenti sono più resistenti agli arresti improvvisi e sono molto più efficienti. Su un'auto dotata del dispositivo Inizia e ferma, il motore si spegne automaticamente dopo essere rimasto fermo per alcuni secondi.

Per non abbassare l'indicatore del livello del carburante, è anche importante spegnere l'aria condizionata quando si lascia l'auto. In estate, alcuni automobilisti si abituano a lasciarlo acceso per mantenere freschi gli interni quando arriva il momento di rimettersi in strada. Di conseguenza, il motore esercita uno sforzo maggiore e il consumo di carburante aumenta. Inoltre, si consiglia di utilizzarlo a una temperatura ragionevole. Per fare ciò, non dovrebbe essere completamente acceso all'avvio, anche in condizioni climatiche estremamente calde, poiché ciò potrebbe ridurre le prestazioni del motore. Nota che 23 ° C sono sufficienti per sentirsi bene. Se l'aria condizionata aumenta il consumo di carburante del 20%, è meglio ventilare bene l'interno aprendo le porte e il bagagliaio prima di mettersi in viaggio.

Per ottimizzare il consumo di carburante, il cruise control è un ottimo alleato. Impegnabile a partire da 30 km / h, può essere utilizzato su autostrade e superstrade, anche in centri abitati. Il governatore mantiene un ritmo costante sia in discesa che in salita. Per fare ciò, l'auto accelera in salita. È meglio disattivarlo quando la guida è fluida ed economica, soprattutto in discesa e in salita. Infatti, nelle discese, è consigliabile rallentare. In salita è meglio scalare le marce per non forzare il motore.

In autostrada, guidare a 120 km / h fa risparmiare il 20% di benzina, ovvero 1 litro ogni 100 km. Si consiglia inoltre di chiudere i finestrini e il tettuccio apribile. Infatti, l'apertura di più finestrini influisce sull'aerodinamica dell'auto e aumenta il consumo di carburante del 5%. L'uso di aria condizionata a una temperatura ragionevole è consigliato nella stagione calda. D'altra parte, in città ea bassa velocità, l'apertura dei finestrini non ha alcun impatto sul consumo di carburante.

Inoltre, riscaldare l'auto più di 5 minuti prima della partenza è costoso in termini di carburante. In effetti, un'auto è pronta per partire non appena viene avviata.

Manutenzione regolare del veicolo

Oltre a fornire una frenata più efficiente e una migliore manovrabilità, pneumatici gonfiati correttamente consumano meno carburante. Si noti che i pneumatici sgonfi si degradano rapidamente e aumentano la resistenza al rotolamento del veicolo. Quindi, è consigliabile controllare frequentemente la pressione dei pneumatici, soprattutto ogni 500 km o ogni mese. Prima di intraprendere un lungo viaggio, si consiglia di aggiungere una pressione compresa tra 0,2 e 0,3 bar oltre al valore consigliato dal produttore. Inoltre, cambiando il filtro dell'aria si risparmia fino al 10% di benzina, ovvero 100 euro ogni 10.000 km. Si consiglia di cambiarlo prima che diventi troppo sporco. L'ideale è sostituirlo ogni 15.000 km. Inoltre, si consiglia di optare per un accessorio compatibile con il veicolo.

Si consiglia inoltre di controllare regolarmente il file livello dell'olio. In effetti, un motore mal messo a punto consuma fino al 25% in più rispetto a una macchina normale. Idealmente, il motore dovrebbe essere scaricato circa ogni 15.000 km o una volta all'anno. Notare che un motore sporco consuma più carburante.

Inoltre, un veicolo deve essere revisionato ogni 20.000-30.000 km. Per risparmiare carburante, i componenti del veicolo devono essere in buone condizioni.