Interessante

3 consigli pratici per un'efficace insonorizzazione della tua casa

Spesso è difficile trovare pace con un quartiere rumoroso, coinquilini festosi o i rumori dei bambini. La soluzione migliore per un interno silenzioso è rafforzare o fornire isolamento acustico. Ecco alcuni consigli da scoprire per ottenere un buon isolamento acustico della casa senza spendere troppo.

Insonorizzazione a casa

Qual è il miglior isolamento acustico?

Qualunque sia l'isolamento che scegli, è sempre una buona idea scegliere il materiale giusto:

  • Il ovatta di cellulosa: è probabilmente il miglior isolante acustico, migliore del lana di vetro. A parità di densità e spessore, l'ovatta di cellulosa è più efficiente di quest'ultima. Il piccolo svantaggio sta nella densità. Quando viene soffiato o proiettato con una densità troppo alta, la sua efficacia può essere messa in discussione. Per beneficiare appieno dei suoi benefici, si consiglia di chiamare un professionista.
  • Il sughero: è utilizzato principalmente per trattare problemi acustici. È adatto anche per il rumore aereo. È particolarmente efficace nel ridurre il rumore da impatto. Anche molto spesso, intorno ai 30 mm, impedisce la propagazione di suoni acuti.
  • Il Fibra di legno: la sua porosità gli conferisce una buona qualità di assorbimento acustico. Grazie alla sua rigidità e struttura flessibile, è adatto sia per costruzioni esterne (tetto) che interne (lastre, pavimenti, pareti, ossatura). Nel tetto o in facciata, le sue prestazioni acustiche rimangono intatte. Ad alta densità, offre una notevole capacità sonora.
  • Il Cannuccia: qualunque sia la sua origine, questo materiale naturale garantisce l'isolamento acustico a un prezzo contenuto. Scelta ecologica per eccellenza, è priva di qualsiasi componente tossica. La paglia può essere utilizzata sotto forma di balle di paglia secca per costruire muri e tramezzi. Può anche essere intonacato con terra o incorporato in pannelli di casseforme.

Come posso evitare di sentire il rumore dei vicini?

Per chi vive in case a due piani, il rumore dall'alto è un vero problema. Molti si lamentano di sentire i vicini passare nelle aree comuni, come scale o corridoi. Anche i clic dei tacchi ei rumori dei bambini che corrono sono molto fastidiosi. Sebbene gran parte del suono penetri attraverso il soffitto, entra anche attraverso le pareti. Per rimediare a questo, è essenziale la realizzazione di un isolamento acustico.

Per smettere di sentire i rumori provenienti dal pavimento, il controsoffitto è notevolmente efficace. L'altezza dipende dallo spazio disponibile. Questa soluzione è particolarmente adatta per chi ha un soffitto alto. Infatti l'installazione di un controsoffitto richiede almeno 10 cm di spazio. Piatti speciali per insonorizzazione, sarà necessario un telaio di supporto e un isolamento. Per risultati ottimali separare il controsoffitto da quello reale, utilizzando ganci antivibranti o un telaio a campata lunga. Questo sistema riduce il rumore di diversi decibel.

Tuttavia, è possibile fare a meno del lavoro. Appena mantenere buoni rapporti con i vicini. In caso di fastidiosi rumori provenienti dalla propria abitazione, avviare la discussione. Parlare apertamente della situazione con il tuo vicino non costa nulla. È anche possibile invitarli a casa tua in modo che possano vedere i rumori da soli. Anzi, potrebbero non rendersene conto. Una volta che vedono il problema, possono prestare maggiore attenzione. L'obiettivo è imporre un certo rispetto reciproco tra i vicini. Se non sono abbastanza collaborativi, ricorda loro le regole del buon vicinato. Per rendere le cose più formali, è consigliabile ricordarle per posta. Indicare le normative in base al problema in questione, facendo riferimento ad esempio agli articoli (R1334-30, R1334-31, R1337-7 a R1337-10) del codice della sanità pubblica. Il processo amichevole dipende dal tipo di relazione tra vicini. Se fallisce, è consigliabile contattare il municipio, la stazione di polizia o un conciliatore della giustizia, che sono più in grado di risolvere questo tipo di conflitto. In attesa che la procedura vada a buon fine, prendere in considerazione una soluzione provvisoria, ad esempio pannelli di sughero. Mettili contro le pareti, per ridurre il rumore. Il tappeto e i tappeti sono anche un'efficace soluzione a breve termine se il rumore proviene dal soffitto. Miglioreranno anche l'isolamento termico della casa, soprattutto in inverno.

Quale isolamento acustico per le pareti?

Quando le pareti non sono abbastanza spesse, i rumori possono penetrare attraverso i materiali. Per ovviare a questo tipo di inconvenienti esistono diversi metodi. Le più facili da implementare sono soluzioni costruttive. Ad esempio, è più redditizio investire in installazioni in tripli o doppi vetri. Le installazioni a vetro singolo spesso richiedono lavoro aggiuntivo per risolvere i problemi di inquinamento acustico. Se i rumori attraversano i muri, passano anche attraverso le porte e le finestre. Prima di iniziare i lavori, si consiglia di accertare la fonte del rumore. Una volta confermato che il problema è con le pareti, optare per l'isolamento fibroso. Con una struttura fibrosa e flessibile, riducono notevolmente il rumore. Optare per lana minerale, come lana di vetro o lana di roccia. Per l'isolamento acustico ecologico, ci sono isolanti naturali realizzati con fibre vegetali o animali.

Per ridurre il rumore che circola tra le pareti, il barriere antirumore risultano efficaci. Questa soluzione intelligente non richiede grandi opere. Chiamate anche tende acustiche o tende acustiche, vengono utilizzate per smorzare la propagazione del suono tra gli spazi. A differenza di una tenda classica, la tenda acustica è progettata con una composizione specifica, in grado di filtrare la circolazione sonora. La realizzazione di questo tipo di tenda varia in base al numero di strati di materiale. La cortina acustica deve essere scelta in base al tipo di suono. Prima di investire in questa apparecchiatura, è essenziale identificare la fonte del rumore. I più efficienti sono composti da 7 strati. Sono destinati a rumori acuti difficili da coprire. Per rumori di circa 7 decibel, andrà bene un modello con 3 strati. Il loro spessore è quindi notevole. Per quanto riguarda i materiali da costruzione, la scelta è ampia. È possibile scegliere tra cotone pesante, armatura o tessuti sintetici.

La tenda del suono è posizionata:

  • Contro una partizione: è sempre possibile appendere una tenda acustica, anche senza un'apparente apertura.
  • Davanti a un'apertura di vetro: Le semplici vetrate richiedono spesso un kit o materiali aggiuntivi per rinforzare l'isolamento acustico. Affinché le tende acustiche siano efficaci, il tessuto deve estendersi di almeno 10 cm oltre il telaio su tutti i lati.
  • Tra due stanze: A volte la tenda del suono funge da divisorio per separare 2 diversi spazi abitativi. In questo caso, optare per supporti alti, a contatto con il soffitto, con bordi che cadono a terra.