Interessante

Tutto sui criceti

Il criceto è un animale adorabile e amato da grandi e piccini. Tuttavia, anche se sembra un peluche, è una cosa vivente. La sua adozione richiede il rispetto di varie condizioni per garantire un buon comfort e l'aspettativa di vita più lunga possibile.

Adotta un criceto

Tutto ciò che devi sapere prima di adottare un criceto

Prima di adottare un criceto, è fondamentale riflettere e conoscere le sue caratteristiche. In effetti, questo animale richiede cure speciali.

Animale notturno, il criceto può fare molti rumori. Dormendo quasi tutto il giorno, questo piccolo animale si attiva solo di notte. Una volta che la casa è tranquilla, si sveglia per mangiare, bere ed esercitarsi mentre esplora la sua gabbia. Quindi, sebbene sia piccolo, può essere un fonte di insonnia. Pertanto, non è consigliabile posizionare la gabbia in camera da letto.

Vale a dire che il criceto è un animale solitario non gradire vivere con altre creature o ancor meno con animali di un'altra specie. Tuttavia, il carattere varia da animale ad animale. Alcuni possono tollerare la presenza di un simile essere umano e altri no. Alcuni possono anche essere gentili e affettuosi, mentre altri sono aggressivi. In questo senso, i criceti dorati non possono tollerare la presenza di un altro criceto, mentre altre specie si adattano bene a una vita insieme. In particolare, è consigliabile mettere insieme un criceto maschio e una femmina. Tuttavia, devi pensare a possibili famiglie ospitanti per i loro futuri figli. D'altra parte, non è consigliabile mettere due maschi in una singola gabbia, poiché potrebbero litigare e ferirsi a vicenda. Inoltre, non è consigliabile far convivere due criceti cinesi femmine, perché sono aggressivi.

Inoltre, il criceto è un animale che non vivere a lungo. Ha un'aspettativa di vita di circa due o quattro anni. Per prolungarne la durata è quindi consigliabile allevarlo in buone condizioni.

Come educare un criceto?

Nel caso di un animale notturno, al criceto piace la calma. Per rispettare il suo metabolismo, deve essere lasciato riposare durante il giorno e posizionare la sua gabbia in un luogo lontano da rumori fastidiosi e urla. Tuttavia, non dovrebbe essere isolato in modo che si adatti al suo ambiente e alla presenza umana.

Ad un certo punto della giornata, devi anche pensare Tiralo fuori così può esplorare la casa. Per questo, si consiglia di:

  1. Adagiare un seme di girasole sulla mano e adagiarlo piatto nella gabbia;
  2. Aspetta che si avvicini per prenderlo delicatamente;
  3. Se morde, non rimproverare il roditore, ma togli rapidamente il dito prima di ripetere l'operazione.

Bisogna però fare attenzione a non perderlo di vista con il rischio di schiacciarlo o di non trovarlo. Poiché il criceto ama mordicchiare, è anche consigliabile tenere documenti e cavi importanti fuori dalla portata.

Inoltre, si raccomanda di migliorare le sue condizioni di vita e dargli ricompense in modo che possa essere domato. Quindi, affinché si adatti alla presenza dei suoi maestri, ha bisogno di abituarsi alle loro voci. Pertanto, è consigliabile parlargli o cantargli canzoni in tono rassicurante. Devi anche prenderti il ​​tempo per accarezzarlo.

Scegliere l'animale domestico giusto

La cura richiesta e la facilità di adattamento dipendono principalmente dalla scelta dell'animale. Quindi, per coloro che desiderano adottare un compagno dinamico e attivo, si consiglia di scegliere un file criceto femmina. D'altra parte, a criceto maschio risulta essere di più calma e più docile. Per quanto riguarda l'età, è meglio prendere un roditore che non sia né troppo giovane né troppo vecchio per avere una migliore aspettativa di vita. L'ideale è scegliere un criceto Da 5 a 10 settimane.

Per quanto riguarda le specie, queste sono le criceti d'oro che si adattano più facilmente all'addomesticamento. È possibile scegliere altre varietà come criceti Roborovski, criceti Campbell e criceti cinesi, ma questi ultimi sono più timidi e non amano troppo il contatto umano.

Al momento dell'acquisto, ma anche per tutta la vita dell'animale, devi anche rimanere vigile sul suo stato di salute. Un naso che cola o gli occhi, croste sul corpo, un pelo ruvido, perdita di capelli e un fondo bagnato sono tutti segni di cattiva salute. In questo caso, l'aspettativa di vita dell'animale malato è notevolmente ridotta.

Crea un nido accogliente

A differenza della maggior parte degli animali domestici, il il criceto non vive in libertà e deve essere mettere in una gabbia per garantirne il benessere e la sicurezza. Il suo habitat, in particolare, deve essere sufficientemente ampio e disporre di varie attrezzature necessarie per il suo sviluppo. Avendo bisogno di molto spazio per vagare ed esercitarsi, un criceto ha bisogno di una scatola di dimensioni almeno 70 cm x 40 cm.

Per quanto riguarda il materiale è possibile scegliere tra i modelli in plexiglass e le versioni bar. Questi ultimi sono consigliati per permettere all'animale di divertirsi arrampicandosi. Fai attenzione, è essenziale assicurarsi che la distanza tra le barre sia abbastanza stretta in modo che il criceto non possa passare.

Una volta che la gabbia è a posto, tutto ciò che resta è cospargere l'interno con fazzoletti di carta, ritagli di carta igienica inodore e cotone in modo che l'animale possa creare un nido accogliente per se stesso. È inoltre necessario allestire una zona pranzo con un po 'd'acqua in una bottiglia e una piccola ciotola per il cibo.

In modo che possa esercitare, allestire un'area giochi con tubi, ruota e scale è consigliabile. Infine, bisogna fare attenzione a coprire bene la gabbia in modo che il roditore non scappi o venga attaccato da un predatore.

Prendersi cura di un criceto

Anche se è più piccolo, la cura del criceto non è trascurabile. La sua adozione richiede lavoro e tempo.

  • Anche se deve essere allevato in una gabbia, a questo roditore domestico piace contatto con i suoi padroni. Quindi deve esserlo fuori dalla sua gabbia almeno 20 minuti al giorno.
  • È anche necessario controllare se gli è rimasto abbastanza cibo, rinnovare regolarmente la sua acqua e a pulito in profondità la sua gabbia ogni settimana.
  • Inoltre, è essenziale rispettare il periodo di ibernazione dell'animale. In effetti, a un certo punto dell'anno, la piccola palla di pelo entra in un periodo di letargia. La sua temperatura corporea e il suo battito cardiaco sono drasticamente ridotti. Tuttavia, per i criceti domestici, la letargia non è permanente durante l'inverno. Può svegliarsi in determinati momenti per nutrirsi. Durante questo periodo è molto importante mettere in un posto tranquillo lontano dal rumore e ridurre la temperatura

Nutrire un criceto

Per garantire una durata ottimale del tuo animale domestico, è consigliabile fornirgli un buona alimentazione. Nel caso di un criceto, è consigliabile varia la tua dieta. In effetti, è un animale onnivoro che si nutre sia di carne che di piante.

Mescolare i semi è il modo migliore per nutrire il tuo criceto.

Inoltre, è normale che il criceto consumi i propri escrementi, perché è naturalmente coprofago. Ottiene così alcune vitamine sintetizzate dai batteri che vivono nell'intestino.